Die Hard – Duri a morire, stasera su Rete 4 il film con Bruce Willis e Jeremy Irons. Video trailer

- La Redazione

Stasera, martedì 4 novembrem, Rete 4 propone Die hard Duri a morire, film del 1995. I protagonisti sonoJeremy Irons, Bruce Willis e Samuel L. Jackson. Vediamo la trama

brucewillis_R439
Bruce Willis

Stasera su Rete 4 va in onda il film Die hard Duri a morire, con Bruce Willis e Jeremy Irons. la storia di John, separato dalla moglie e sospeso dal dipartimento di polizia, che conduce una vita normale. Ma la sua vita verrà stravolta da un uomo, che inizia a piazzare bombe per tutta la città, sfidandolo a fermarlo.

Rete 4 propone stasera Die hard Duri a morire (titolo originale: “Die Hard with a Vengeance“) è un film del 1995 diretto dal regista Joihn McTiernan e può essere considerato senza dubbio il terzo capitolo di una saga che vede come protagonista lagente di polizia John McCleane. Il soggetto è basato sui racconti creati dallo scrittore Roderick Thorp, la durata complessiva del film è di 2 ore e 11 minuti mentre nel cast ci sono Jeremy Irons, Bruce Willis, Graham Green, Colleen Camp e Kevin Chamberlain. Ecco la trama. Siamo nella città di New York. Prima della consueta apertura mattutina, un grande magazzino americano viene letteralmente fatto saltare in aria da alcune cariche esplosive posizionate nella struttura in maniera molto sapiente da quello che sembra essere un terrorista. La polizia incomincia ad investigare sul caso ma sembra brancolare nel buio, anche perché lattentato è stato eseguito in maniera tale da non lasciare alcuni indizio. La svolta arriva quando il commissario che si sta occupando del caso, viene contattato da un uomo che si dice responsabile di quanto accaduto ed il cui nome è Simon (Jeremy Irons). Simon rimarca al commissario di aver messo tantissime altre bombe sul territorio di New York, pronte ad esplodere nel caso in cui la polizia non segua alla lettera i propri dettami. Il terrorista richiede che venga reintegrato nel corpo un agente di polizia, John McClean (Bruce Willis) che in precedenza era stato sospeso dal servizio per i propri modi non regolamentari di portare avanti le indagini. Simon vuole che John non solo venga reintegrato ma che sia provvisto di un cartello in bella mostra dove vi sia scritto Odio i negracci e spedito nel bel mezzo del quartiere di Harlem.

Non avendo altra possibilità il commissario si precipita a casa di John trovandolo completamente ubriaco il che costringe lo stesso commissario a fare il possibile per farlo riprendere e quindi lo invia ad Harlem. John si trova catapultato così in una situazione molto difficile in quanto vista laltra concentrazione di persone di colore presenti nel quartiere, rischia di venire linciato da una folla completamente fuori controllo per il messaggio presente sul cartello. Quando sembra che per il povero John ci debba essere una fine quanto mai tragica, in suo soccorso arriva un tizio di colore della zona il cui nome è Zeus (Samuel L. Jackson), che riesce a calmare i propri concittadini. Simon che nel frattempo stava assistendo alla faccenda da lontano, non prende per nulla bene lintromissione delluomo e per punirlo, pretende che anche lui entri a far parte di questo diabolico gioco.

Nel frattempo l’intelligence delle forze di sicurezza scopre che Simon è il fratello di un terrorista di nome Hans Gruber che proprio John aveva fermato anni prima uccidendolo per cui si ritiene che possa esserci in atto una sorta di vendetta nei propri confronti. John e Zeus si ritrova a barcamenarsi tra mille difficoltà ed indovinelli che vengono proposti loro dallo stesso Simon e che tuttavia hanno come fine quello di mettere alla prova i due affinché riescano ad evitare lo scoppio di alcune bombe inserite in alcuni luoghi particolarmente frequentati come, ad esempio, nel caso della metropolitana. A un certo punto Simon parla loro di una bomba che sarebbe stata inserita in un edificio scolastico della città fornendo loro delle informazioni affinché possano scoprire di quale edificio nello specifico si tratti.

Mentre John, Zeus e tutti gli agenti di polizia concentrano la loro attenzione sugli edifici scolastici, Simon ed i propri uomini mettono in essere il vero obiettivo, ossia arrivare ad entrare nel caveau della Federal Reserve, prendere tutte le ingenti quantità di denaro e quindi farle esplodere a largo della baia di New York per portare a compimento il volere di un’associazione terroristica che vuole mettere in crisi il sistema economico dell’Occidente. John ad un certo punto si rende conto come la storia delle bombe sia tutta una messa in scena e che il vero obiettivo di Simon sia l’oro per cui insieme al compagno di avventura Zeus si mette sulle tracce dei terroristi per impedire il disastro economico. In realtà Simon tradendo gli ideali della cellula terrorista, vuol soltanto inscenare la distruzione dell’oro e tenerla tutta per serie. Tuttavia dovrà fare i conti con la caparbietà di John e Zeus che riescono a superare tantissime situazioni a limite e soprattutto a fermare Simon.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori