ALESSANDRO SIANI/ Chi è l’attore e comico napoletano ospite di Che fuori tempo che fa

- La Redazione

Nella puntata di “Che fuori tempo che fa” in onda stasera, tra i vari ospiti attesi in studio cè anche lattore, comico, regista e sceneggiatore Alessandro Siani

alessandro-siani
Foto: InfoPhoto

Nella puntata in onda stasera di Che fuori tempo che fa tra gli ospiti troveremo lattore, comico, regista e sceneggiatore Alessandro Siani. Nato a Napoli il 17 settembre 1975, come lui stesso ha confermato fin da quando era un bambino è sempre stato affascinato dal mondo dello spettacolo. In ragione di ciò e soprattutto in considerazione del talento di cui è in possesso, ha incominciato la propria avventura nel mondo dello spettacolo nelle vesti di cabarettista collaborando per un progetto locale intitolato Tunnel Cabaret, che vedeva le esibizioni dello stesso Siani e di altri giovani talenti della comicità partenopea, in uno degli storici locali ubicati a Napoli.

Cè da rimarcare come il vero nome di Alessandro Siani sia in realtà Alessandro Esposito e la decisione di utilizzare Siani come nome darte deriva dallintenzione di rendere omaggio al ricordo del giornalista Giancarlo Siani che nel 1985 fu assassinato dalla Camorra per via della sue indagini giornalistiche e per la sua lotta alla criminalità. Lesordio di Alessandro Siani in un programma televisivo comico avviene nel 1998 e per la precisione nel programma napoletano TeleGaribaldi, che è stato senza dubbio non solo molto apprezzato dal pubblico ma ha anche rappresentato una sorta di palestra della comicità dalla quale sono venuti fuori tanti talenti come Biagio Izzo, I Ditelo Voi, Nello Iorio, Paolo Caiazzo, Lisa Fusco e tantissimi altri ancora. Dopo lesperienza con questo programma, insieme a Biagio Izzo ha preso parte al programma “Pirati” sempre su una emittente locale napoletana.

Nel 2003 fa il grande salto venendo scritturato in una trasmissione di livello nazionale ossia Bulldozer, condotta da Federica Panicucci su Rai Due e nello stesso anno collabora anche in Domenica In che in quella annata vedeva alla conduzione Mara Venier. Nel 2004 incomincia a dedicarsi maggiormente al teatro che si dimostrerà essere per Alessandro Siani un grandissimo trampolino di lancio nel quale avrà un ottimo successo con i suoi spettacoli molto comici. Spettacoli che lo fanno diventare tra i più apprezzati comici nel Sud del Paese e poco alla volta anche nelle altre zone dItalia.

Nel 2006 ha inizio la carriera nell’ambito del grande schermo con la partecipazione di Alessandro Siani nel film “Ti lascio perché ti amo troppo”, diretto da Francesco Ranieri Martinotti. Sempre nel 2006 viene scritturato per entrare nel classico cinepattone che in quella occasione era “Natale a New York” che lo vedrà al fianco di grandissimi attori come Christian De Sica, Massimo Ghini e Sabrina Ferilli. Sempre nello stesso anno ha inizio una collaborazione con la trasmissione domenicale “Quelli che il calcio”, nelle vesti di inviato allo stadio nella gare casalinghe del Napoli. Anche nel 2007 è tra gli attori che recitano nel film natalizio, “Natale in crociera”, mentre nel 2010 arriva un successo straordinario con il film “Benvenuti al Sud” per la regia di Luca Miniero che poi avrà un seguito nel 2012 con il film “Benvenuti al Nord”.

Nel 2013 ha esordito con ottimi riscontri alla regia nel film “Il principe abusivo” che lo vede anche nelle vesti di attore e sta per uscire il suo ultimo film “Si accettano miracoli”, nel quale avrà ugualmente il doppio ruolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori