The Voice of Italy 2015/ Tra inediti e grandi successi, Fabio Curto in testa ai 4 finalisti. La gioia del cantante

- La Redazione

The Voice of Italy ci regala un’avvincente semifinale: tra colpi di scene e qualche conferma, Fabio Curto, Carola Campagna, Thomas Cheval e Roberta Carrese approdano alla finalissima,

thevoice_3_nuova_r439
I cinque giudici di The Voice of Italy 2015
Pubblicità

Soddisfatto e emozionato per la vittoria, Fabio Curto ha postato su Facebook una foto che lo ritrae mentre canta nella semifinale di “The voice of Italy”. Accompagna la foto con un messaggio con il quale augura il buongiorno a tutti i fan che lo hanno votato e che gli hanno permesso di arrivare alla finalissima. Ammette di essere felicissimo e di avere avuto limpressione di volare ieri sera durante lesibizione. Considero ogni giorno un regalo e penso a quanti grandi talenti sono rimasti nell’ombra tutta la vita per non aver avuto una possibilità come quella che sto vivendo io, scrive. Poi conclude: “Perció mi sveglio e ringrazio voi, gente meravigliosa, ringrazio il mondo e la mia famiglia per il fiore che oggi mi ritrovo in mano…”

Pubblicità

La semifinale della terza stagione di The Voice of Italy è andata in scena ieri sera con gli 8 semifinalisti in gara con altrettanti inediti che oggi sono disponibili su iTunes. Quello che fa discutere oggi, però, è la nuova frecciatina che il coach dei losers, ovvero J Ax, ha fatto dopo la prima esibizione di Keenyatta, concorrente del team Noemi. Prima degli inediti, infatti, i semifinalisti si sono battuti sulle cover e la bella Keenyatta ha dato fuoco alle polveri con la sua “Th edge of Glory” di Laady Gaga. Ma il punto è che, alla fine dell’esibizione, J Ax ha detto la sua pungendo li dove il dente duole e dopo le polemiche dei giorni scorsi anche questo intervento sembra un modo per continuare lo scontro. J Ax, infatti, commenta: “Hai cantato così bene questo pezzo di Lady Gaga che hai fatto fare coming out a 20 leghisti. ” #LiveShow #TVOI”. Ci sarà un seguito anche questa volta?

Pubblicità

Dopo la trasmissione di The voice of Italy 2015, si festeggia nella webRoom. Il protagonista della diretta è Fabio Curto ultimo finalista, che prende la parola per esprimere la sua emozione: Io sono arrivato a The voice convinto di non farcela e poi questo brano di Battisti è stata una dura prova, riferendosi allesibizione di ieri sera. Intanto vanno in onda i tweet dei telespettatori e vengono letti dai conduttori. J-ax si presenta e dice: Il meccanismo di The voice è spietato, in un mondo di robot dove non si fanno strategie sarebbe bello che sia un altro coach a decidere il vincitore. Io quando ho un cantante a cui sono affezionato sono già predisposto allascolto. E dopo la conduttrice introduce Mandami un messaggino, la sigla e i commenti di J-Ax: Io non dormirò questa sera dopo questa sigla. Poi Fabio Curto improvvisa un balletto sulla sigla e saluta i telespettatori. Clicca qui per vedere il video.

Nella finale di The Voice of Italy 2015 il Team Fach dei coach Roby e Francesco Facchinetti sarà rappresentato da Fabio Curto. Francesco ha utilizzato la sua pagina Facebook per ringraziare i telespettatori per aver votato Fabio, ma anche per fare i complimenti all’eliminata del suo team, Sarah Jane Olog: “Grazie a tutti quelli che hanno votato il #TeamFach e hanno portato Fabio in finale. Lui si meritava quel posto. Votatelo per la vittoria di #Tvoi con il codice 4 SMS 4754751 TelefonoFisso 894001 Grazie anche a Sarah, splendida persona è IMMENSO TALENTO, anche lei si meritava la FINALE! GRAZIE A TUTTI E BUONA NOTTE”. Ad accompagnare i ringraziamenti anche una foto di Roby e Francesco insieme in camerino, divisi da una strana lampada con un “corpo” da manichino: “Torno in camerino e trovo mio padre così. Mi devo preoccupare?”. Clicca qui per vedere la foto.

Non c’è semifinale che tenga. Ieri la terza stagione di The Voice ha messo a segno una delle puntate più noiose dell’edizione con inediti, alcuni, davvero inascoltabili e il risultato qual’è? Gli ascolti calano ancora. Di solito, negli spettacoli il live funziona meglio di quello che viene registrato ma per The Voice non è stato così e di settimana in settimana gli ascolti sono calati fino a scendere al di sotto del 10% come è successo per la puntata di ieri che ha portato a casa 1.872.000 spettatori con 9.14% di share.

I quattro nomi dei finalisti di The Voice of Italy 2015, ormai, sono sulla carta: Fabio Curto, del Team di Facchinetti e amatissimo dal pubblico, seguito anche da Thomas Cheval (Team Noemi), Roberta Carrese (Team Pelù) e infine Carola Campagna del Team di J-Ax. Ormai è rimasto un solo talento accanto ad ognuno dei coach e la sfida del prossimo 27 maggio sarà quella decisiva, dove ad ugole scaldate bisognerà conquistare una volta per tutte il favore del pubblico. E anche vero che la maggior parte dei telespettatori che hanno seguito il talent show fin dagli albori hanno già avuto modo di farsi un’idea precisa su chi vorrebbero vedere sul podio del vincitore. Infatti è possibile scatenarsi con il televoto fino alla sera della finale, momento durante il quale verrà chiuso. Clicca qui per vedere il post pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook di The Voice, dove viene annunciato il televoto e i codici per i concorrenti.

Siamo alle battute finali, quelle decisive, quelle in cui la gara si fa sempre più accesa e il gioco delle eliminazioni sempre più spietato. Questa sera The Voice of Italy 2015 ci regala un avvincente semifinale: erano arrivati in otto, il tempo di scaldare l’ugola, far vibrare le corde vocali, scendere in campo, che presto detto i giovani talenti vengono decimati dall’insindacabile parere dei coach e dal giudizio sovrano del pubblico. Colpi di scena e sorprese non sono mancate, ma a fare da padrone sono state soprattutto conferme. Fabio Curto continua la sua scalata alla popolarità, ottiene consensi, monopolizza la rete, emoziona il pubblico in studio e riesce perfino a strappare lacrime di commozione a Mr Facchinetti senior con l’impressionante rievocazione delle Emozioni di Battisti. Con una voce profonda, la passione nello sguardo, e il riff della sua chitarra acustica, l’artista di strada Fabio Curto chiude le esibizioni facendo man bassa di apprezzamenti: i coach Facchinetti lo osannano, il pubblico lo elegge come preferito e gli consegna la vittoria facendolo volare dritto alla finalissima di mercoledì prossimo.

Il protagonista della serata è quindi lui, insieme a Thomas Cheval, il giovane prodigio che riesce a interpretare Adele nel modo più naturale ed elegante possibile, e a Carola Campagna che rapisce per la padronanza scenica e vocale. Nella top dei migliori, però, anche la bravissima Sarah Jane Olog che, benché eliminata, merita comunque un plauso per la passione e il trasporto con cui ha interpretato il suo pezzo inedito, in onore al nonno scomparso. Un parterre di concorrenti molto validi, compresi gli esclusi, allieta la serata di The Voice 2015, anche se il team Pelù non brilla in quanto a performances. Ira Green piace per il suo sapore rock ma non convince, idem per la sfidante Roberta Carrese che lascia perplessi nei panni della Bertè. Anche la voce graffiante di Sara Vita non arriva al cuore, per poi naufragare nel confronto con la strabordante voce di Carola. Nel complesso un piacevole intrattenimento per le nostre orecchie e i nostri occhi questa semifinale di The Voice, con una staffetta di ospiti internazionali pronta ad animare lo studio e a stemperare l’ansia delle eliminazioni quando la situazione lo richiede; opening in grande stile con le note deep house di Robin Schulz e battute musicali più rarefatte a chiudere la puntata in compagnia delle voce di Kygo. (Chiara Temperato)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori