Sfera/ Su Iris il film con Dustin Hoffman e Sharon Stone. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

Sfera è il film diretto da Barry Levinston con protagonisti Dustin Hoffman, Sharon Stone e Samuel L. Jackson che andrà in onda su Iris stasera, lunedì 9 novembre 2015

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

Una fantascienza storica con attori… sì il gioco viene scontato, fantascientifici. Sono Dustin Hoffman e Sharon Stone, non proprio gli ultimi due arrivati, che animeranno il film “Sfera” tra poco in onda in prima serata su Iris. Un’interessante pellicola che vede all’opera anche la sapiente interpretazione di Samuel L. Jackson: il trailer parte mostrando tre scienziati a cui viene affidato il compito di esaminare un relitto di una nave presente nelle profondità marine in quanto causa di una serie di problemi. I tre scienziati, per loro grandissima sorpresa, si rendono conto che non si tratta di un relitto di una nave quanto piuttosto di un oggetto alieno al cui interno viene rinvenuta una sfera che a quanto sembra è fonte di energia. La sfera viene quindi contesa da persone che bramano di controllare il suo potere. Il film può essere seguito in televisione oppure per mezzo di un dispositivo che permetta il collegamento web, collegandosi al sito di Mediaset per fruire della diretta streaming gratuita previa registrazione (clicca qui). Ecco il trailer del film.

Il film “Sfera”, trasmesso da Iris nella prima serata di oggi, 9 novembre 2015, nonostante porti lo stesso nome del romanzo è in realtà molto diverso, tanto da stravolgerne la trama. Nel capolavoro di Michael Crichton, infatti, l’unico ad entrare nella sfera è Goodman, ed è proprio a causa sua che vengono creati Jerry, il mostro marino, e tutte le altre creature che nel film non vengono neanche menzionate. Nel film è presente anche un errore piuttosto curioso: quando Beth chiude Goodman nell’infermeria, nella parte bassa della scena si vede la troupe al completo dietro un vetro. Infine si segnala che all’inizio del film è il cantante Huey Lewis a interpretare il pilota dell’elicottero che accompagna gli scienziati alla base militare.

Questa sera, lunedì 9 novembre 2015, su Iris va in onda “Sfera“, film di fantascienza diretto da Barry Levinston uscito nelle sale nel 1998. La pellicola, tratta dall’omonimo bestseller di Michael Crichton, include nel cast grandi stelle del cinema come Dustin Hoffman, Sharon Stone e Samuel L. Jackson. Norman Goodman (Dustin Hoffman) è uno scienziato di fama mondiale che si occupa di psicologia e di teorie basate sull’esistenza degli extra-terrestri: la sua assistenza viene spesso richiesta soprattutto quando si tratta di offrire supporto psicologico ai reduci di guerra. Tutto cambia quando il Governo degli Stati Uniti lo contatta per studiare un’eccezionale scoperta rinvenuta sul fondo dell’oceano: si tratta di una presunta astronave aliena, incagliata sul fondo del mare da oltre 300 anni. Goodman viene scelto perché autore di un saggio sull’eventualità di un incontro con civiltà provenienti da altri pianeti: all’interno del rapporto, oltre a descrivere cosa fare in caso di un incontro di tale portata, lo psicologo cita anche 3 studiosi, il cui apporto viene considerato fondamentale in una eventuale situazione critica di questo tipo. Una volta convocato, scoprirà che tutti e tre sono stati chiamati per la spedizione: fra loro c’è anche Elizabeth Halperin (Sharon Stone), ex fidanzata di Goodman. Goodman ed il suo equipaggio vengono così spediti sui fondali marini per avvicinare ed esplorare la nave aliena, e per tentare di stabilire un contatto con loro: in realtà, dopo averla ispezionata a fondo, l’astronave non si rivelerà di origine aliena ma umana. Nello specifico, quell’avanzatissimo velivolo spaziale proviene dagli Stati Uniti, ma è stato costruito in un futuro imprecisato: il suo ritrovamento, dunque, conferma agli scienziati l’esistenza di una tecnologia in grado di viaggiare nel tempo. Durante l’esplorazione, Goodman e alcuni membri del team scoprono uno misterioso oggetto di forma sferica del diametro di circa 10 metri, il cui interno risulta apparentemente inaccessibile. Almeno fino a quando un membro del team riuscirà, da solo, ad entrarci, uscendone in stato comatoso. Uno ad uno, tutti gli scienziati cominciano ad avvertire il bisogno di imitarlo, svegliandosi nel cuore della notte ed entrando all’interno della sfera: ne usciranno cambiati, anche se ancora non lo sanno. Ed è allora che cominciano i problemi: il primo scienziato ad essere entrato nella sfera si suicida in un modo orribile, ed il sottomarino comincia ad essere attaccato da una misteriosa creatura marina apparentemente scatenata da un’entità che comunica attraverso i terminali della nave, e che si fa chiamare Jerry. Alla fine, gli ultimi sopravvissuti agli eventi scopriranno che la causa di tutto è la misteriosa sfera: un manufatto di origine aliena che permette di viaggiare non solo nel tempo, ma anche attraverso le galassie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori