STRISCIA LA NOTIZIA/ Mistero sul video satirico al Premio Regia Televisiva: è stato davvero bloccato?

- La Redazione

Va in onda oggi, lunedì 25 maggio, la prima puntata settimanale di Striscia la Notizia condotta come sempre da Ficarra e Picone su Canale 5. Quali servizi vedremo?

ficarra_picone_striscia_r400
Ficarra e Picone - Striscia la notizia
Pubblicità

Piccolo mistero per Striscia la Notizia che rettifica in parte la nota inviata sul divieto di diffusione del filmato satirico con i politici al Premio di regia Televisiva. Il divieto del Garante c’è effettivamente stato? Lo staff di Ricci ha precisato di aver ricevuto una comunicazione dall’organizzazione, ma non da Agicom. Staremo a vedere se questa sera il controverso servizio sarà effettivamente messo in onda.

Il filmato satirico di Striscia la Notizia che sarebbe dovuto andare in onda questa su Raiuno durante il Premio Regia Televisiva non potrà essere trasmesso. L’Agcom, l’autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha infatti vietato la diffusione delle immagini che, come fa sapere il tg satirico di Antonio Ricci in un comunicato, conteneva una rappresentazione satirica dei principali leader politici italiani visti come supereroi dei fumetti: “Dal Ministro Alfano nei panni di Mr. Fantastic al Premier Renzi con il corpo de La Cosa e Silvio Berlusconi con il mantello del Cavaliere Mascarato”. Striscia la Notizia è il programma televisivo più premiato del concorso ideato da Daniele Piombi nel 1961: dal 1994 al 2014 ha infatti collezionato 24 premi.

Pubblicità

Va in onda oggi, lunedì 25 maggio, la prima puntata settimanale di Striscia la Notizia condotta come sempre da Ficarra e Picone su Canale 5. Prima di scoprire tutti i servizi che verranno lanciati stasera, andiamo a rivedere cosa è successo nellappuntamento di sabato scorso, 23 maggio: a inizio puntata viene innanzitutto ricordato lanniversario della strage di Capaci, con i due conduttori che esprimono un pensiero rivolto a tutte le persone che hanno perso la vita combattendo contro la mafia. Si parte quindi con il primo servizi a cura di Luca Galtieri, a cui sono stati segnalati centinaia di cassonetti per la raccolta differenziata in provincia di Roma e nella zona di Mentana. Il giornalista mostra come siano abbandonati e nemmeno svuotati, in un campo in cui può accedere chiunque. Inoltre, ogni cassonetto ha un costo di 800 euro. Linviato va quindi a chiedere spiegazioni all’azienda che si occupa della cosa. Si ritorna in studio, e Ficarra passa la linea a Moreno Morello che torna a parlarci delle cooperative venete e dei soldi da loro ottenuti per finanziamenti. Il direttore aveva promesso che in quindici giorni questi finanziamenti sarebbero stati utilizzati per compiere tutte le azioni promesse. In realtà, la situazione appare ben diversa.

Pubblicità

E’ il momento degli amici dei vegetali, ossia Luca Sardella che ci mostra come salvare l’eucalipto. Con l’aiuto di un giardiniere, ci fa vedere come è possibile salvare un albero del genere realizzando dei “bypass” utlizzando anche del mastice per il passaggio della linfa, per dare stabilità alla pianta e cicatrizzarla. Janira invece ci fa vedere come realizzare un detergente ecologico, utilizzando solo delle erbe, facili da reperire. I due insieme realizzano poi uno speciale insetticida che si ottiene tritando dell’aglio e della cipolla, per poi aggiungerli nell’acqua. Successivamente, si aggiunge del pepe e del peperoncino, per finire lasciando riposare il tutto per circa quindici giorni. E’ il turno di Charlie Gnocchi che ci parla delle guide turistiche di Roma. Il giornalista intervista il vicepresidente dell’associazione guide turistiche e chiede un parere a Vittorio Sgarbi, il quale si dice contrario al provvedimento preso dall’Europa riguardo la liberalizzazione della professione. Infine, dopo il ritorno in studio, Ficarra e Picone lanciano un video sugli errori commessi proprio dagli inviati di Striscia la notizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori