VIRUS – IL CONTAGIO DELLE IDEE/ Linchiesta Mafia Capitale e il problema dellimmigrazione Replica e riassunto puntata 5 giugno 2015: video streaming

- La Redazione

Virus – Il contagio delle idee, replica e riassunto puntata 4 giugno 2015: come vederla in video streaming. Si discute dell’inchiesta di Mafia Capitale e del problema dell’immigrazione

Virus_Nicola-Porro
Virus - Il contagio delle idee

Nella puntata di giovedì 4 giugno 2015 dl programma di approfondimento Virus – Il contagio delle idee, condotto da Nicola Porro sulle frequenze di Rai 2, sono presenti quali ospiti di serata il segretario nazionale della Lega Nord Matteo Salvini, il sindaco di Firenze Dario Nardella del Pd, Alessandro Sallusti direttore de Il Giornale, Valeria Ciarambino candidata del Movimento Cinque Stelle in Campania, il neo Governatore della Puglia Michele Emiliano, il giornalista ed editorialista de Il Corriere della Sera Antonio Polito mentre la protagonista della consueta intervista finale è limprenditrice Patrizia Gucci. La puntata ha inizio con un servizio che parla della vicenda di Mafia Capitale, con il conduttore che poi introduce il dibattito sottolineando come i disagi siano diventati oggetti di business per politici e burocrati.

Vengono fatte ascoltare delle intercettazioni relativi allinchiesta, mentre cè in collegamento anche Stefano Esposito. Salvini ricorda come la Lega avesse parlato di questo genere di problematiche, ossia di come limmigrazione fosse diventata un business con tanto di sollecitazione a Renzi nel controllare quello che stava succedendo nel più grande centro immigrati dEuropa, quello di Mineo. Polito rimarca come vi sia il forte rischio che si possa arrivare allo scioglimento del Consiglio Comunale di Roma, in ragione dellinfiltrazione mafiosa, facendo presente come il Pd in questi mesi non sia riuscito a fare la pulizia che si era prefissato. Non è dello stesso avviso Esposito, e sottolinea come il problema sia sorto durante lamministrazione Alemanno e che Marino non abbia nessuna colpa in merito alla vicenda.

Salvini fa presente come lo scioglimento del consiglio comunale sia avvenuto in altre località per fatti molto meno gravi ed inoltre sottolinea come a parte quanto sta accadendo in questo periodo, sia ormai evidente che Marino non sia adatto a fare il sindaco. Poi Salvini sottolinea come lEuropa debba farsi carico della situazione degli immigrati altrimenti lItalia deve smettere di pagare i contributo alla stessa Ue. Polito, dal proprio canto, fa presente come occorra che gli immigrati debbano essere divisi in maniera equa nei vari Paesi dellUE e che lItalia stia passando per un Paese che non effettua i controlli allingresso come dovrebbero essere effettuati. Non è daccordo Esposito che ricorda come lo Stato stia utilizzando tutti gli strumenti a propria disposizione per impedire laccesso a personaggi potenzialmente pericolosi. Salvini attacca nuovamente Renzi e Alfano in quanto incapaci di gestire il problema profughi, con Polito che non capisce dove non abbia fatto bene il Governo rispetto ai precedenti. 

Salvini inoltre fa presente come a suo giudizio Renzi in questo momento dovrebbe avere come priorità quelle della disoccupazione e quella dell’immigrazione. In studio tutti sono d’accordo sul fatto che dove ci sia del denaro pubblico, arrivano tantissimi personaggi più o meno raccomandabili. Vengono fatte ascoltare ancora della altre intercettazioni sempre riferite all’inchiesta Mafia Capitale, con il sindaco Nardella che commenta sottolinea come queste situazioni non possano essere accettati e sottolineando come lui nel proprio comune abbia fatto approvare un piano anticorruzione. Sallusti è molto critico rispetto al mondo della politica facendo presente come non basti prevedere pene più severe.

Sallusti fa presente di avere il sospetto che il Governo non voglia affrontare il problema in quanto ci possano essere delle convenienze. Nardella ammette che questo è un problema di natura politica ma allo stesso tempo sottolinea come questa sia la conseguenza della guerra che si è voluta fare nel 2011 in Libia. Per Nardella la soluzione di Renzi, ossia stabilizzare la Libia, è quella ideale. Emiliano fa presente come nella sua esperienza di sindaco non appena ha notato un comportamento anomalo da parte di un assessore, ha denunciato la cosa. Emiliano fa riferimento alla vicenda Consip. Nardella ricorda come Renzi abbia provveduto a commissionare il Pd romano in quanto c’è la chiara intenzione di cacciare dal partito e dalla istituzioni tutti questi personaggi.

Sallusti e Nardella non sono d’accordo su come si possa arginare questo problema e nello specifico il primo vorrebbe da parte del Governo Renzi un intervento ad arginare il fenomeno dell’immigrazione, mentre per Nardella questo discorso debba essere fatto a livello europeo. Si parla quindi della vicenda Vincenzo De Luca in Campania con Emiliano che assicura che il Governo applicherà la legge Severino senza eventuali legge elaborati ad hoc per questa vicenda. Sallusti crede che De Luca avendo vinto le elezioni abbia tutto il diritto di governare e quindi cita il caso Berlusconi con Emiliano che tuttavia ricorda come i due casi siano differenti nella sostanza. Nardella fa presente che la questione della lista della commissione antimafia con la vicenda Rosy Bindi avrà senza dubbio una ripercussione a livello politico. Si chiude l’intervento di Vittorio Sgarbi e quindi l’intervista a Patrizia Gucci.

Replica Virus – Il contagio delle idee, riassunto puntata 4 giugno 2015: come vederla in video streaming – E’ possibile vedere o rivedere la puntata di Virus – Il contagio delle idee grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori