GIULIO BERRUTI/ Video, chi è l’attore italiano tra i concorrenti di Ballando con le stelle 2014: la sua esibizione

- La Redazione

Uno dei concorrenti di Ballando con le stelle 2014 è Giulio Berruti. Nato a Roma il 27 settembre del 1984, è considerato uno degli attori più promettenti del nuovo cinema italiano

giulio-berruti_R439
Giulio Berruti

Lattore italiano Giulio Berruti si è esibito con un tango, ieri sera a Ballando con le stelle. Con lui ha danzato linsegnante Samanta Togni. Postura impeccabile, occhi azzurri penetranti, Berruti ha ballato sulle note di Amarti di Gianna Nannini e Gelosia di Adriano Cementano. Un tango apache degli anni Venti. Il pubblico ha molto apprezzato lesibizione, tanto che a fine ballo si è alzato in piedi per applaudire. una bella sensazione, ha commentato lartista. La giuria ha notato complicità nella coppia e ha dato alla performance 32 punti. Clicca qui per vedere il video

Uno dei concorrenti di Ballando con le stelle 2014 è Giulio Berruti. Nato a Roma il 27 settembre del 1984, è considerato uno degli attori più promettenti del nuovo cinema italiano. Al talento nella recitazione e alla sua incredibile bellezza aggiunge un altro dato particolare: è laureato in odontoiatria e protesi dentaria all’Università di Roma. Ma le curiosità non finiscono qui: infatti Giulio ha anche una grande passione per la meccanica, tanto da aver pensato di prendere una seconda laurea. L’idea è tramontata solo perchè contemporaneamente ha iniziato a essere molto richiesto come attore e quindi non ha più avuto tempo per lo studio. Questo non gli ha impedito, però, di brevettare il SAS, che è un sistema di salvataggio molto avanzato per i dive masters. Il suo debutto cinematografico avviene nel 2005 quando recita nella parte di Roberto nel film tratto dal fenomeno letterario ‘Melissa P’ per la regia di Luca Guadagnino. Sempre nello stesso anno ha un piccolo cameo nel film con Cristiana Capotondi e Primo Reggiani dal titolo ‘Scrivilo sui muri’ mentre nel 2006 è in tv con la miniserie Mediaset ‘La Freccia Nera’ nella parte di Thomas. 

La consacrazione al grande pubblico, però, arriva nel 2007 quando Giulio Berruti viene scelto per interpretare la parte di Andrea Van Necker, il marchese protagonista di ‘La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa’ con la regia di Stefano Alleva. Da quel momento gli si spalancano le porte del cinema e della televisione: nel giro di pochi anni gira infatti “Goltzius and the Pelican Company” con il regista Peter Greenaway, “Dieci regole per farla innamorare” con la regia di Cristiano Bortone, “L’amore è imperfetto” di Francesca Muci. La sua ultima prova cinematografica è del 2014 e si intitola”Walking on sunshine” per la regia di Dania Pasquini e Max Giwa. In televisione, invece, è il protagonista di “Il falco e la colomba” di Giorgio Serafini, la miniserie in tre puntate di Raffaele Mertes dal titolo “Angeli e Diamanti”, “Sangue caldo” di Luigi Parisi e il più recente “I segreti di Borgo Larici” per la regia di Alessandro Capone. Giulio Berruti è stato anche protagonista di diverse campagne pubblicitarie e di spot televisivi. Fra questi quello della Lancia girato da Gabriele Muccino e quello di Bulgari per la regia di Michael Haussman. 

A differenza di tante altre star nostrane, Giulio Berruti non ama molto il gossip e preferisce tenere per sé i particolari più intimi e segreti della sua vita privata. Di sicuro si sa che ha vissuto una lunga storia d’amore con l’attrice Anna Safroncik con la quale, mentre la loro storia si stava concludendo, ha dovuto girare la serie tv “Il falco e la colomba” nella quale interpretano la parte di due amanti. In una recente intervista su un noto settimanale femminile, Giulio ha dichiarato non solo di essere single ma anche di non riuscire a tenere i classici due piedi in una scarpa con due donne diverse contemporaneamente. Proprio per questo motivo non sarebbe andato a buon fine il corteggiamento iniziato da pochissimo a beneficio di una famosa e molto bionda attrice americana della quale, però, non ha voluto rivelare il nome.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori