Duro da uccidere / Su Rete 4 il film con Steven Seagal. Il video trailer

- La Redazione

Oggi, sabato 3 ottobre 2015, Rete 4 trasmette ‘Duro da uccidere’, un film d’azione diretto da Bruce Malmuth ed interpretato da Steven Seagal con William Sadler. La trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset
Pubblicità

Questa sera alle 21.30 Retequattro trasmette ‘Duro da uccidere’, un film poliziesco diretto da Bruce Malmuth ed interpretato da Steven Seagal e Kelly le Brock. La trama racconta di Mason Storm, un poliziotto di Los Angeles che si trova un giorno a riprendere in un video il senatore Trent e alcuni criminali che intrattengono un ‘colloquio di lavoro’.  Quado il senatore lo viene a sapere, temendo il peggio, scaglia i suoi sicari contro Storm, che viene ferito molto gravemente ed entra in un coma apparentemente senza ritorno. Quando però, sette anni più tardi, il detective si risveglia, non può accettare il torto subito. Si alza dal suo letto di ospedale e corre a cercare i suoi aggressori…Ecco il trailer del film: clicca qui

Pubblicità

Nel 1990 esce il secondo film con protagonista Steven Seagal, intitolato, Duro da uccidere. Il film, che andrà in onda questa sera alle 21.10 su Rete 4, è diretto da Bruce Malmuth. Oltre il già citato Seagal che interpreta Mason Storm, nella pellicola si evince la presenza di Kelly Lebrock nel ruolo di Andy Stewart e gli altri attori del cast sono: William Sadler (Vernon Trent), Felicia Storm (Bonnie Burroughs), Jack Axel (Charles Boswell). Vediamo la trama: Mason Storm è un agente della squadra omicidi di Los Angeles e nell’esercizio delle sue funzioni, una sera segue un boss della mafia, Calabrese, e lo vede parlare con una persona. Grazie a delle registrazioni audio che Storm effettua, capisce che si tratta di un politico che vuole prendere il posto di un suo collega in modi illegali, ovvero facendolo uccidere.

Pubblicità

Torna a casa dalla moglie Felicia ed il figlio Sonny ed avverte il suo superiore Becker di quanto accaduto, ma un poliziotto corrotto ascolta la loro telefonata. Poco dopo 3 uomini entrano in casa per recuperare il nastro, uccidendo la moglie e ferendo gravemente Mason, il figlio Sonny solo per miracolo si riesce a salvare. Inoltre i 3 assassini ammazzano anche il collega di Mason, quest’ultimo arriva in ospedale in condizioni gravi ed il dottore poco dopo comunica al capitano Hulland, anche lui corrotto, che Storm è morto. In realtà è solo in coma, ma a mantenere questo riservo è il migliore amico di Mason, O’malley. Nel frattempo Vernon Trent, giudice istruttore, sostituisce il defunto senatore Caldwell, morto in un incidente aereo. Salito al potere, promette alla popolazione di abbassare le tasse e mantenere le promesse fatte, così la gente crede di aver trovato un politico da idolatrare, ma in Trent si nasconde una persona avida e senza scrupoli.

Trascorrono 7 anni dall’attentato e Storm al risveglio dal coma trova l’infermiera Andy Stewart che dà la lieta notizia alla polizia. Il capitano Hulland non entusiasta di quanto saputo assolda un killer, Axel, per farlo uccidere. Quando quest’ultimo arriva in ospedale uccide sia una guardia che un fisioterapista che si occupava di Mason, l’agente scappa grazie l’aiuto di Andy e va dal suo amico O’malley che si è preso cura del figlio Sonny.

Il politico Trent ed i suoi uomini continuano a dare la caccia al poliziotto e all’infermiera che nel frattempo recuperano la telecamera nascosta nella sua vecchia abitazione, dove si introducono con un escamotage. Il poliziotto O’malley organizza l’incontro tra Sonny ed il padre del bimbo ma un agguato degli uomini di Trent uccide il poliziotto amico di Storm, salvando il piccolo e consegnandogli il nastro della registrazione. Grazie a ciò Mason ha le prove di cui aveva bisogno ma vuole comunque vendicarsi di ciò che ha subito da Trent e va nella sua villa, uccidendo chi gli si pone davanti, fino ad arrivare al politico stesso, che si salva grazie all’arrivo della polizia. Trent pensa di essere salvo ma, un poliziotto che ha visto il video dove lui parla con il killer Calabrese dell’omicidio del suo collega, fa si che ci siano le dovute prove per arrestarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori