ROBERTA CARRESE/ Team Pelù, l’autodidatta di Venafro accederà alla finale? L’augurio della cantante (Semifinale, The Voice of Italy 2015, 19 maggio)

- La Redazione

Roberta Carrese, l’autodidatta di Venafro, fa parte del Team Pelù: ecco il suo percorso a The Voice of Italy 2015, e il brano che porterà per tentare di guadagnare un posto in finale

roberta_carrese
Roberta Carrese
Pubblicità

‘ – Puntata decisiva quella di stasera per il talent musicale The Voice of Italy, trasmessa su Rai Due a partire dalle ore 21,10, giacché dovranno essere decretati i quattro finalisti di questa edizione. A concorrere per il posto riservato al Team Pelù c’è anche la concorrente molisana Roberta Carrese. Anche per quest’ultima queste sono ore di grande lavoro e preparazione ma nonostante l’indubbia tensione, Roberta ha trovato un pò di tempo da dedicare ai propri fans mostrando loro il clima che si respira all’interno del Team. Nello specifico la cantante ha twittato il seguente messaggio: ‘Questo è lo spirito che c’è nel nostro Team! CHE VINCA IL MIGLIORE! Forza DIAVOLACCI! #SEMIFINALE #TVOI A STASERA! ;)’.

Pubblicità

The Voice of Italy 2015 è giunto alle semifinali, e tra i nomi più attesi per il penultimo appuntamento del programma di Rai 2 vi è di certo Roberta Carrese. La giovane cantante originaria di Venafro, ha conquistato fin dalla prima esibizione alle blind audition i 4 giudici (5 considerando i Facchinetti), interpretando “Pensiero Stupendo” di Patty Pravo e mettendo in scena una voce di indubbio talento e fascino. Una volta capito di aver fatto colpo su tutti i giudici, Roberta ha dovuto compiere la prima scelta del suo percorso, indicando a quale professionista affidare il suo cammino; in questo caso la scelta è ricaduta su Piero Pelù, felicissimo di accogliere il talento molisano nella sua “scuderia”.

Pubblicità

Una volta entrata a far parte del Team Pelù, la Carrese ha dovuto affrontare dei rivali di primo livello: il primo di questi è stato Simone Perrone, competitor scelto da Pelù stesso per l’interpretazione di “Somebody that I used to know” di Gotye. Un ostacolo ancora più impegnativo è stato quello rappresentato dall’eclettica Cli. Durante la fase dedicata ai Knock-Out, Roberta ha conquistato il parere positivo di Pelù interpretando “Perfect Day” di Lou Reed, mettendo in mostra delle qualità da interprete di primo piano. Una volta passati ai Live Show, vero banco di prova per tutti i cantanti di The Voice of Italy 2015, la Carrese ha rilanciato proponendo un mostro sacro della discografia italiana come “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De Andrè. Conquistato con merito l’accesso alla seconda puntata dei Live Show, l’esponente del Team Diablo si è cimentata con Patti Smith e il suo “Because the Night”, e anche in questo caso il pubblico ha dimostrato di aver apprezzato le doti canore ed interpretative della ventenne di Venafro, consegnandole il pass per la terza puntata dei Live Show. Piero Pelù in questo caso ha deciso di affidarle un pezzo storico dei Rolling Stones: “Angie”. Anche in questo caso il pubblico ha determinato il passaggio del turno di questo giovane talento, che potrà così coronare il sogno di cantare il suo inedito.

Nel corso della semifinale, la Carrese, canterà “The Story of my life”, un pezzo introspettivo, denso di significato e di contenuto, carico di quella empatia che la Carrese ha dimostrato di saper maneggiare con sapienza nonostante la giovane età. Il pubblico non ha potuto fare a meno di restare impressionato dinanzi al fatto che la Carrese non ha mai preso una lezione di canto, coltivando la sua passione per la musica da assoluta autodidatta. L’abilità con la chitarra e la capacità di interpretare in maniera originale qualsiasi tipo di pezzo, costituiscono indubbiamente i punti di forza di Roberta Carrese, che una volta terminato il percorso a The Voice of Italy, avrà tutto il tempo di affinare quei dettagli tecnici e non, su cui ancora bisogna lavorare.

Nelle semifinali ci si attende dunque tantissimo dal suo inedito, che a detta dello stesso Pelù rappresenta la ciliegina sulla torta dopo un cammino caratterizzato da una costante crescita. I fan della Carrese aumentano con il passare delle settimane, e una cosa è certa: da perfetta outsider qual era all’inizio, la ventenne di Venafro pare aver conquistato con abilità e costanza i gradi di favorita del programma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori