CUORE RIBELLE / Anticipazioni puntata 4 dicembre: Alvaro prova a incastrare Antonio

- La Redazione

Cuore ribelle, anticipazioni puntata 4 dicembre 2014: Alvaro cerca di far firmare ad Antonio un contratto prematrimoniale, ma l’uomo è molto furbo e coinvolge Eugenia nella discussione

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4

Domani mattina, giovedì 4 dicembre, alle 8.15 su Rete 4 va in onda una nuova puntata di Cuore ribelle. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo oggi nella soap opera spagnola. Cosme (Manuel Galiana) è stato portato in carcere da un agente della guardia civile per essere stato sorpreso al fiume a pescare nonostante vi fosse un cartello che indicava come la pesca fosse proibita  se non in presenza di un specifico permesso, di cui Cosme non è in possesso. Nella discussione si intromette Miguel (Carles Francino), che dopo aver fatto presente come la cosa sia facilmente risolvibile con il pagamento di una multa da 25 pesetas, non è per nulla daccordo con gli ordini che il capitano Olmedo (Eugenio Barona) ha lasciato alla guardia ossia di incarcerare quanti si rifiutano di pagare la multa come nel caso di Cosme. Alla caserma arriva anche Roberto (Isak Ferriz) che vorrebbe riportare a casa il nonno ma la cosa non sembra risolvibile in tempi brevi in quanto Cosme non crede giusto che si debba pagare per pescare nel fiume, cosa che peraltro ha fatto sempre nel corso della propria vita. Miguel cerca di spiegare che la norma sia stata introdotta da poco tempo e che purtroppo la legge deve essere applicata. Alla fine Cosme si ostina nel non pagare preferendo stare in carcere mentre Roberto fa ritorno a casa con la promessa da parte di Miguel che si prenderà lui cura del nonno e sistemerà ogni cosa. Flor (Ruth Gabriel) e Sara (Marta Hazaas) parlano della gravidanza di quest’ultima, con la prima che ipotizza diversi nomi che potrebbero dare al bambino e inoltre le da conforto quando sottolinea di non essere sicura di poter diventare una buona madre. Sara parla allamica del fatto di non aver ancora messo a conoscenza della cosa Miguel, certa che il momento non sia quello giusto ma Flor la invita nel farlo il prima possibile questo in quanto luomo ha diritto di sapere che presto diventerà padre e che potrebbero sposarsi.

Intanto, nella caserma Miguel preoccupato per i doloro fisici di Cosme che certamente non può sopportare a lungo la cella, decide di prendere liniziativa strappando allo stesso Cosme la promessa di pagare molto preso la multa facendogli notare come sia giusto non far stare in pensiero la propria famiglia. Cosme torna a casa per la gioia di tutti i componenti ed in particolare della figlia Carmen (Pastor Vega) che dal proprio canto in questo momento ha un altro pensiero che assilla la propria mente ossia il tradimento coniugale che ha consumato nel letto di German (Pep Munnè). Pepe (Juanjo Cucalon) per rendere felice Virtudes e sperare che possa fare delle donazioni al Comune, indossa i vestiti che la stessa donna gli ha consegnato e che erano appartenuti al suo primo marito. Julieta (Marta Guerras) da un mano al padre al fine di renderlo presentabile ed allo stesso tempo lo invita nel non sacrificarsi in questa storia, facendogli presente come ci siano donne interessate a lui per quello che è. Una volta incontratosi con Virtudes le spiega che quanto detto da la Magna sulla propria presunta malattia sia tutto falso. 

Miguel incorre nella rabbia di Olmedo che non tollerare che i propri ordini non vengano rispettati per cui minaccia di mandare una segnalazione al comando. Tuttavia Miguel non è per nulla preoccupato della cosa in quanto si dice certo che gli verrà riconosciuta la ragione nella faccenda. Lo stesso Olmedo più tardi alla locanda, incontra Antonio Villa (Raul Tejon che lo mette a conoscenza che è stato il Governatore a informare il comando della fuga di Carranza ed inoltre a presentare il rapporto su quanto successo sia stato Miguel il che rende il rapporto tra i due ancora più teso. Olmedo si reca dal Governatore invitandolo a non intromettersi in questioni che non gli competono. Ne nasce una discussione piuttosto accesa al termine del quale lo stesso Governatore ha un malore per cui i domestici avvertono della cosa Marcial (Marcial Alvarez) che gli presta soccorso. Il Governatore parla a Marcial di come la sua vita sia segnata per via delle polveri che ha respirato quando lavora in una cava. Inoltre, si confida con lui parlando del proprio cruccio di conosce la sua figlia e di aver reso la vita impossibile ed infelice alla propria moglie. Cosme intanto si rende conto del malessere della figlia che nel proprio animo è dibattuta se andare con German oppure restare al fianco del proprio marito. La donna tuttavia non ne vuole parlare con il padre. Virtudes va dalla Magna per rimproverarla per la bugia sul conto di Pepe, ma la donna viene convinta che la malattia del sindaco sia dovuta dal fatto di essere un incallito donnaiolo e per questo nega il tutto.

Trama puntata 4 dicembre 2014 – Martina e Alvaro sono preoccupati per il destino del raccolto, che giace ancora nel porto di Cadice e non riescono a far ragionare German. Cosme e Roberto riescono a parlare con il governatore e ottengono che il divieto di pesca senza fini di lucro venga eliminato, causando così le ire di Olmedo. Alvaro cerca di far firmare ad Antonio un contratto prematrimoniale, per mettere in salvo il patrimonio della famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori