THE VOICE ITALY 2014 / Edizione 2. Puntata 2 Aprile 2014: Esther Oluloro incontra Nomi a mensa

Questa sera, mercoledì 2 aprile 2014, alle 21.10 su Rai Due va in onda il quarto e penultimo appuntamento con le Blind Audition della seconda edizione di The Voice of Italy

02.04.2014 - La Redazione
the-voice-2-coach
Vincitore The Voice

Torniamo a parlare di The Voice Italy 2014 e di una delle voci che finora ha attirato più l’attenzione nel talent di Raidue, ovvero Esther Oluloro. La bella Nigeriana, da molti anni in Italia, si è presentata quasi contro voglia alle blind sulle note di “Stay”. Per lei si sono girati Piero Pelù, Raffaella Carrà e Noemi. Alla fine, Esther ha scelto Pelù mentre la Carrà si rammarica per averla persa. I ragazzi in queste settimane stanno studiando e lavorando nel talent e mentre noi siamo ancora alla fase preliminare di The Voice, loro sono già molto avanti. Proprio in una giornata di ordinario lavoro per loro Esther Oluloro ha incontrato a mensa Noemi. Proprio la 22enne ha pubblicato sulla sua pagina Facebook la foto con uno dei coach dei team avversari scrivendo: Andando a mangiare in mensa guardate chi ho visto!! K bella  @noemi

Tutti quello che oggi hanno dai 30 ai 50 anni conoscono il fenomeno musicale degli anni ’90, ovvero i 99 Posse. Ieri sera abbiamo potuto fare un salto indietro grazie a The Voice of Italy 2014 e a Valerio Jovine (fratello di Massimo «JRM Jovine) che ieri è salito sul palco del talent con la speranza di rimettersi in gioco e fare musica. Il membro esterno dei 99 Posse è salito sul palco e con la sua musica e il suo modo di cantare Madonna (“spogliandola, facendo quello che voleva e rimandandola a casa” come ha detto J Ax) ha convinto i giudici ma soprattutto il rapper l’unico, forse, ad averlo riconosciuto visto che lo ha spinto a dire il nome della sua band. E’ proprio il coach rude ma sensibile ad aver conquistato Valerio che ha scelto lui e il suo coach come trampolino di lancio. Sembra che i due abbiamo già iniziato una collaborazione e mentre noi siamo qui a guardare le registrazioni delle blind auditions, secondo vivimilano.corriere.it, J Ax è stato guest star nel disco «Curre Curre Guagliò 2.0 Non un passo indietro, rivisitazione di quello originale.

La quarta puntata della seconda edizione del talent The Voice of Italy condotto da Federico Russo e che prevede come coach\giudici Raffaella Carrà, Noemi, J-Ax e Piero Pelù, ha inizio con il primo concorrente in gara che è Carmine Cirillo che ha assunto come nome darte Kavour e che si esibisce con il pezzo di Robin Thicke intitolato Blurred Lines. Una performance abbastanza convincente che infatti porta a girarsi prima Noemi e poi Raffaella Carrà. Dopo la disamina dei quattro coach su Carmine Cirillo che tuttavia viene incentrata maggiormente su alcuni particolare del suo look, il concorrente decide di voler entrare nella squadra della Carrà certo che sia lei lartista che possa farlo migliorare. La concorrente successiva si chiama Federica Bensi, una ragazza di 18 anni proveniente dalla città di Livorno e che si cimenta con un successo di Kate Perry: I kissed girl. La prova della giovane livornese è molto convincente e infatti tutti e quattro i giudici si girano per lei. Dopo aver ascoltato le motivazioni che hanno portato i quattro coach a dare il loro si a Federica, questultima decide di affidarsi a Piero Pelù che evidenzia essere unanima ribelle proprio come lei. Il terzo concorrente della serata è Claudia Coticelli, proveniente da Gragnano in provincia di Napoli, e propone un pezzo un po particolare: Mi sei scoppiato dentro il cuore di Mina. Per lei le cose sembrano non andare benissimo ma proprio allultimissimo momento utile si gira Noemi per cui per Claudia scelta obbligata. Il prossimo concorrente si chiama Fiorenzo Massarone che propone un vecchio brano di Fred Buscaglione, Carina. La sua performance tutto sommato non è negativa ma nessun giudice si gira per lui motivando la cosa soprattutto in funzione della scelta del pezzo che probabilmente non era adatto alle proprie caratteristiche. La prossima concorrenti a tentare di entrare nel programma è la 28enne Nadia Marino che canta la canzone di KT Tunstall, Black Horse and Cherry Tree. La sua è una esibizione molto buona che praticamente convince tutti e quattro i giudici che stando ai commenti, sembrano pronti a fare carte false per averla nella propria squadra ma alla fine la scelta ricade su Pelù evidenziando come il pezzo Vivere il mio tempo del cantante toscano sia quello che da sempre preferisce. La prossima concorrente si chiama Francesca Romana Dandrea e ha già partecipato in passato al talent Star Academy. Francesca interpreta la canzone Put Yout Records On di Corinne Bailey Rae trovando il sì soltanto da Raffaella Carrà per cui entra nella sua squadra. Il prossimo concorrente è in realtà una vecchia conoscenza del mondo della musica: si tratta di Valerio Jovine dei 99 Posse e canta il pezzo di Madonna Like A Vergine in una versione molto particolare orientata al reggae. Ottima esecuzione e naturalmente Valerio non poteva non entrare nel team di J-Ax. Il concorrente successivo si chiama Giancarlo Jimmy Ingrassia che si propone con il pezzo Guardastelle che Bungaro portò a un Sanremo di circa dici anni fa. Per lui si gira soltanto Noemi per cui Ingrassia entra nella squadra capitanata da Noemi. il momento di Pietro Napolano che invece si esibisce in un grandissimo successo di una band storica come i REM: Losing my religion. Napolano è una vecchia conoscenza che sicuramente avranno riconosciuti gli appassionati di Amici in quanto ha preso parte a questo talent. Per Pietro cè il si soltanto di J-Ax ma tanto basta affinché la sua avventura nel programma possa continuare. Viene anche mandata in onda un veloce reportage su una serie di concorrenti che non hanno ottenuto il benestare di nessuno dei giudici come Aura Linzi, Roberto Acciaro, Giuseppe Cavallo e Beatrice Pezzini. Tocca ad un altro concorrente che ha già tentato la fortuna ad Amici, si chiama Stefano e canta Feeling Good. Per lui ci sono ottimi riscontri ed alla fine entra nel team di Piero Pelù. il turno di Angela Nobile che canta un vecchio successo di Lucio Battisti, Insieme a te sto bene. Per lei cè il solo J-Ax che offre il proprio parere positivo con la concorrente che non nasconde di aver voluto entrare nel team della Carrà. Non cè la fa a superare il turno, invece, Kylie Dacilio, diciottenne, che ha proposta la canzone di P!nk, Who Knew. Il prossimo è il messinese Alessio Buscemi che canta Pompeii di Bastille per una esibizione che riesce a conquistare soltanto Raffaella Carrà. La prossima concorrente è Federica Marinari che canta Mama Know best. Voce molto originale che conquista immediatamente Piero Pelù che la prende nel proprio team. Dopo un momento dedicato a riepilogare velocemente quanto accaduto nelle scorse settimane e in particolare la composizione dei vari team, viene riproposto il provino di Suor Cristina che sta letteralmente spopolando su YouTube con oltre 40 milioni di click in una sola settimana. Il prossimo concorrente si chiama Emiliano Valverde che si presenta sul palco con la canzone Le ore piccole riuscendo a conquistare soltanto J-Ax che però sembra molto contento di questo innesto nel proprio team. Il successivo concorrente è il 31enne Jacopo Ratini che si esibisce nel pezzo remix Amore impossibile che però non gli consente di ottenere il parere positivo di nessuno dei giudici. Lultima concorrente della puntata si chiama Rosy che si esibisce in una esibizione piuttosto originale della canzone Your Song di Elton John, che le consente di entrare nel team di Raffaella Carrà.

Un’altra storia,un altro nome, Emiliano Valverde. E’ lui il nuovo talento che si prepara a calcare il palco di The Voce Italy 2014 quando manca poco al finale. Accanto a lui ci sono i genitori a cui sta mostrando il suo vero io poco alla volta. “Le ore piccole” è il pezzo che presenta e che convince subito J Ax che divertito si gira. Noemi trova la sua voce bella ma ha cantato con le 3 i “insipido, insicuro e impreciso”, il rapper spera di trovare con lui due p belle grosse, invece. Jacopo Ratini, 31 anni, di Roma, un altro cantautore arriva sul palco del talent. Nel 2010 è stato a Sanremo mentre la voglia di fare musica e di scrivere l’ha presa dal padre, lui ama scrivere canzoni che hanno ritornelli o melodie molto riproducibili. A The Voice presenta “One day/Amore impossibile” ma il suo esperimento non è riuscito, nessuno dei 4 si gira e Jacopo prende la sua chitarra e va via. E’ il momento di Rosy Lerro, 17 anni, che sale sul palco ma anche noi da casa non possiamo vederla così come i giudici. Lei presenta “Your Song” cantandolo con una passione e un’intensità assurda per una ragazza della sua età. Risultato? Noemi, J Ax e Raffaella Carrà si girano per lei. Solo Pelù rimane di spalle ma solo perchè non poteva inserirla nel suo team per il resto è felice di averla nel programma. Dopo i complimenti di tutti, è lei che deve scegliere e il suo nome, a sorpresa, è quello della Carrà. 

Federica Marinai, Pisa, 20 anni, occhi azzurri e grinta da vendere. Con la sua voce fa quello che vuole e sul palco di The Voice Italy 2014 porta tutta la sua gavetta in giro per l’Europa. Piero Pelù si gira quasi subito e appena ha la possibilità di parlare la riempie di complimenti “accusandola” di aver fatto vibrare il suo corpo “sai fare musica dalla punta dei piedi fino alla testa”. Noemi non si è girata perchè non ha ancora capito se stava cantando o urlando. Federica cerca delle esibizioni che possano darle un senso di liberazione, che possano farla sudare e per questo sceglie Piero Pelù. Ancora un concorrente, ancora dalla Toscana, Jean. Il nuovo concorrente entra “al buio” in studio e nemmeno il pubblico da casa non lo vedrà fino a che uno dei coach non si girerà. Anche lui ha una triste storia alle spalle, la perdita di un fratello e un’eredità che sa di fardello. Riuscirà a sfondare per tutti e due? Anche lui chitarra alla mano intona “Ain’t no sunshine” in modo sublime direi ma per lui non si gira nessuno. Pelù e J Ax aspettavano una piccola salita della voce ma questo non c’è stato e lo ha punito.

Angela Nobile, viene da Siracusa e ha 27 anni, e canta da quand’era bambina. E’ lei la prossima voce a salire sul palco di The Voice Italy 2014. Anche lei ha avuto un rapporto complicato con il padre che, però, è morto un anno fa. Solo desso si è accorta di avere bisogno di lui. Sale sul palco e canta con grinta ma per lei si girano solo i due maschietti. J Ax si sente conquistato sia per la voce che per il suo aspetto mentre Pelù le fa i complimenti anche per il pezzo scelto. Lei segue l’emotività del momento e scegliere J Ax mentre in sottofondo Pelù continua a dirne di tutti i colori. Genitori filippini per la prossima voce da ascoltare. Sul palco la bella Kylie Dacillo, 17 anni, si presenta con la sua chitarra ma non riesce a far girare nessuno. La Carrà trova che lei debba maturare ancora perchè in questo programma si cerca la voce, la numero uno. Studia giurisprudenza ma fa serate, fa musica e adora le luci su di lui. Alessio Buscemi, 30 anni, ha intenzione di capire se c’è spazio per lui nella musica. La sua esibizione un pò piatta non fa sciogliere i coach del programma fino a che Raffaella Carrà non decide di rischiare, avrà fatto la scelta giusta? Lei ha deciso di dargli fiducia ma vuole molto di più da lui.

Dopo un tuffo negli anni ’90 con Iovine dei 99 Posse, sul palco di The Voice Italy 2014 sale Giancarlo Ingrassia. Bel ragazzo, occhi azzurri e con alle spalle molta gavetta. Sembra proprio che nessuno sia convinto dal dolce cantante che canta senza strafare ma alla fine Noemi decide di girarsi per il 33enne che ringrazia. La rossa pensava molto a Lucio Dalla ed è rimasta colpita dal suo timbro, non poteva non girarsi. Dopo l’ennesimo si, ci viene mostrato un video con una carrellata di no fino ad arrivare a Pietro da Napoli, quasi 30 anni. La sua esibizione è quasi finita quando all’improvviso ecco voltare J Ax con grande di tutti. Il rapper si è accorto dei suoi problemi di intonazione ma è un “cavallo imbizzarrito” che lui vuole domare. Anche noi, come i giudici, non vedremo chi canta e dalla voce e il suo fisico capiamo già che si tratta di un ragazzo, Stefano per la precisione, con la voce poco mascolina che potrebbe confondere i giudici di spalle. “Feeling good è il pezzo che presenta con una voce straordinaria “sono sicuro che tra il pubblico c’è già qualcuno che sta scrivendo la tua pagina di Wikipedia” così lo giudica J Ax che gli chiede un virtuosismo e lo ottiene con un acuto che ha fatto esplodere delle teste, secondo Noemi. Ed è proprio nel team di quest’ultima che decide di stare mentre Piero Pelù lo prende a parolacce con tanto di bip in frequenza.

Ha 28 anni, si chiama Nadia Marino e non ha mi pensato di smettere di cantare. A The Voice Italy 2014 si presenta con la chitarra, lei è anche una cantautrice e questa sera canta “Black Horse and The Cherry Three” e per lei si girano tutti e 4 i coach. Piero Pelù si complimenta con lei per il ritmo e per la padronanza che ha del corpo, della voce e dello strumento. Nadia racconta di una sera natalizia a Massa Carrara e di una canzone che ha scritto e che le ha fatto capire il senso di una canzone di Peù, per questo sceglie lui facendolo anche un pò commuovere. Francesca Romana D’Andrea, ha 20 anni e vive a Roma. Non ha un rapporto con suo padre che l’ha lasciata quando aveva due anni mentre la madre ha fatto da uomo in tante occasioni. E’ stata a veline due anni fa e adesso è qui, sul palco aspettando che un giudice si volti. Sul filo del rasoio è la Carrà che si gira. Valerio Jovine sale sul palco di The Voice Italy e si è già esibito su palchi importanti, lui è un componente dei 99 Posse, sa suonare e scrivere la sua musica. Per lui si girano Piero Pelù e (manco a dirlo) J Ax. Sul finale si unisce a loro anche Raffaella Carrà mentre il pubblico applaude in delirio. Piero Pelù lo riempie di complimenti ma non sembra averlo riconosciuto ma J Ax si perchè gli chiede se appartiene ad una band e di dire il nome del suo gruppo. Per lui Piero Pelù è la storia della musica, Raffaella Carrà il sole ma in comune con J Ax ha la strada e non può far altro che scegliere quest’ultimo.

Federica Bensi, 18 anni, si presenta nel programma con una storia particolare a The Voice Italy 2, un tumore al rene all’età di tre anni e due genitori separati in cattivi rapporti tanto che la madre non ha voluto accompagnarla visto che era presente il papà. Federica sale sul palco con molta grinta e al suono di “I Kissed a Girl”. All’inizio c’erano dei dubbi visto che lei non è partita bene ma poi ha “impennato” e ha convinto tutti e 4 i coach ma il primo a girarsi è stato Piero Pelù. Ed è proprio il toscano che sceglie Federica. Claudia Coticelli non cerca l’estensione e la perfezione ma l’originalità. Tre anni fa ha fatto un provino per entrare in un gruppo e questo le ha permesso di lavorare con Andrea Bocelli. Nel backstage è molto calma ma poi va in panico per raggiungere la concentrazione. Sul palco di The Voice si presenta con “Mi sei scoppiato dentro il cuore” solo sul suo acuto finale si volta Noemi visto che gli altri non si sono lasciati convincere dalla sua ugola d’oro ma non molto comunicativa. Noemi si informa sul suo “genere” e lei le racconta del diploma al conservatorio. A Piero Pelù ha ricordato Iva Zanicchi.

L’anteprima di The Voice Italy 2014 questa sera si dedica alla presentazione del programma, alcune delle frasi dei 4 coach e un resoconto dei talenti che loro hanno già nei loro team: dieci per Piero Pelù, otto per Raffaella Carrà, J Ax ne ha già 11 mentre 10 sono quelli di Noemi. La quarta puntata delle “blind auditions” di The Voce comincia da qui. Carmine Cirllo, 45 anni, il suo nome d’arte è Kavour e lo deve a Pippo Baudo che lo ha aiutato a sceglierlo in un programma televisivo. E’ stato sposato per 4 anni con un donna ma adesso è quello che è, ha un compagno e non vuole più essere scartato per via dei pregiudizi di quest’ambiente, vuole essere scelto per la sua voce. Dopo pochi minuti il pubblico è già in delirio “Blurred Lines” è il suo pezzo. La prima a girarsi è Noemi ma subito la segue anche Raffaella Carrà. Complimenti per lui dalla bella rossa e non solo, anche Piero Pelù e J Ax sono contenti per lui. Kavour sceglie la Carrà per migliorarsi. 

E tutto pronto per una nuova puntata di The Voice of Italy 2014, in onda questa sera su Rai Due a partire dalle 21.10. Tornano anche in questo terzo appuntamento le cosiddette blind auditions, in cui i quattro giudici (Raffaella Carrà, J-AX, Piero Pelù e Noemi) sono seduti sulle loro poltrone e danno le spalle allaspirante concorrente che intanto si esibisce sul palco. Il cantante deve sperare di colpire almeno uno di loro e di veder girare almeno una poltrona: se ciò non dovesse accadere significa che è escluso, mentre se dovesse girarsi più di un giudice sarà il cantante a scegliere in quale squadra andare. I vari team sono comunque quasi completi e la gara sta finalmente per entrare nel vivo. Ricordiamo che questa puntata è visibile non solo in diretta tv su Rai Due, ma anche in streaming video sul sito ufficiale della Rai cliccando su questo link

Questa sera lo vedremo ancora impegnato a scegliere le voci per il suo team, domani invece J-Ax sarà ospite de Il Musichione, la trasmissione di Elio e le storie tese. Stavolta sarà lui a essere sotto esame, insieme all’altra ospite della serata, Geppi Cucciari, e dovrà ripondere la quiz degli Elii. Vedremo come se la caverà.

Questa sera, alle 21.10 su Rai Due, andrà in onda la quarta puntata di The Voice of Italy 2014. I quattro giudici – Raffaella Carrà, Noemi, Piero Pelù e J-Ax – saranno impegnati con un nuovo (e penultimo) step delle blind audition. Nel frattempo, sul sito ufficiale e sulla pagina Facebook del talent show fa capolino un nuovo video che vede Valentina Correani protagonista. La  co-conduttrice, al fianco di Federico Russo, fa lanalisi dellultima puntata in chiave social; la Vale virale riporta quali sono stati i protagonisti più twitterati: si tratta di Alessandra Drusian (cantante dei Jalisse, non riconosciuta dai giurati), Piero Dread ed Esther Ululoro. Il premio metafora della settimana se lo aggiudica Noemi con il suo per me sei stato come unamatriciana dopo un mese di dieta riferito a Giuseppe Maggioni.

In attesa della puntata odierna di The Voice of Italy  2014(in onda su Rai Due a partire dalle 21.05) sul sito ufficiale del format è possibile ingannare lattesa e saziare un po della curiosità con qualche video tratto dai fuorionda della registrazione. Lultimo filmato postato vede uno scatenato Piero Pelù agitarsi sulla sua postazione di giurato sulle note di Mille Uragani, brano da solista partorito nel 2013. Il frontman dei litfiba canticchia e balla aizzando un pubblico già molto acceso per il siparietto. Il video è stato postato anche sulla pagina Facebook del talent show, dove ha raccolto molti commenti: Grande! Come rocker si sapeva ma in questo programma si è scoperto anche simpaticissimo!, Lho sempre detto che Piero é il migliore!, Il rock fatto persona! e Piero: uomo saggio e rocker adrenalinico!. Nel corso dellappuntamento odierna andranno in scena, per la penultima volta, le bliund audition: quali saranno le scelte di Piero Pelù, Noemi, Raffaella Carrà e J-Ax?

Questa sera, mercoledì 2 aprile, in diretta su Rai Due va in onda The voice Italy 2014 con il quarto e penultimo appuntamento con le Blind Audition. La terza puntata del talent è stata seguita da 3.253.076 spettatori, con uno share del 12,92% e con un picco di ascolto del 21,26% alle ore 23.51. Mercoledì scorso i quattro coach hanno fatto le loro scelte, eliminando alcuni aspiranti concorrenti tra i quali anche lex voce dei Jalisse Alessandra Drusian. Tre cantanti in più per Pelù che ha in squadra 10 talenti, quattro per la Carrà che è a quota 8, Noemi ha aggiunto quattro voci arrivando a 10 talenti , solo due nuovi acquisti per J-Ax nche conta 11 voci nel suo team. I coach hanno ancora due puntate a disposizione per completare le loro squadre che saranno formate da 16 talenti ciascuna.  Dopo la fase delle Blind Audition, ci saranno due puntate dedicate alle Battle, 2 di Knockout e 5 di Live Show. Nella nuova fase dei Knockout non prevista nella prima stagione i concorrenti sopravvissuti alle Battle vengono nuovamente abbinati e si scontrano sul ring con due brani diversi. La fase dei Knockout è legata alla novità delle Battle: il ripescaggio, grazie al quale il concorrente eliminato potrà essere ripescato da uno degli altri tre giudici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori