BONES 9 / Anticipazioni puntate 1 Luglio 2015 e 24 giugno 2015

- La Redazione

Bones 9, anticipazioni puntata 24 giugno 2015: Booth e Bones devono cercare di indagare sul contenuto di un’urna crematoria, che alla fine si rivelerà contenere ben tre corpi differenti

bones-7
Bones

Settimana prossima ci attende una nuova puntata di Bones 9. Rai Due trasmetterà il ventesimo episodio della stagione, intitolato “La ragazza nel bosco”: la puntata è stata scritta da Keith Fogelsong e diretta da Anne Renton. In questo episodio vedremo Wendell tornare al laboratorio dopo qualche seduta di chemioterapia. In questa puntata s”indagherà sulla morte di una donna malata di lupus eche lavorava in un negozio dove viene venduta erba per uso medicinale. 

Stasera, dopo la messa in onda dellepisodio conclusivo di Castle 7, Fox ospiterà una nuova puntata della nona stagione di Bones, la diciannovesima per la precisione, dal titolo Chi cè nellurna?. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: un corpo viene portato al Jeffersonian ed è del tutto ricoperto da una pianta rampicante, che continua la sua rapida crescita, al punto d’aver ormai distrutto gran parte della pelle della vittima, il che rende difficile l’identificazione. A questo punto Hodge prova una mossa azzardata, tentano di uccidere la pianta, con il risultato però di rovinare la struttura del cranio, il che fa imbestialire Bones (Emily Deschanel). A fare da internista questa volta è Clark, che deve tentare di rimettere in sesto il cranio. Inoltre ha scritto un libro e vorrebbe un parere sulla bozza da parte dei colleghi, continuando a chiedere un po’ a tutti un parere.

In particolare, viene chiesto a Cam e Hodge, ma nessuno dei due intende farlo. Temono che il testo non sia buono, e non intendono essere i due responsabili per la distruzione dei suoi sogni. Preferiscono passare la patata bollente a Bones, che di certo in termini di considerazione umana non è propriamente rinomata. Viene scoperta finalmente l’identità della vittima, e come al solito sono Bones e Booth (David Boreanaz) a recarsi dalla famiglia per dare il triste annuncio. I metodi di Bones però sono del tutto fuori dalla norma e così, pur di non perdere una sola occasione, si presenta dal fratello del defunto, Ken, mentre riprende lo spettacolo di danza di sua figlia. Sia lui che Joe, la vittima, furono particolarmente colpiti da come andò a finire il programma per bambini che mandavano avanti. Ciò riguarda però il periodo precedente la decisione di Joe di iniziare una carriera da solo, che sprofondò nel momento in cui il suo nuovo spettacolo fu cancellato.

In seguito fu visto litigare violentemente, arrivando a scatenare una rissa, con il produttore che aveva preso la decisione finale in merito alle sorti dello spettacolo. L’interruzione dello spettacolo però ha altre ragioni più radicate. Il balletto della Band dei vegetali è un argomento discusso a lungo con Booth, il quale vorrebbe proprio questo spettacolo per il primo compleanno di Christine, e in generale sta pianificando una festa per la piccola, ma Bones ovviamente non ne comprende il senso, soprattutto perché lei non ricorderà nulla. In pratica è una festa per adulti. Quand’era piccola i suoi genitori non le hanno mai organizzato una festa per i suoi compleanni, e la cosa pare le sia andata più che bene. Ora che però ha una figlia tutta sua inizia a ripensare alla propria infanzia e a quanto certe cose possano in realtà esserle mancante, portandola ad avere i problemi di integrazione col mondo esterno che spesso evidenzia.

Sweets (John Francis Daley) può capirla più di tutti, perché neanche lui ha mai avuto un vero compleanno, ma per stavolta decide di tenersi fuori dalle loro discussioni familiari. Infine però parla da solo con Booth, dicendogli di lasciare il tempo a Bones di riflettere e scendere a compromessi da sola, senza forzature. Nel frattempo Cam e gli altri iniziano a leggere il libro di Clark, ma devono abbandonarlo dopo poche pagine perché è così deprimente da far venire voglia di uccidersi. Joe aveva molte donne e tutti lo consideravano un idiota. Sarebbe morto pur di continuare a far crescere la propria reputazione di grande amatore. Aveva un problema al cuore e per questo prendeva dei farmaci. Un giorno però ha smesso di prenderli perchè si era reso conto che interferivano con le sue prestazioni sessuali. Booth inizia a pensare che qualcuno possa aver scoperto della malattia e pensato bene di ucciderlo senza sporcarsi le mani, spaventandolo a morte. Suo fratello di certo lo sapeva, così come era conscio del fatto che non prendeva più le pillole. Era una preda facile, e avrebbe avuto ben due moventi per farlo fuori, il fatto che andasse a letto con sua moglie e che voleva fregargli il posto nello show, parlando alle sue spalle con la band, tornando in pista dopo che il suo show da solista era fallito.

Si scopre però che, nonostante tutte le ragioni del mondo, Ken ha preferito non farlo fuori. A ucciderlo è stato proprio il sesso. La sua fama si è fatta largo tra le fan, e una di questa, ossessionata da lui, non riusciva a capire perché non volesse andare a letto con lei, quando in realtà era chiaro che per lui bastasse respirassero. Un giorno decide di sorprenderlo e avvicinarsi a lui con l’auto, bussando il clacson così forte da terrorizzarlo a morte. Alla fine Bones e Booth raggiungono un accordo. Lei opta per una festa semplice e non qualcosa in grande con tanto di spettacolo. Per quanto riguarda Clark invece i suoi amici non hanno avuto il coraggio di dirgli nulla in merito al libro, evitando commenti realistici e del tutto negativi. Soprattutto perché lui annuncia che verrà pubblicato.

Nellepisodio di Bones 9 in onda stasera, prendiamo parte a un funerale molto particolare. Il defunto è un ricco collezionista d’arte, che però è decisamente sorpreso nello scoprire che questa cerimonia è stata organizzata per lui. Nessuno lo ha ucciso e di certo non è morto di qualche malattia. Bones è presente alla cerimonia, dal momento che si tratta di uno dei suoi maggiori benefattori. E’ vivo e vegeto e ora toccherà al Jeffersonian scoprire di chi sono i resti che sono stati cremati. Un caso davvero particolare, e di certo le analisi su delle ceneri non sono il massimo per i ragazzi della scientifica, che però si mettono subito a lavoro per ottenere il massimo da quel poco che hanno tra le mani. Nessuno si sarebbe però aspettato un ennesimo twist in questo caso, che diventa improvvisamente ancora più complesso. Non si tratta di un omicidio, bensì di tre. Nell’urna infatti sono raccolti 3 cadaveri cremati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori