Furore Il vento della speranza 2, video, riassunto e ascolti ultima puntata. Anticipazioni seconda serie

- La Redazione

Dopo che questa sera è andata in onda la sesta e ultima puntata di Furore-Il vento della speranza, si parla di una seconda stagione. Vediamo le anticipaizoni e un video con Testi e Morra

furore_speranza_r439
Furore-Il vento della speranza
Pubblicità

Era davvero difficile spuntarla contro una partita dei mondiali e in effetti Furore – Il vento della speranza, la fiction di Canale 5, si è dovuta accontentare del secondo posto neagli ascolti tv. Sono stati 4 milioni gli italiani sintonizzati sull’ammiraglia Mediaset (pari a uno share del 14,8%) per vedere l’ultima puntata, mentre erano oltre il doppio quelli sintonizzati su Rai 1 per la sfida tra Spagna e Cile. Il dato è di tutto rispetto, ma bisognerà vedere se potrà influire sulla decisione che spetta a Mediaset di produrre o meno una seconda stagione della fiction. Non resta che aspettare.

Mercoledì 18 giugno su Canale 5 è andata in onda l’ultima puntata di Furore – Il vento della speranza. Ecco come si è conclusa la serie di Mediaset. Il piano messo di Luciana Belgrano (Alessandra Martinez) per far credere che Concetta (Cosima Coppola) abbia rubato lincasso della serata di beneficienza viene scoperto, ma purtroppo la stessa Concetta rientrando a casa e vedendo i carabinieri crede di essere stata incastrata da Schivo (Stefano Dionisi) e così decide di anticipare la sua fuga. La donna si reca presso la struttura dove risiede il proprio bambino e a bordo della propria auto potendo contare anche sul passaporto che Vito (Franco Testi) ha rubato per lei, si dirige a tutta velocità verso il confine svizzero. Il mattino seguente al Budello è tutto pronto per la partenza della piccola Rosa (Aurora Giovinazzo) che deve essere ricoverata presso una clinica specializzata dove sottoporsi a un intervento agli occhi con la speranza di riacquistare la vista. Vito attende con ansia larrivo di Concetta visto il modo nel quale si sono messi daccordo ma invece di arrivare la donna intravede suo malgrado la sagoma di Schivo che non solo lo minaccia rimarcando la possibilità di denunciarlo per essersi introdotto nella propria casa rubando il passaporto della donna ma gli fa presente come anche lui alla fine sia stato ingannato da Concetta. Al povero Vito non resta che andare insieme alla propria famiglia per stare vicino alla piccola Rosa, per la gioia di Marisella (Adua Delo Vescovo) che avendo capito tutto ora pensa di poter avere tutto per sé Vito. Marisella inoltre si dice pronta ad aiutare anche la propria sorella Giuseppina (Clotilde Esposito) a sua volta innamorata di Saro (Massimiliano Morra) che in questo momento sta cercando di capire come fare per tirare fuori dal carcere lamata Irma (Giuliana De Sio). Marisella potendo contare sul fatto che Schivo, marito di sua sorella Sofia (Elena Russo) abbia regalato alla propria famiglia un televisore e un telefono e ben sapendo come a Saro piaccia tantissimo il quiz del giovedì sera, fa in modo che si rompa il televisore del bar di Tonino, dove solitamente Saro va per guardare il programma. Tuttavia, Giuseppina trova ingiusto il modo di fare della sorella ma comunque cerca di giocarsi questa chance per avvicinarsi al cuore del proprio innamorato. Saro cerca in ogni modo di vedere Irma che nel frattempo una avuto un malore in carcere e per questo è stata trasferita sempre a Savona in un carcere, ma il permesso gli viene sempre negato. Vito cerca di contattare il fratello giacchè Rosa prima di operarsi vorrebbe parlare con lui ma non riesce a rintracciarlo. Saro non sapendo cosa fare vorrebbe rivolgersi a Belgrano (Tullio Solenghi) ma arriva proprio quando viene arresta la moglie Luciana che persiste nelle sue idee razziste e soprattutto non nasconde come il suo piano di far arrestare Concetta fosse dettata proprio dallavversione nei confronti dei meridionali. Questo è un grave smacco per Belgrano in quanto ha sempre fatto della lotta al razzismo verso i meridionali un punto di forza del proprio programma elettorale e a pochi giorni dalle elezioni questo potrebbe costargli carissimo. Nellospedale dove è stata ricoverata Irma, questultima parla con una suora che ha preso molto a cuore la sua situazione e per questo si dice pronta ad aiutarla. A Irma rimangono poche ore di vita in ragione delle sue difficili condizioni e per questo vuole vedere unultima volta Saro per dirgli di essere stato lunico vero amore della propria vita. La suora va al Budello e cerca Saro ma non lo trova giacchè questultimo è andato dallavvocato. Così lascia Giuseppina un messaggio per Saro. Tornata allospedale, la suora vede la disperazione di Irma che in fin di vita dice alla suora le parole da dire a Saro. Il ragazzo messo a conoscenza della cosa si precipita allospedale ma non trova più la propria amata ed è completamente disperato. Gisella (Martina Pinto) torna a casa dal padre Schivo per metterlo al corrente come nel caso loperazione a Rosa non dovesse avere esito positivo allora lei lo denuncerà alle autorità. Gisella, che ha deciso di farsi suora, fa presente alla propria matrigna Sofia di guardarsi bene dal padre giacchè uomo molto cattivo ma la donna non gli dà ascolto pensando che sia cambiato. Schivo in realtà sta lavorando nellombra. Per Vito è già pronta la denuncia dopo le elezioni, mentre sfrutta Marisella per mettere le mani sul nastro che di fatto lo obbliga ad avere un comportamento buono nei confronti di Sofia. Intanto, purtroppo lintervento per ridare la vista a Rosa non va bene per la disperazione dei familiari con Vito che inoltre riceve un pacco da Concetta nel quale cè la pistola che potrebbe incastrare Schivo. Saro casualmente mette la mani nuovamente nello scacciapensieri mandato ad analizzare per incastrare Schivo verso lassassinio del fratello di Irma, e nonostante il risultato delle analisi sia negativo si rende conto che apparteneva a suo zio Mario che quindi era un uomo di Schivo evidentemente fatto uccidere perché sapeva troppo. Schivo dice a Gisella che loperazione di Rosa è andata bene e la ragazza si riconcilia con il padre e però mentre sta per partire, alla stazione trova Federico che le dice la verità: possono stare tranquilla giacchè la piccola non ci vede. Saro va alla polizia per denunciare i nuovi elementi ma il commissario Parodi in combutta con Schivo, tenta di ucciderlo inscenando la legittima difesa. Saro viene colpito alla gamba e per salvarsi si getta dalla finestra. Prima di essere portato in ospedale spiega tutto a Vito chiedendo giustizia. La stessa Sofia si rende conto del tradimento della sorella e si dirige verso il cantiere dove la trova con Schivo che cerca di possederla dopo aver avuto il nastro. Sofia rendendosi conto della vera natura del marito, lo colpisce un paio di volte in testa. Arriva Parodi che sta per fare fuoco sulla donna, ma arriva Vito che lo uccide. Quindi inscenano una lite tra Schivo e Parodi corrotto dal primo con una lauta cifra. I due per il nuovo commissario si sono uccisi a vicenda. Gisella si autodenuncia alla radio per quello che ha fatto mentre Federico muore vittima di un incidente stradale. Vito e Saro si riconciliano con tutta la gente del Budello felice per come si sono risolte le cose mentre lo stesso Vito e Sofia diventano soci.

Ieri sera è andata in onda la sesta e ultima puntata di Furore – Il vento della speranza, che potete rivedere in streaming cliccando qui. Non è stato un lieto fine completo per la famiglia Licata: la piccola Rosa ancora non ci vede, mentre sia Vito che Saro non hanno potuto vivere il loro amore per Concetta e Irma. Schivo è però morto e ora Vito è entrato in società con Sofia nella costruzione delle case, dando anche agli operai meridionali la cassa sanitaria che tanto desideravano. Ora non resta che scoprire se ci sarà una seconda serie della fiction di Canale 5.

Pubblicità

I fan di Furore – Il vento della speranza possono stare tranquilli: quasi certamente vedranno ancora i fratelli Licata in una seconda serie della fiction Ares. Settimana scorsa a Tv Sorrisi e Canzoni era stato Francesco Testi a rispondere così alla domanda Ci sarà una seconda serie?: Penso di sì, anche se non ne ho la certezza. In effetti, gli ascolti sono andati bene e difficilmente a Mediaset si lasceranno sfuggire loccasione di produrre una serie che può garantire buoni risultati allauditel. Proprio oggi poi Francesco Testi e Massimiliano Morra sono stati protagonisti di un video diffuso dalla pagina Facebook di Fiction Mediaset (clicca qui per vederlo) in cui hanno fatto capire di sperare in una seconda serie di Furore, ma molto dipenderà anche dal pubblico: per questo i due anni invitato tutti i fan a guardare lultima puntata, così da far crescere gli ascolti, e a scrivere a Mediaset per chiedere di realizzare un sequel. Certo ci vorrà un po di tempo nel caso per vedere una seconda stagione di Furore. Prima però avremo modo di vedere Testi ne Lonore e il rispetto 4, mentre Morra sarà tra i protagonisti de Il peccato e la vergogna 3, insieme ad Adua Del Vesco.

Tutto pronto per il gran finale di Furore – Il vento della speranza. Questa sera andrà infatti in onda lultima puntata della fiction di Canale 5. Oltre alle anticipazioni più in basso, cliccando qui potrete vedere il promo che ci mostra già alcune scene. Vediamo che ci saranno momenti drammatici, con Schivo che sembra aver trovato il modo di liberarsi del ricatto di Sofia, mentre Luciana Belgrano sembra essersi messa nei guai, proprio quando siamo entrati nel vivo della campagna elettorale che vede suo marito ricandidato come sindaco di Lido Ligure. Notiamo anche che Saro viene consolato da Vito mentre chiede giustizia. Chissà se le cose per Irma volgeranno al peggio.

Pubblicità

Uno dei protagonisti assoluti delle fiction Mediaset e non solo. Questa sera lo troveremo in Furore – Il vento della speranza  su Canale 5 alle 21.10. stiamo parlando del bel Francesco Testi, ex gieffino che adesso è un attore di successo in tv. Da allora è cresciuto molto, ha studiato e non solo è attore richiestissimo ma anche molto amato dalle donne. Le telespettatrici saranno contente di conoscerlo meglio grazie a un piccolo video messo a disposizione da quimediaset in cui Testi risponde a 14 domande a bruciapelo in cui si racconta un pò e ci parla soprattutto dei suoi gusti. Innanzitutto, la cosa che potrebbe preoccupare molte signore, è che Francesco ama la donna sexy e non maschiaccio e questo riduce la rosa tra le quali scegliere. Francesco sa essere un amico brillante, preferisce Roma a Milano e quando la giornalista gli chiede se preferisce la fiorentina o la Amatriciana, lui divertito chiede “ma per fiorentina intendi la bistecca?”. Per Francesco è importante lasciare ed essere lasciati, ama la domenica, preferisce dormire in boxer e maglietta, è silenzioso quando è arrabbiato e il suo abbigliamento preferito è il casual, quindi preferisce i jeans. Un uomo da sposare? Clicca qui per vedere l’intervista a Francesco Testi.

La fiction di Canale 5 Furore – Il vento della speranza sta per giungere al termine. Stasera va in onda la sesta e ultima puntata, di cui trovate le anticipazioni più in basso. Nel frattempo i fan possono già acquistare su Fivestore.it i 3 dvd che compongono la serie. Al momento si tratta di una pre-vendita, dato che le spedizioni inizieranno solo dopo il 4 luglio. In ogni caso è al momento possibile usufruire di uno sconto del 10% sullintero cofanetto.

Questa sera su Canale 5 andrà in onda la sesta e ultima puntata di Furore-Il vento della speranza. In molti attendono il gran finale delle vicende legate ai fratelli Licata. Basti pensa che la scorsa settimana sono stati 4,4 milioni i telespettatori sintonizzati sull’ammiraglia Mediaset per la penultima puntata. Vediamo quindi le anticipazioni su quello che ci aspetta. Saruzzo cerca notizie di Irma, che si trova in carcere a Savona, ove rifiuta di dichiararsi colpevole e pentita di aver sedotto un minore, dato che vuol difendere il suo amore. Tuttavia deve fare i conti con le sue condizioni di salute sempre più precarie. Vito, invece, aspetta Concetta per avere l’indirizzo dove raggiungerla in Svizzera. Tuttavia, la donna ha già preso suo figlio Andrea dall’orfanotrofio ed è già partita, dato che a casa sua è arrivata la polizia, che ha trovato i soldi sottratti alle Dame di carità. Il piano della Belgrano ha quindi funzionato, anche se una vicina di casa dei Patanè potrebbe scagionare la povera Concetta, che tra l’altro in macchina ha ancora la pistola sottratta a Schivo con cui il defunto suocero ha ucciso Rinaldo Voglino, il fratello di Irma. Vito deve inoltre stare attento alla vendetta di Schivo, che ha scoperto la sua relazione con Concetta.

Il finale promette quindi di portare alla soluzione queste vicende tra loro intrecciate, senza dimenticare che con le elezioni imminenti Schivo ha intenzione di mettere le mani sul nastro di Sofia che inchioda sua figlia Gisella per l’investimento di Rosa Licata. E sua cognata Marisella sa benissimo dove si trova questa compromettente prova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori