CASTLE 7/ Anticipazioni puntate 6 maggio e 29 aprile 2015: indagini sulla morte di un astronauta

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntate 6 maggio e 29 aprile 2015: Castle e Beckett, di nuovo una squadra, indagano sulla morte di un astronauta che si esercitava per una missione su Marte

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox
Pubblicità

La settima stagione di Castle tornerà anche settimana prossima, per la precisione mercoledì 6 maggio 2015, in prima serata su Fox: verrà mandata in onda la sedicesima puntata, intitolata The Wrong Stuff. La squadra, che ha finalmente riavuto Castle tra le sue linee, indagherà sulla morte dellastronauta Tom Richwood, che ha perso la vita durante una simulazione di una missione che avrebbe preso luogo su Marte. Raccogliendo indizi, Castle e Beckett comprendono che il suo è stato proprio un omicidio, dal momento che il computer è stato manomesso in modo da riconoscere lastronauta come una minaccia e, infine, eliminarlo. In tutto questo, il capo della missione raccomanderà di indossare delle speciali tute a chiunque abbia intenzione di esaminare il corpo da vicino, e la cosa non dispiacerà affatto allo scritto di gialli

Oggi, mercoledì 29 aprile 2015, Fox propone un nuovo episodio della settima stagione di Castle: si tratta della 15esima puntata, intitolata Regolamento di conti che riprende esattamente da dove si è chiuso lepisodio della scorsa settimana: le anticipazioni rivalano che Castle, riammesso momentaneamente per far fronte alla minaccia della dottoressa Nieman e del serial killer Tyson, si mette allopera per fare in modo di abitare che Beckett finisca nelle mani di questi due. Insieme a lui collaborerà tutto il distretto: ce la faranno a salvarla? Alla fine, quando tutto sarà concluso, Castle riuscirà a riprendersi il suo posto nella squadra

Pubblicità

La puntata ci riporta indietro nel tempo, collegandosi a una storia molto importante nel corso della serie tv, che fu lasciata a metà: si parla di Jerry Tyson, un serial killer terrificante che non pochi problemi ha creato a Castle (Nathan Fillion), Kate (Stana Katic) e all’intera squadra. Il suo soprannome tra le forze dell’ordine è 3XK, che fa riferimento al suo modus operandi. Egli uccideva esclusivamente donne, se non costretto a far fuori degli uomini per proteggersi, raggruppandoli in 3 cadaveri alla volta, e tutte bionde. Nella terza stagione lo si è visto per la prima volta, quando però la polizia lo reputava una vittima e dunque lo pose sotto protezione. Alla fine però Castle e Ryan (Seamus Dever) hanno dovuto fronteggiare la sua vera natura, finendo in manette, mentre Tyson è sparito nel nulla. Il tutto però è durato fino alla quinta stagione, quando tutte le prove di un omicidio parevano essere contro Castle, incastrato a suo dire per una donna trovata morta. Rick si difende contro tutti e alla fine è costretto alla fuga. 

Pubblicità

I suoi amici sono dalla sua e si rendono conto che l’omicida anche in questo caso possa essere Tyson, tornato per la sua vendetta. L’episodio si concluse con Kate sotto il tiro della pistola del killer e Castle che furiosamente gli spara e lo scaraventa in mare. Tutti lo credono morto, ma Rick sa che un giorno potrebbe tornare a uccidere, dal momento che il suo cadavere non fu mai trovato. Tutto ciò infatti avviene nella sesta stagione, quando la squadra si ritrova a indagare su due cadaveri, appartenenti a quelli che paiono essere i sosia di Esposito (Jon Huertas) e Laine (Tamala Jones). Le indagini proseguirono e portarono a collegare il caso a Kelly Nieman, una chirurga plastica inquietante, amante di Tyson. Ogni file inerente il killer viene rubato, e alla fine anche la dottoressa fa perdere le sue tracce. Prima di sparire però lascia un amaro regalo a Kate e Rick, ovvero una canzone nella quale giurava che le loro strade si sarebbero incrociate nuovamente. Eccoci dunque giunti al ritrovamento di un nuovo corpo. Si tratta ancora di una donna, anche in questo caso bionda, il cui nome è Susan Watts. Il corpo va in sala mortuaria, dove Laine se ne prende cura. In breve tempo inizia a pensare che possa essere collegato a Tyson, dal momento che molti elementi paiono combaciare col suo modus operandi.

Soprattutto però il lavoro chirurgico portato a termine sulla donna ricorda alla dottoressa proprio quello della Nieman. Kate inizia le sue indagini grazie alla pista dell’amica, e così riesce in breve a rintracciare la chirurga, che si trova al Saint Simon’s Hospital. Incontro decisamente teso, con la dottoressa che nega ogni contatto con la vittima. Non la conosceva, ma di certo il viso le era familiare, conoscendo Amy Barret, una giovane donna dal viso identico. Come lei anche un tal Michael Boudreau pare conoscerla, e costui ha il viso di Jerry Tyson. Nessuno crede a questa storia e sono tutti certi si tratti del killer. In via eccezionale, solo per questo caso, alla squadra viene riammesso anche Castle. Rick torna alla grande, gestendo l’interrogatorio, provando in ogni modo a incastrare la sua nemesi. L’uomo nega perfino l’evidenza, forte del fatto che i file del caso siano andati perduti. Viene ritrovata la madre di Jerry, che lui ha sempre detestato, dal momento che lo ha abbandonato quand’era ancora piccolissimo. La squadra potrebbe così dimostrare che si tratta di Tyson. La donna conserva ancora un dente di quando il killer era piccolo, e lì è stata ritrovata qualche labile traccia di DNA. Si attende la risposta delle analisi dal laboratorio, e nel frattempo tutti i protagonisti di questa vicenda sono al distretto. Castle interroga nuovamente Tyson, mentre Kate si precipita da Amy, che l’ha chiamata dicendole d’essere in pericolo. I test finalmente sono pronti e risultano negativi. A questo punto non c’è nulla che si possa fare e Jerry viene rilasciato. Kate intanto viene drogata e rapita, mentre i due folli vanno via dalla centrale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori