BOSS IN INCOGNITO 2/ Diretta e streaming Rai.Tv: Franca Semplici si rivela, è il momento della verità (puntata 19 gennaio 2015)

- La Redazione

Questa sera su Rai 2 va in onda la quinta puntata di “Boss in incognito 2”. Vediamo le anticipazioni relative al programma condotto da Costantino della Gherardesca

boss-in-incognito
Il programma

E’ il momento della verità a Boss in incognito. Tutte le tutor sono state convocate e la tensione è alta. La prima a scoprire che la boss in incognito è Teresa è Meri, che scoppia dall’emozione e piange a dirotto quando le viene offerto un contratto a tempo indeterminato (ne aveva uno di sei mesi) e la possibilità di un colloquio come rappresentate per il marito. “Ora non si sentirà più un fallito”, singhiozza la donna. Più complesso il colloquio con Danita, la lavoratrice a domicilio che fa una rivendicazione sulle sue condizioni di lavoro. Ma la boss spiazza anche questa donna, che sembrava più arcigna, offrendole un contratto a tempo indeterminato in azienda e l’iscrizione per la figlia a un corso di canto (a spese dell’azienda). La donna è confusa e non riesce a trattenere le lacrime. Solo un “grazie”, e la firma sul contratto. E’ il turno di Marzia, la vetrinista, cui viene offerta la possibilità di una percentuale sulle vendite che farà e le chiede di poter disegnare l’abito da sposa della figlia, facendolo cucire poi a Marzia (e creando un abito che sarà poi venduto dall’atelier). A Elisa, la commessa, invece dona il viaggio di nozze che non ha mai fatto. In ultimo è il turno di Giusy, molto tesa, ma che alla fine riceve il regalo di una vacanza in Brasile con i figli. E il suo nuovo compagno, per cercare di ricomporre una famiglia. E Franca Semplici? Cosa riceverà lei adesso? Forse, in fondo, ha già ricevuto perfino più di quanto così generosamente abbia dato.

Ancora sorprese a Boss in Incognito, ora per Franca è il momento di affrontare la vendita di un capo a una cliente. Lo farà affiancata da una commessa a cui in un primo momento non lesina critiche, trovando tutti gli errori di base che la dipendente commette. Alla fine è Franca a trovare il modo giusto per concludere la vendita. Ma accade qualcosa di inaspettato. Si instaura un grande rapporto umano e la storia della dipendente colpisce il boss, che viene consolato dalla grande fede della commessa nel vivere il dramma del rapporto con la madre anziana che potrebbe morire da un momento all’altro.  

Boss in incognito raggiunge un punto davvero interessante. Fianco a fianco, Franca Semplici lavora con Meri, una stiratrice, neoassunta, che si dimostra molto esperta. Le condizioni di lavoro non sono l’ideale, tra solventi e ferri roventi, tanto che il boss in incognito se ne dispiace (e promette a telecamere spente di migliorare la situazione). Ma Meri non è una persona “qualunque”. E’ una donna che è stata per tre anni senza lavoro, con un bambino piccolo e il marito disoccupato che era imprenditore. Ha dovuto chiudere il proprio calzaturificio, a licenziare i dipendenti. A pagare di persona anche a livello di umiliazioni. Una sorta di nemesi, ma Franca la esorcizza, mostrando coraggio “conosco tanta gente purtroppo in condizioni anche peggiori”. Meri però riconosce la titolare e con una scusa la tropue chiude l’esperienza di Franca (alias Teresa) come stiratrice.

Pronti-via e Franca Semplici (Teresa, quale Boss in Incognito) si cimenta subito nell’assistenza alla sfilata per i grandi clienti dell’azienda. Non l’aveva mai fatto, direttamente da dietro le quinte, ma ben presto scoprirà che la vita del boss in incognito non è affatto semplice. Tutto è studiato nei minimi dettagli e le cose da memorizzare sono tantissime, visto che il sincronismo deve essere perfetto. Vestire le modelle non è affatto facile, ma la pazienza e la perizia della sua dipendente, inconsapevole di stare insegnando il mestiere al capo è notevole. La sfilata comincia e la Semplici è molto emozionata. Oltretutto sa di giocarsi molto con questa sfilata.

La storia di Franca Semplici a Il Boss in Incognito 2 comincia con il racconto dell’impresa (toscanissima) di alta sartoria. Un’impresa che diventa anche una vera e propria situazione di famiglia. L’impresa le ha dato oltre al lavoro anche una famiglia, due figlie e tanta voglia di affrontare le sfide del futuro. Ma ora Franca Semplici andrà in incognito, è possibile che impari qualcosa di più grande di un controllo qualità? “Sarà come fare un salto nel passato, ricominciare da dove sono partita, e se mio marito mi sosterrà ripercorrerò tutte le tappe: dalla confezione alla vendita dell’abito”. “Ti sosteniamo, come sempre”.

Questa sera Rai Due trasmette la quinta puntata di “Boss in incognito”. Protagonista della puntata, trasmessa anche in diretta streaming, è Franca Semplici, direttrice creativa di un atelier di abiti da sposa. Si tratta di una sartoria nata in Toscana nel 1988 della famiglia Magnani, una tradizione che fa parte della famiglia da oltre 60 anni. “Fin da piccola – spiega – ho sempre avuto la passione per il cucito. Il mio gioco preferito era inventare qualcosa con un piccolo pezzo di stoffa, ago e filo…”, spiega la direttrice.  Così per migliorare la sua azienda, Franca ha deciso di infiltrarsi in incognito come sarta, stiratrice e venditrice al dettaglio. Clicca qui per vedere la diretta streaming di Boss in incognito

Tutto pronto per la nuova puntata della seconda stagione di Boss in incognito che vedrà protagonista la stilista Franca Semplici. La diretttrice creativa della Sartoria Magnani ha deciso camuffarsi per una settimana all’interno dell’azienda per valutare i suoi dipendenti e tutti le fase di creazione di un abito da sposa. La puntata nel mondo degli abiti bianchi sarà l’occasione per scoprire come viene concepito il matrimonio in Italia al giorno d’oggi: “Prima le donne che andavano all’altare si facevano trasportare dall’abito, sognando un matrimonio da sogno. Oggi le ragazze sono molto più tecniche. Guardano, fanno le prove, ma dicono di volerci pensare e di confrontare i prezzi con altri negozi. Sono cambiati i tempi, ma in questa maniera il sogno del matrimonio si perde”, ha detto Anna Magnani, titolare dell’azienda insieme a Franca Semplici. 

Stasera, lunedì 19 gennaio 2015, va in onda una nuova puntata di “Boss in incognito”: si tratta del quinto appuntamento con il programma condotto da Costantino Della Gherardesca su Rai 2. Una prima serata davvero imperdibile, soprattutto per il genere femminile, in quanto il boss di questa sera è Franca Semplici, che gestisce un atelier specializzato nel confezionamento di abiti da sposa. Sul profilo ufficiale di Twitter della trasmissione è stata pubblicata, in anteprima, una fotografia che mostra la protagonista di questa sera al lavoro, durante uno dei giorni in cui, sotto camuffamento, è stata affiancata dai suoi dipendenti: tessuti, macchine, misure e tantissima concentrazione. Come se la caverà? E che cosa scoprirà, che prima non sapeva, in merito alla sua attività? Appuntamento questa sera, intanto clicca qui per vedere la fotografia dall’account Twitter ufficiale di Boss in Incognito.

Questa sera, lunedì 19 gennaio, alle 21.10 su Rai Due va in onda la quinta puntata di “Boss in incognito 2”, il programma condotto da Costantino della Gherardesca. La protagonista sarà Franca Semplici, direttrice creativa di un atelier di abiti da sposa. La Sartoria è nata in Toscana nel 1988 a opera della famiglia Magnani, ma la passione per gli abiti da sposa fa parte di una tradizione di famiglia lunga più di 60 anni. L’azienda – che in un anno consuma circa 6.000 metri di pizzo, 25.000 metri di seta e 60.000 di tulle – confeziona ogni mese più di 600 abiti, tutti “made in Italy”. Oggi l’Atelier Magnani è, in Toscana, la più grande azienda produttrice di abiti da sposa.

Franca Semplici è la direttrice creativa dell’Atelier Magnani e lavora nel campo da quasi cinquant’anni: “Fin da piccola ho sempre avuto la passione per il cucito. Il mio gioco preferito era inventare qualcosa con un piccolo pezzo di stoffa, ago e filo…”, ha detto il boss. Franca Semplici ha deciso di infiltrarsi in incognito nella sua azienda per una settimana, ripercorrendo la lunga gavetta di gioventù: sarà una sarta, una stiratrice, una venditrice al dettaglio e una vetrinista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori