Si può fare / Vincitore Tommaso Rinaldi, Giuria divisa. Prima puntata. (13 aprile 2015)

- La Redazione

Si può fare, anticipazioni puntata 13 aprile 2015: 12 concorrenti, 6 uomini e 6 donne, si sffrontano in diverse prove calate in ambiti particolarissimi, sotto la guida di Carlo Conti

carlo_conti_2
Carlo Conti

Il sollievo dei 4 concorrenti, dinanzi all’annuncio di Carlo Conti che non dovranno imitare le gesta dei Fratelli Pellegrini, è palpalbile. Cipollini e Amaurys Perez nella prossima puntata dovranno manipolare bandiere nella Flag Poi, mentre Fiona May e Matilde Brandi lunedì prossimo terranno il pubblico con il fiato sospeso con il numero dell’altalena aerea. Spettacolo assicurato anche con il can-can, la spettacolare danza francese in costume, che vedrà Pamela Prati e Juliana Moreira interpretare con energià e sensualità un genere apprezzato fin dai tempi della Belle Epoque. L’attesa per la prova riservata a Simon Grechi e Biagio Izzo non delude le aspettative del pubblico: riusciranno i poveri malcapitati a mettere in pratica le acrobazie richieste da una specialità così complicata come il bike trial? Non resta che attendere la prossima puntata, intanto, il primo vincitore di “Si può fare”, eletto dai 3 giudici, sebbene con qualche dissenso, è Tommaso Rinaldi!

Ad allietare ulterioremente la serata del pubblico di “Si può fare”, arriva Nek, energico come sempre nell’interpretazione del brano che a Sanremo, dopo un’assenza di 18 anni dal palco dell’Ariston, gli è valsa la seconda piazza nella kermesse. Il saluto particolare del cantante è indirizzato a Pippo Baudo. Dopo la travolgente performance dell’artista, Stefania Cremaschi, campionessa italiana di pole dance dà una dimostrazione della sfida nella quale dovranno cimentarsi Mariana Rodrigues e Costanza Caracciolo. La dimostrazione seguente riguarda la ruota di Rhon, e immaginare i malcapitati Roberto Ciufoli e Tommaso Rinaldi alle prese con gli esercizi eseguiti da Fabrizio Fanizzi, ha dell’inverosimile! Nel frattempo Cipollini, Grechi, Perez e Izzo vengono invitati a sedere a ridosso del palco per vedere all’opera i Fratelli Pellegrini, ginnasti dall’indiscutibile valore, dare vita a posizioni di complicata messa in atto. All’idea di dover imitare quanto fatto dai ginnasti, Biagio Izzo e Amaurys Perez, inquadrati più volte, restano letteralmente a bocca aperta. Il comico napoletano, dinanzi all’invito di Carlo Conti di guardare meglio cerca di sdrammatizzare:” Dai ragà, l’ultimo dettaglio e poi ce ne andiamo!”.

Gli interpreti della sesta spettacolare sfida della serata sono Roberto Ciufoli e Fiona May, impegnati in un’esibizione di contact juggling. Il comico, alle prese con la sfera di cristallo, rischia di infortunare il suo coach, ma in prova esordisce al meglio, maneggiando l’attrezzo con disinvoltura. La manualità di Ciufoli è sorprendente, ma l’agonismo di Fiona May è noto a tutti, e l’ex campionessa di salto in lungo non ha di certo intenzione di restare a guardare. La May, su suggerimento del suo coach prova a mettere in campo anche un’arma di cui Ciufoli non può disporre: la seduzione! La tecnica della May non convince però tutti i giudici, e nonostante la Lear definisca il corpo di Ciufoli come quello di un “boscaiolo”, è proprio il comico ad aggiudicarsi due voti su tre, con il solo Yuri Chechi a premiare l’ex saltatrice in lungo.

La prova di Biagio Izzo non può non essere comica. Il comico rispetto al suo rivale parte meglio, ma si perde per strada facendo non perdendo di certo il sorriso e l’auto-ironia che lo contraddistinguono da sempre. A fine esibizione Izzo afferma sornione:” Sono stato molto più bravo di Cipollini!”. Yuri Chechi dice di essere stato convinto maggiormente proprio dal comico, Amanda Lear ci va giù duro, definendo Cipollini “orrendo” e assegna il secondo punto a Biagio. Pippo Baudo concede il suo voto al partenopeo, determinando così il 3 a 0 e di conseguenza il primo cappotto della serata! La quinta sfida vede il confronto tra Simon Grechi e Tommaso Rinaldi in una prova di escapologia. Simon ammette durante gli allenamenti di avere paura di non saper trovare la via d’uscita, ma durante l’esibizione, legato mani e piedi, e appeso ad un cavo a testa in giù, non si lascia travolgere dall’ansia e dà vita ad una prova ricca di pathos apprezzatissima dal pubblico, riuscendo all’ultimo istante a liberarsi dalla camicia di forza che lo teneva imprigionato. Tommaso Rinaldi teme il fatto di dover restare molto tempo a testa in giù, ma anche lui nella prova di escapologia non delude le attese e riesce a liberarsi guadagnandosi gli applausi della sala. Il responso dei giudici è appannaggio di Tommaso, con Baudo, Chechi e Lear concordi nel premiare Tommaso.

Le protagoniste della nuova spettacolare sfida al trapezio aereo sono Pamela Prati e Costanza Caracciolo. La Prati è la prima a cimentarsi nella sfida, seppure abbia manifestato in prova qualche titubanza relativa all’altezza. Al netto deglio anni che passano, Pamela Prati inscena una prova all’insegna del coraggio e dell’atletismo, dimostrando che oltre all’oggettiva bellezza, giunta alla soglia dei 56 anni, è ancora capace di emozionare il pubblico, come testimonia l’applauso ricevuto alla fine della performance. La sua rivale, la ben più giovane Costanza Caracciolo, non è da meno, e in quanto ad elasticità e spensieratezza riesce a impressionare, diventando un tutt’uno con il proprio partner di “volo” e meritando un fragoroso applauso. I giudici sono in crisi: la prova è stata molto equilibrata e non è facile scegliere. Baudo, pur sottolineando il fatto di essere conterraneo della Caracciolo, premia la Prati, capace “di fermare il tempo”, definendola “fenomenale”; Amanda Lear vuole prescindere dall’età, ma premia ugualmente la Prati, portando il punteggio sul 2 a 0. Yuri Chechi, molto attento alla parte tecnica, assegna invece il proprio voto a Costanza Caracciolo, fissando il risultato sul 2 a 1. La nuova prova, viene definita da Carlo Conti come “la più rischiosa di tutte” e vede uno dinanzi all’altro il “Re Leone” Mario Cipollini e il comico Biagio Izzo. I due devono cimentarsi nei “piatti cinesi”, e dopo un avvio su una bicicletta del tutto differente da quella che lo vide trionfare per anni su strada, l’ex ciclista fa i conti con una prova che si rivela più ardua del previsto, tanto da portarlo all’errore in un paio di occasioni.  

La puntata di “Si può fare” si apre con i saluti di Carlo Conti alla giuria composta dal “Signore degli Anelli” Yuri Chechi, alla mitica Amanda Lear e all’inventore della tv: Pippo Baudo. I primi due sfidanti, impegnati in una prova di ballo, sono il giocatore di pallanuoto Amaurys Perez e la showgirl Matilde Brandi. Le prese acrobatiche e i passi di danza richiesti dagli insegnanti non sono dei più semplici, ma la prestazione offerta in diretta dai due concorrente del talent è più che soddisfacente, e si traduce in una vittoria della Brandi, premiata con il voto decisivo da Amanda Lear. Dopo l’esito della prima sfida tocca a due bellezze del cast sfidarsi: Juliana Moreira e Mariana Rodriguez. Le due sudamericane sono impegnate in una sfida all’insegna della ginnastica ritmica. La prima ad avere a che fare con i nastri è Juliana, la quale mette subito in mostra la sua innata musicalità. Gli allenamenti di Mariana invece, mettono in mostra subito l’emotività della concorrente, che riesce però a dare il meglio di sè durante l’esibizione e a ben impressionare i giudici. Il voto della Lear è appannaggio di Juliana per la “simpatia”, Yuri Chechi esprime la sua preferenza a favore di Mariana, ma è Pippo Baudo a sancire la vittoria di Juliana!

Va in onda questa sera Rai Uno la prima puntata della nuova edizione dello show condotto da Carlo Conti che vede sfidarsi i volti noti dello spettacolo, dello sport e della tv. I concorrenti in gara sono sei uomini e sei donne: Tommaso Rinaldi, Amaurys Pérez, Mario Cipollini, Simon Grechi, Roberto Ciufoli, Fabio Izzo, Matilde Brandi, Costanza Caracciolo, Fiona May, Juliana Moreira, Pamela Prati e Mariana Rodriguez. Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Si può fare su Rai Uno, il programma sarà visibile in diretta streaming su Rai Tv: cliccate qui per vederla

Costanza Caracciolo sarà una dei dodici concorrenti che hanno deciso di partecipare alla seconda edizione di Si può fare, il talent show condotto da Carlo Conti e che tornerà sul piccolo schermo di Rai 1 stasera. Come ben sanno coloro che hanno seguito anche la scorsa edizione, per ogni puntata i partecipanti dovranno sfidarsi in prove decisamente inusuali, che comprendono discipline non certo facili da apprendere in pochi giorni. Come prima sfida alla Caracciolo è toccato il trapezio aereo, e lei stessa ha twittato: Il #trapezioaereo è una disciplina pazzesca, mi piace tantissimo!!! Ho giusto qualche acciacco!!! Ma @SipuòfareRai #aiutoo. come se la caverà? Clicca qui per vedere il suo tweet e i commenti dei fan!

Mario Cipollini sarà uno dei protagonisti di Si può fare, il talent show condotto da Carlo Conti che torna stasera con la seconda edizione sul piccolo schermo di Rai 1. Uno dei sei partecipanti della categoria Uomini che ha confessato le sue prime impressioni in un video che è stato poi pubblicato sul profilo Facebook del programma: Cipollini ha spiegato di essere lì innanzitutto per divertirsi e ha assicurato che laria che si respira nel backstage è proprio quella. Impaziente anche di incontrare, conoscere e vedere come se la cavano gli altri concorrenti, la sua prima prova sarà alle prese con piatti cinesi. Che cosa dovrà fare esattamente? Clicca qui per vedere il video di Mario Cipollini.

Carlo Conti si prepara a condurre la seconda edizione di Si può fare, il talent show ispirato al format israeliano I can do that dove parteciperanno 12 concorrenti, 6 uomini e 6 donne, con volti già noti nel mondo dello spettacolo e dello sport. In giuria, come lanno scorso, ritroveremo il campione olimpico Jury Chechi, insieme allo storico conduttore tv Pippo Baudo e alla cantante e presentatrice Amanda Lear: ancora una volta per ogni puntata tutti gli sfidanti dovranno affrontare prove calate in un determinato ambito, che richiedono delle tecniche specifiche da apprendere necessariamente in un settimana o meno. Proprio per questo motivo, i concorrenti saranno, di volta in volta, affiancati da 6 tutor specializzati nella specialità prescelte.

Ecco dunque i nomi dei partecipanti a questa nuova edizione: Matilde Brandu, Costanza Caracciolo, Fiona May, Juliana Moreira, Pamela Prati e Mariana Rodriguez per la categoria donne, e Mario Cipollini, Roberto Ciufoli, Simon Grechi, Biagio Izzo, Amaurys Perez e Tommaso Rinaldi per quella invece degli uomini. Per quanto riguarda il cast tecnico Pinuccio Pirazzoli ha curato le musiche, Fabrizio Mainini le coreografie, Riccardo Bocchini le scenografie e Donato Citro i costumi. La regia è di Maurizio Pagnussat e il programma è firmato Carlo Conti, Ivana Sabatini, Emanuele Giovannini, Leopoldo Siano, Mario dAmico, Giona Peduzzi, Luca Alcini e Claudio Moretti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori