Un’estate al mare, stasera in tv su Canale 5 il film corale di Carlo Vanzina. Video trailer

- La Redazione

Questa sera, martedì 30 settembre 2014, su Canale 5 va in onda Un’estate al mare, film del 2008 diretto da Carlo Vanzina. La pellicola è divisa in sette episodi

Foto-Mediaset
Mediaset
Pubblicità

Stasera, al posto della fiction tv I Cesaroni 6, spostata ormai definitivamente alla domenica, su Canale 5 va in onda il film di Carlo Vanzina Un’estate al mare, uno dei primi e pochi esempi di cinecocomero, ovvero il corrispettivo estivo del cinepanettone. Con un cast molto variegato che va da Nancy Brilli a Enrico Brignano, passando per Lino Banfi e Victoria Silvstedt, il trailer ci presenta alcune situazioni al limite dell’equivoco.

Questa sera, martedì 30 settembre, su Canale 5 va in onda Un’estate al mare, film del 2008 diretto da Carlo Vanzina. Vediamo la trama. Nicola (Lino Banfi) è un emigrato italiano andato via dal proprio paesino in terra pugliese da circa trenta anni con il sogno di poter avere una vita ricca di soddisfazioni. Tuttavia gli affari per Nicola non sono andati come lui avrebbe voluto e nonostante questo ha intenzione di regalarsi almeno un breve periodo di rivalsa nei confronti dei propri concittadini e per questo decide di assumere una bellissima donna (Victoria Silvstedt). Nicola si presenta così nel proprio paese di nascita con una macchina di grande cilindrata, una donna estremamente affascinante e un assegno di oltre 150 mila euro con il quale vuole effettuare una donazione a favore dellospedale locale. In realtà Nicola non sta facendo altro se non sperperare tutti i soldi faticosamente messi da parte in una vita di lavoro. Nellisola di Capri ci sono due proprietari di un negozio di antiquariato piuttosto alla moda, Dudù (Biagio Izzo) e suo nipote Fefè, che fingono di essere omosessuali al fine di attrarre un numero maggiore di clienti. Dudù si ritrova a una commissione molto importante che gli viene affidata da un ricco imprenditore americano che oltre ad affidarsi a lui per arredare la villa appena acquistata sullisola, facendo leva sul fatto che luomo sia omosessuale, gli offre 15 mila extra per controllare che vicino alla sua bellissima moglie (Alena Seredova) non ronzino altri uomini. Il povero Dudù si ritrova costantemente dinnanzi alla prorompente bellezza della signora e quindi deve scegliere tra lei e i soldi. Uno sfegatato tifoso della Fiorentina, Cecco (Massimo Ceccherini), una sera destate in giro per la sua bella Firenze si imbatte in un giocatore che riconosce essere il famoso portiere spagnolo del Real Madrid, e in ragione incomincia ad avvertire tutti i propri amici e le radio locali di aver fatto uno scoop di mercato credendo che il giocatore sia sul punto di appore la propria firma sul contratto che sancirà il suo passaggio alla Fiorentina. Tuttavia nel tentativo di capire la verità sul futuro del giocatore non si renderà conto di star flirtando con la fidanzata dello stesso con il portiere che lo manda al pronto soccorso alla fine di un pestaggio. Italo (Enrico Brignano) e Luciana (Nancy Brilli) oltre a essere degli amici di famiglia sono anche due amanti che non perdono occasione per un piccante incontro. I due si ritrovano a fare lamore nellascensore mentre i rispettivi coniugi sono in loro attesa sulla barca per passare un weekend tutti e quattro insieme. I due amanti giustificano il ritardo parlando di un incredibile traffico sullautostrada ma non potranno mai immaginare che anche i due coniugi nel frattempo sono diventati amanti e benedicono il loro ritardo.

Pubblicità

Enzo (Enzo Salvi) è un uomo appena divorziato che sta con il proprio figlio un giorno alla settimana. Ogni volta che lo va a prendere, riempie il figlio di bugie parlando di amicizie con l’attaccante della Roma Francesco Totti e di avere fantastiche auto. Tuttavia tutte questi bugie avranno come unico risultato quello di mettersi in un mare di guai.Ugo Persichetti (Ezio Greggio) ha sposato una donna molto ricca, che puntualmente tradisce con un’amante che però vuole qualcosa di più di una relazione nascosta. Infine, Spartaco (Gigi Proietti) è un doppiatore con dei problemi di memoria che viene chiamato all’ultimo momento per tornare sul palcoscenico. La sua recita non sarà impeccabile sia perché non ricorda alcuna battuta e sia perché non riesce a carpire nemmeno una delle frasi che il suggeritore gli fornisce. Lo spettacolo ne risulterà snaturato ma allo stesso tempo ottiene il consenso del pubblico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori