Il Meglio d’Italia/ Laura Pausini e Il Rugantino di Brignano. Puntata 14 Marzo 2014

andata in onda ieri sera, a partire dalle 21.10 su Rai Uno, la terza puntata stagionale de Il meglio d’Italia, lo spettacolo comico di Enrico Brignano. Ecco cosa è successo

14.03.2014 - La Redazione
infophoto_enrico_brignano_R439
Foto: InfoPhoto

andata in onda ieri sera, su Rai Uno a partire dalle 21.10, la terza puntata de Il meglio d’Italia, il one man show di Enrico Brignano. La serata inizia con il corpo di ballo che si muove intorno a Brignano, che fa partire poi un breve monologo sugli studi intrapresi da Liz sull’essere italiani. A differenza delle altre volte, stasera la giovane dovrebbe essere ben preparata, grazie al “brignamino” datole dal conduttore. La lezione di stasera si basa sulle classiche scuse italiche per non andare a lavoro. ‘ innegabile che il contrasto dialettale tra nord e sud, con annesse differenze in fatto di gestualità, sia a dir poco un cavallo di battaglia di Brignano, che stasera propone al suo pubblico i vari modi d’ordinare una colazione a Milano, Roma e Napoli. Continua poi parlando di se stesso e in particolare delle sue origini. Il primo provino fatto in Rai era per un programma chiamato Tandem: “All’epoca facevo le imitazioni”, e ne approfitta per riproporre in breve Giovanni Paolo II, Andreotti e Pertini. Ad accompagnarlo inoltre c’erano suo zio e suo padre, che trascorsero tutto il tempo tra caffè e tramezzini. Tutto ciò si rivela essere un preambolo per presentare il primo uomo ad avergli offerto una chance in televisione, Jocelyn, che lo scelse per Il Grande Gioco dell’Oca. In quello show Brignano era un figurante. Viene mandato un vecchio filmato con Brignano (molto magro) in versione boia al fianco del conduttore Gigi Sabani. Viene annunciato che stasera Laura Pausini sarà ospite del programma, per la gioia di Liz, sua grandissima fan, che non vede l’ora di incontrarla. La Pausini dice d’aver apprezzato tantissimo Il Rugantino di Enrico. Sul palco Laura interpreta Rosetta (personaggio di Rugantino), un po’ come fece la Vanoni, che la Pausini imita per un po’. La voce della cantante è impressionante come sempre. Non soltanto Liz apprezza la Pausini, ma anche la madre di Brignano, che è in sala, e che viene salutata dalla cantante, che scende dal palco e le si avvicina, senza dimenticare il fan club che se ne sta appollaiato in galleria. Viene dunque esaltata la radio, e la Pausini lancia un urlo per Marconi: “Grande Guglielmoooo!”. Scopre inoltre che Sasso Marconi ha proprio a che fare con l’inventore italiano. Brignano le chiede quante persone la seguono in tour, e lei generica risponde “tante”. Enrico la paragona alla Fiat, ma lei ci tiene a precisare che purtroppo la discografia è in crisi, anche se la musica no. Il suo successo però è di certo dovuto, dice lei, al fatto d’aver sempre avuto i piedi ben saldi in terra. Leggendo erroneamente il gobbo, Brignano le chiede se si portasse sempre dietro la “tuta” come dicono, ma in realtà avrebbe dovuto dire la “pupa”, ovvero la figlia ancora piccola di Laura, che corregge il tiro e dice di portarsi anche un tuta dietro, così da fare jogging. Finalmente inizia a cantare una sua canzone, Dove resto solo io, per la gioia del pubblico in sala. Infine arriva Liz, che può liberamente parlare alla sua beniamina in spagnolo, chiudendo la sua ospitata. Parte un nuovo monologo, stavolta sulle donne, con Brignano che va tra il pubblico, con la telecamera che inquadra in primo piano sua madre. Tornato sul palco Enrico ripropone un vecchio pezzo, ma sempre divertente, quello su quando era giovane e provava ad approcciare le ragazze in discoteca. Lo sketch dura ben 22 minuti, che riducono Brignano a una maschera di sudore. Per far prendere un po’ di fiato al conduttore arrivano le ballerine su una base discomusic. I social sono impazziti per la Pausini, e Brignano coglie l’aggancio per un altro breve pezzo su come si comunicava ai suoi tempi. Tutto ciò però serve per introdurre Sergio Rubini, che un giovane Enrico vide girare un film a Roma anni fa, e ora non può credere d’averlo come ospite. Rubini parla d’emigrazione, raccontando di come suo nonno lo fece in maniera clandestina nel 1900, per poi tornare in seguito in maniera legale. Uno dei fili conduttori di questo programma è la grande capacità inventiva degli italiani, e per parlarne Brignano invita un altro amico, Mario Tozzi. Quest’ultimo parla dei rischi dei nostri territori, ma anche di come siamo in grado di abitare luoghi non accoglienti. Secondo lui le città più smart d’Italia sono Venezia, Roma, Napoli e Palermo, in grado di restare in equilibrio con la propria terra. Il nuovo argomento affrontato è poi la cucina, con ospite Luca Manfè, vincitore dell’edizione USA di MasterChef. Prima però parte un monologo sulla cucina italiana anni ’80. Arriva poi la nazionale di pizzaioli acrobatici, tra i quali c’è chi ha venduto una pizza da 8mila euro, la più costosa al mondo. Manfé vive a New York da 8 anni, e ha vinto MasteChef grazie a un piatto dai colori della bandiera italiana. Friulano come Bastianich, ha deciso di aprire un ristorante con piatti tipici della sua terra in America. In seguito Lando Fiorni ricorda Aldo Fabrizzi con una poesia a lui dedicata. Il programma termina con un monologo sui rimborsi dei politici, gettando la luce su quelli locali, alcuni dei quali hanno ottenuto un rimborso addirittura per dei vibratori: “Ma come, il vibratore ve lo comprate voi e poi va a quel posto a noi?”.

Scatta questa sera, alle 21.10 su Rai Uno, il terzo e penultimo appuntamento con Il meglio dItalia lo show di Enrico Brignano alla scoperta dei tesori italiani che rendono unico il nostro paese. Come sempre al fianco del comico ci sarà Liz Solari. Sul palco lorchestra di 23 musicisti, diretti dal Maestro Federico Capranica e i 12 ballerini, che eseguiranno le coreografie di Bill Goodson. Per vedere lo spettacolo non è necessario sintonizzarsi su Rai Uno, è possibile seguire Il meglio d’Italia anche in diretta streaming (clicca qui) offerta dalla Rai, tramite la piattaforma Rai.tv dedicata appunto alla diretta streaming del proprio palinsesto.

E tutto pronto per il terzo e penultimo appuntamento con “Il Meglio d’Italia”, il nuovo spettacolo di Enrico Brignano che va in onda venerdì 14 marzo alle 21.10 su Rai Uno. Come di consueto, il conduttore ricorderà quali sono le vere eccellenze italiane, le nostre risorse, il nostro genio, la nostra vitalità che, anche in un momento tanto difficile, riese a risvegliare lorgoglio di vivere in questo Paese. Lo show, giunto alla penultima puntata, si snoderà come sempre tra canzoni, monologhi e gag, in cui Brignano sarà da solo oppure spalleggiato da ospiti e amici. La sua compagna in questo viaggio è lattrice argentina Liz Solari, ma anche unorchestra di 23 musicisti, diretti dal Maestro Federico Capranica e da 12 ballerini con coreografie di Bill Goodson. In questo terzo appuntamento, vedremo lattore e comico romano duettare con Laura Pausini, ma anche insieme allattore e regista Sergio Rubini. Spazio poi alla cucina con Luca Manfè, incoronato terzo Masterchef dItalia durante la puntata del talent andata in onda giovedì scorso. Infine si parlerà dellarte del fai-da-te insieme al geologo, divulgatore scientifico e giornalista Mario Tozzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori