GIORGIO PANARIELLO/ Chi è il comico ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa. La sua imitazione che ha fatto infuriare l’ex Ministro Cancellieri

- La Redazione

La puntata in onda questa sera di Che tempo che fa, lo show condotto da Fabio Fazio su Rai Tre, avrà tra i suoi ospiti Giorgio Panariello, uno di più noti comici italiani

infophoto_giorgio_panariello_R439
Giorgio Panariello (Infophoto)

Giorgio Panariello sarà ospite questa sera a Che tempo che fa su Rai Tre e tra le domande che Fabio Fazio potrebbe porre al comico toscano c’è quella sulle recenti dichiarazioni dell’ex Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri. In un’intervista rilasciata ai microfoni de La Zanzara su Radio 24, la Cancellieri ha commentato la sua imitazione fatta da Panariello all’ultimo Festival di Sanremo definendola “offensiva”. Secondo l’ex Ministro il comico sarebbe stato addirittura patetico: “Ci ci sono rimasta male. Una cosa triste pensare che una donna vale se è giovane e bella, e non vale se non è bella. Tutte le ministre citate da Panariello avrebbero dovuto indignarsi”.

La puntata in onda questa sera di Che tempo che fa, lo show condotto da Fabio Fazio su Rai Tre, avrà tra i suoi ospiti Giorgio Panariello, uno di più noti comici della scena nazionale. Nato a Firenze, nel settembre del 1960, è cresciuto in una frazione del comune di Montignoso, per poi diplomarsi presso la scuola alberghiera di Marina di Massa, dove ha conosciuto Carlo Conti. Proprio insieme a lui ha quindi iniziato un lungo tirocinio all’interno delle radio private della regione in qualità di imitatore, ottenendo una prima popolarità di carattere locale. In contemporanea ha però continuato a lavorare come cameriere in locali più o meno noti, tra i quali la Capannina di Lido di Camaiore. Dopo essere entrato in un gruppo, I Lambrettomani, è quindi approdato a Firenze dove ha incontrato, proprio durante uno spettacolo della compagnia, Carlo Conti e Leonardo Pieraccioni, rinovando il sodalizio con il primo e inaugurandolo con il secondo. Proprio il terzetto, nel 1986, ha quindi iniziato a lavorare insieme, dando vita ad un trio comico, Fratelli d’Italia, che ha letteralmente furoreggiato nei teatri della Toscana.

Sono però passati anni, prima della definitiva affermazione nazionale, arrivata a metà del decennio successivo, quando mentre Pieraccioni esordiva nel cinema, il duo formato da Panariello e Conti arrivava in Rai, prima con Su le mani (1996) e poi con Va ora in onda (1997). Alla carriera televisiva ha quindi affiancato quella cinematografica, debuttando però con un ruolo drammatico, quello ricoperto in Albergo Roma, un film diretto da Ugo Chiti nel 1996. Le sue prove successive sono invece state nel settore comico, a partire da Finalmente soli, dove è stato diretto da Umberto Marino. Nel 1999 ha anche esordito in qualità di regista, con Bagnomaria, replicando l’anno seguente con Al momento giusto. Tra le prove su grande schermo, va ricordato in particolare Ti amo in tutte le lingue del mondo, che nel 2005 gli ha dato la possibilità di tornare a lavorare con Leonardo Pieraccioni. Inoltre, ha preso parte a Notte prima degli esami – Oggi, pellicola di Fausto Brizzi diretta nel 2007 e a SMS – Sotto mentite spoglie e No problem in cui ha recitato alle dipendenze di Vincenzo Salemme, nello stesso anno e in quello successivo.

Non ha però smesso di frequentare la televisione, dove ha condotto per tre anni consecutivi, dal 2000 in poi, Torno sabato. Nel 2006 ha invece condotto il Festival di Sanremo, ricoprendo anche il ruolo di direttore artistico. Nel 2012 ha poi destato clamore il suo passaggio a Mediaset, dove ha condotto Panariello non esiste. Nell’anno successivo ha quindi preso parte al film Un fantastico via vai, diretto ancora da Leonardo Pieraccioni, mentre nel 2014 ha recitato per Vincenzo Salemme in …e fuori nevica. Va infine ricordata la sua partecipazione all’ultima edizione del Festival di Sanremo, dove è stato chiamato da Carlo Conti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori