CUORE RIBELLE / Anticipazioni puntata 14 novembre 2014: Eugenia e Antonio si fidanzano

- La Redazione

Nella prossima puntata della soap opera spagnola Cuore ribelle, in onda venerdì 14 novembre, alla tenuta dei Montoro si svolge la festa di fidanzamento di Eugenia e Antonio

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4
Pubblicità

Domani, venerdì 14 novembre, alle 8.15 su Rete 4 andrà in onda l’ultimo appuntamento settimanale con Cuore ribelle. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo oggi nella soap spagnola. Lattentato della Mano Nera orchestrato dal capitano Olmedo (Eugenio Barona) su ordine di Alvaro (Ivan Hermes) ed eseguito di Antonio Villa, sembra poter dare la possibilità allo stesso Olmedo di opporsi ai contadini anarchici ma in loro aiuto arriva il Governatore che in un faccia a faccia con il capitano gli fa presente che cè una legge spagnola che consente a chiunque la libertà di potersi riunire ed esprimere le proprie opinioni. Il Governatore sottolinea come si aspetti da parte sua un comportamento equo nella vicenda e non abusi di potere. Poi gli chiede di Carranza (Juan Gea) e in particolare se sia stato disposto il trasferimento nella città di Madrid, con Olmedo che rimarca come si occuperà della cosa a tempo debito. Roberto (Isaak Ferriz) riceve la visita dei rappresentanti del partito socialista per sapere cosa abbia deciso per la sua eventuale avventura nel mondo della politica ricordandogli come tutte le spese saranno pagate dallo stesso partito. Rimasto da solo con il nonno Cosme, gli chiede cosa pensi. Cosme gli fa un bellissimo discorso rimarcando come non debba essere influenzato da nessuno nella scelta e che lui fino al giorno precedente gli aveva sconsigliato di patire per una questione di egoismo in quanto molto legato a lui e suo fratello Juanito. Roberto ascoltando le parole di Cosme prende la decisione di voler restare perché sono ad Arazana i propri affetti ed inoltre ha una terra di cui deve e vuole prendersi cura. I due si abbracciano. 

Pubblicità

Intanto nel nascondiglio dei banditi Sara (Marta Hazas) si trova insieme a Juan (Manuel Bandera), Chato (Alfonso Begara) e Marcial per discutere in che modo liberare Carranza, Juan fa presente di conoscere la strada che percorrerà la scorta che porterà Carranza a Madrid, ipotizzando un possibile punto dove assalirli. Sara però non è daccordo in quanto è presumibile pensare che possano attendersi questo attacco e che quindi abbiano preso delle contromisure. Secondo Sara il modo migliore per liberare Carranza sia quello di farlo in carcere, unidea che non sembra convincere nessuno. Secondo Sara devono essere molto astuti. A un certo punto arriva Rafalin (Fernando Vaquero) che vorrebbe partecipar e al loro piano ma Chato lo scalcia via con luomo che rimarca come si pentiranno molto presto di quello che hanno fatto. Intanto ci sono forti dubbi da parte di Marcial nel decidere quello che vuole fare in quanto non vuole mentire e quindi perdere Flor. Juan e Chato gli ricordano come Carranza gli abbia salvato la vita in passato e soprattutto del codice di onore esistente tra loro. Tuttavia Marcial non sa ancora cosa fare in quanto teme di rovinare nuovamente tutto. 

Eugenia (Sara Rivero) è su di giri per via dellimminente festa di fidanzamento con Antonio e Martina cerca di tranquillizzarla evidenziando come tutto sia pronto. Inoltre Martina cerca di farla ragionare sul fatto che stia prendendo una decisione troppo avventata nello sposarsi in tempi così ristretti ma Eugenia non ne vuole assolutamente parlare ed inoltre rifiuta la proposta della stessa Martina che la invita a concedersi alluomo prima del matrimonio per capire se sia effettivamente innamorata. 

Pubblicità

Sara alla stamperia riceve prima la visita di Roberto che le annuncia la sua decisione di restare ad Arzana e poi quella del Governatore che vorrebbe leggere qualche articolo su questa vicenda della Mano Nera non trova troppo affidabili le parole di Olmedo. Roberto poi si reca nei campi dove riceve la visita di German (Pep Munnè),venuto per dargli dei semi da mettere nel suo terreno in vista della sua assenza. Roberto lo mette al corrente di come abbia deciso di restare, per stare con i propri cari. Roberto torna a casa dove parla della bella notizia con Thomas e Carmen (Pastora Vega). I genitori sono ovviamente contenti ma poco dopo arriva immediatamente Juanito con una brutta notizia per lo stesso Roberto in quanto gli è arrivata una lettera nella quale si fa presente che deve pagare un’imposta sul proprio terreno. Carmen vorrebbe tornare a lavoro per recuperare i soldi ma Thomas si oppone fermamente. Mentre Sara blocca Rafalin credendo che volesse denunciare la banda quando in realtà stava parlando con il sergente Morales (Tomas Del Estal) solo di funghi, Marcial sembra essere orientato ad aiutare il resto della banda di liberare Carranza. Olmedo convoca nuovamente Antonio Villa assegnandogli un nuovo compito ossia quello di uccidere Carranza prima che parta per Madrid. Elvira scopre una lettera nella quale capisce che suo marito ossia il Governatore, abbia avuto un figlio nella storia con l’amata Maria e che la loro infelicità sia dovuta alla continua ricerca del figlio.

Trama puntata 14 novembre 2014 – Alla tenuta si svolge la festa di fidanzamento di Eugenia e Antonio, durante la quale Antonio chiede a German di poter lavorare nell’azienda di famiglia. German accetta con entusiasmo e lo accoglie come un figlio, mentre Alvaro e Martina vogliono trovare un modo per liberarsi di lui. Inoltre Eugenia gli regala un orologio che apparteneva da molti anni alla famiglia Montoro, suscitando le ire del fratello. Poco prima della festa, Antonio si presenta alla locanda della Maña e fa delle avances a Julieta, trattandola come una prostituta. Julieta, offesa, gli dà uno schiaffo e lui giura vendetta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori