VITTIME DI GUERRA/ Su La7 il film con Sean Penn e Michael J. Fox. Video trailer

- La Redazione

Stasera, martedì 23 giugno 2015, La7 trasmetterà il film drammatico “Vittime di guerra”, diretto nel 1989 da Brian De Palma con Michael J. Fox e Sean Penn. Ecco la trama della pellicola

la7-logo
Il film è in onda su La7 in prima serata

“Una storia di ardimento e di senso morale”. Viene presentato così, nel trailer ufficiale italiano, il film “Vittime di guerra” (Casualties of War) che La7 trasmette oggi in prima serata. La pellicola, diretta nel 1989 da Brian De Palma e con protagonisti Michael J. Fox, Sean Penn e Ving Rhames, racconta il cosiddetto “incidente della collina 192”, un episodio avvenuto realmente durante la guerra del Vietnam. Imperdibile la colonna sonora firmata da Ennio Morricone che ricevette anche una nomination al Golden Globe nel 1990. Ecco di seguito il trailer

La prima serata televisiva di questoggi, martedì 23 giugno 2015, del canale La7 è caratterizzata dalla messa in onda del film Vittime di guerra (titolo originale Casualties of War) diretto dal regista Brian De Palma e con Sean Penn, Michael J Fox e Don Harvey. In una delle scene più significative e cruenti della pellicola, il sergente Tony Meserve (Sean Penn) manifesta la sua intenzione e quella degli altri tre componenti della pattuglia, nel violentare una donna vietnamita precedentemente catturata. Il solo Eriksson (Michael J Fox) si oppone alla barbarie in atto incorrendo nella rabbia del sergente che non esita nel ricattarlo. Clicca qui per vedere il video della scena.

Vittime di guerra è un film di genere drammatico – guerra, in onda stasera su La7, diretto dal regista Brian De Palma ed è basato su un romanzo scritto da Daniel Lang a sua volta basato su un fatto realmente accaduto e conosciuto come Lincidente della collina 192. La durata della pellicola è di circa 2 ore ed 1 minuto nella sua versione originale ed inoltre nel suo cast presenta Don Harvey, John C. Reilly, John Leguizamo e Erik King. Tra i riconoscimenti ottenuti dal film, ricordiamo nel 1990 la nomination ai Golden Globe per la miglior colonna sonora che è stata composta da Ennio Morricone. Ecco la trama. Ci troviamo in Vietnam nel corso della sanguinosa guerra che ha visto in prima fila gli americani per un conflitto nel quale verranno commessi tanti errori di natura politica e non solo.

Le battaglie vengono combattute in condizioni ambientali molto difficili, nelle quali lesercito americano non riesce a far valere la propria indiscussa superiorità giacchè i viet-cong riescono a sfruttare alla perfezione le asperità della foresta e le tante minacce che essa nasconde. Un plotone di marines guidato dal sergente Tony Meserve (Sean Penn) viene a trovarsi in una situazione a dir poco critica per una serie di errori piuttosto pesanti da parte dello stesso sergente che non solo non è il massimo da un punto di vista dellabilità strategica ma è anche un uomo dagli scarsi valori etici come del resto conferma il modo in cui guida i propri uomini in battaglia. Infatti, spesso non si fa tantissimi scrupoli nellordinare attacchi ai danni di villaggi dove sono presenti soltanto donne e bambini. Durante lattraversata di uno questi villaggi, gli uomini del sergente Meserve cadono vittima di una imboscata durante la quale viene ucciso un soldato americano. Il sergente ed alcuni altri componenti del piccolo plotone, essendo convinti che gli abitanti del piccolo villaggio si siano alleati con i guerriglieri viet-cong che hanno messo in essere lassalto, decidono di vendicarsi alla propria maniera ed ossia rapendo una giovane e bella donna del villaggio.

Lintenzione del sergente è quello di mettere in essere uno stupro di gruppo al quale si oppone immediatamente uno dei soldati: Sven Eriksson (Michael J Fox). Eriksson sottolinea come questo non solo sia un comportamento altamente poco etico ma che contrasta anche quelle che sono le leggi imposte durante le guerre per cui possa essere considerato un vero e proprio crimine di guerra. Eriksson essendo in minoranza non viene preso in considerazione per cui lo stupro di gruppo ai danni della povera ragazza viene consumato senza alcuna pietà. Eriksson entra in contrasto con Meserve che dal proprio canto può contare sul supporto dei propri uomini e soprattutto del suo grado militare che gli consente di avere maggior potere. Eriksson a più riprese promette di denunciare quanto successo, il che incomincia a far preoccupare lo stesso sergente che quindi decide di mettere in atto un piano per poter eliminare le tracce di quanto accaduto e nello specifico durante uno scontro a fuoco con i viet-cong simula un incidente ed uccide la ragazza che era stata stuprata. Questo però non ferma Eriksson che decide di andare fino in fondo alla faccenda, confrontandosi con i classici poteri forti fino a portare Meserve ed i propri complici davanti alla corte marziale nonostante il tentativo di alcuni influenti dirigenti militari che tentano di insabbiare il caso per proteggere il nome dellesercito degli Stati Uniti. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori