ITALIAS GOT TALENT 2015/ Terza Audition, 26 marzo 2015: i concorrenti e le esibizioni. Niente Golden Buzzer? Pineto San conquista Nina Zilli

- La Redazione

Italia’s Got Talent 2015, terza Auditions del 26 marzo 2015, il riassunto della puntata con tutte le esibizioni dei concorrenti e i verdetti dei quattro giudici. Niente Golden Buzzer?

Italia_Got_Talent_Sky_2015_r439
Programmazione Sky

Italia’s got talent 2015 ci ha tenuto compagnia anche ieri sera con una nuova puntata della prima edizione targata Sky. Uno dei personaggi clou della serata è senza dubbio il pensionato samurai, Pineto San. L’uomo per metà samurai e metà lottatore ha conquistato anche Nina Zilli che sul su profilo twitter ieri sera ha scritto: “Terza puntata andata! #igt #staysoul #ninazilli #nz w Pineto!”. Ecco qui il link alla sua foto su Instagram.

Lieve calo per gli ascolti di Italia’s Got Talent, il talent show in onda su Sky Uno. La puntata di ieri, giovedì 26 marzo 2015, ha tenuto incollati davanti al televisore 915.000 telespettatori per uno share del 2,9%. La terza puntata ha quindi registrato dei buoni ascolti, anche se in leggero calo rispetto a quelli della sentimana precedente, quando Italia’s Got Talent aveva convinto 1.118.000 telespettatori guadagnandosi uno share del 3.6%.

La terza puntata di Italias Got Talent 2015 ha preso il via ieri sera, con i quattro giudici al loro posto e moltissime esibizioni: vediamo cosè successo. La puntata di questa sera si svolge a Torino, dove uno dei giudici gioca in casa. Si tratta di Luciana Littizzetto, che nel percorso in autobus fa da Cicerone, raccontando dei vari luoghi visti a Matano, Bisio e alla Zilli. Si arriva finalmente in studio, con la Incontrada che introduce i quattro. Anche in questo caso la Zilli ha una capigliatura particolare. Nuova parrucca e nuovo colore, azzurro. Bisio e Matano invece hanno in testa un colbacco. Il primo concorrente viene dal Belgio, ma vuol dimostrare d’essere il migliore in Europa. Si chiama Elastic Man e, allungato un elastico, viene colpito dal ritorno dell’oggetto e a sorpresa ne viene lanciato. I giudici lo mandano al turno successivo. Segue poi David Davidoff, che di professione fa l’escapologo, e sul palco riesce a liberarsi da ben cinque lucchetti. Anche in questo caso i giudici dicono di sì, per poi passare al ballo, con una coreografia incredibile realizzata a Daniela e Stefan, che si muovo agilmente in una vasca da bagno. I giudici li adorano, e Matano li prende in giro, dicendo d’averli presi per rappresentanti di vasche. E’ una serata all’insegna dei sì, e così va bene anche alla piccola Amber Dutta, di soli 10 anni. E’ indiana e, vestita in stile Bollywood, balla con ritmi e movimenti tradizionali indiani, per poi cambiare del tutto registro e passando a Michael Jackson. Il ballo è contagioso e rapidamente Luciana e Nina iniziano a dimenarsi dietro al bancone. In breve tempo la Zilli si guadagna la nome di giudice severo, dal momento che boccia la cosiddetta regina rock della notte perché il suo canto non le piaceva affatto. Lei diceva di riuscire a fondere il proprio stile personale a quello rock, ma gli altri giudici la fanno passare solo per la stravaganza. Lei però non ci sta e dice di voler essere onesta, e così, quando il sound di una band non le piace, lei dice serenamente di no. Si presenta una giovane cantante, Caterina Giordano, che porta un inedito dal titolo Cherry tree, che i giudici apprezzano molto. Nina dice d’avere la pelle d’oca e d’adorare il suo timbro. Anche Luciana la trova molto brava, mentre Matano dice di star iniziando a innamorarsi di lei, ma la Littizzetto sottolinea che ci sarà tempo per darla. Per lei arrivano quattro sì, dimostrando ancora una volta che i giudici di questa trasmissione difficilmente differiscono nel parere finale. Lei passa ma niente Golden Buzzer, anche se l’entusiasmo sembrava portare verso quella strada. Una costante di questa edizione di Italia’s got talent targata Sky è di certo quella dei bambini, che anche stasera non mancano. Il palco viene colmato da ben 22 bambini in divisa. Un gruppo ben organizzato che porta il nome di Baby Dreamers. Vengono tutti da Civitavecchia e fanno parte di una scuola di ballo. Tutti loro si cimentano nell’hip hop. L’esibizione è davvero impressionante, sia per l’età che per il numero di partecipanti alla coreografia. Tutti si muovono a tempo e non sbagliano un passo. La loro bravura è indubbia e i giudici non aspettano altro che complimentarsi e farli andare al prossimo turno. Bisio stasera è in vena di battute, e prima di dire la sua ai ragazzini, chiede se piangerebbero in caso di un no. Alla fine ovviamente ecco il sì previsto. Si passa a una prova attoriale, quella di Francesca, che sogna di fare l’attrice nella vita. Dice che fare questo vorrebbe dire donarsi agli altri totalmente, nell’apparenza a interiormente. I pubblico la trova arrogante e così fischia senza vedere. La Zilli è quella più dubbiosa. Luciana la boccia e le dice che non ha bisogno di questo programma per fare ciò che vuole, e quindi dice di no. I sì arrivano dal duo Bisio Matano, e a sorpresa da Nina, che decide di darle una chance. Entra un ragazzo dal cognome particolare, Travaglio. Si chiama Alessandro e si fa chiamare Trava. E’ il figlio del noto giornalista e stasera si esibirà in un rap. Il padre non c’è, ma dietro le quinte fa il tifo per lui la fidanzata. Luciana definisce il rap come qualcosa di già visto ormai, ma lui è stato originale in qualche modo. Quattro sì dai giudici, con Bisio che ne lancia un’altra delle sue, dicendo che doveva esserci anche il figlio di Santoro, ma poi hanno litigato. Si sentono le donne dal pubblico sussultare, quando Gaggi, giovane atleta russo, si presenta a torso nudo. Aggrappato a una struttura in ferro, si ergerà come una bandiera, salendo delle scale inesistenti e sfidando le leggi della gravità. Quattro sì anche per lui, con Matano che gli consiglia di aprire un sito con consigli sugli addominali. Lui si iscriverebbe subito. Arriva il momento delle arti marziali. Messi tutti insieme per creare un vero e proprio capitolo tematico nella puntata. La prima è Desideria, di soli 15 anni. Fa alcune mosse, con divisa del proprio dojo, e sorprende un po’ tutti, soprattutto per l’età. Luciana è stata ammaliata da alcune pose, e scherza sull’ultima, che definisce quella del cane che fa pipì per marcare il territorio. Ad impressionare poi è Domenico, che ha ben 66 anni e di professione fa il pensionato. Nella vita però è stato campione di arti marziali e ne dà dimostrazione. Il suo numero prevede degli scontri e riesce anche a sollevarsi interamente, da supino, con la sola forza delle dita. I giudici approvano e con lui si chiude la puntata. Luciana lo definisce un pazzo in vestaglia che ama picchiare delle melanzane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori