FINALMENTE A CASA/ Su Italia 1 la commedia di Steve Carr con Ice Cube. Il trailer

- La Redazione

Italia 1 stasera propone in prima tv il film Finalmente a casa. Vediamo la trama di questa commedia di Steve Carr, che vede protagonisti Ice Cube, Nia Long e John C. McGinley

Foto-Mediaset
Mediaset

In onda oggi alle 21.10 il divertentissimo “Finalmente a casa”, una commedia di Steve Carr ed interpretata da Ice Cube e Nia Long. Suzanne e Nik, felicemente sposati, ricevono, dopo tanti anni, una notizia sensazionale.l’arrivo del terzo figlio. Consapevoli che la loro casa è troppo piccola ma troppo stressati un’altra in città, si trasferiscono in camppagna nella speranza di vivere in santa pace. Le speranze della famiglia vengono però infrante immediatamente: la loro casa cade a pezzi e la loro vita serena si frantuma insieme a lei… Ecco il trailer del film:

In programmazione su Italia Uno per la prima serata di questo sabato 1 agosto 2015, cè la messa in onda del film di genere commedia ‘Finalmente a casa’ (titolo originale Are We Dome Yet?). Un film prodotto e girato negli Stati Uniti dAmerica nel 2007 sotto la regia di Steve Carr con soggetto scritto da Hank Nelken , a cui va attribuita anche la sceneggiatura. Il film è stato prodotto dalla Revolution Studios, dalla RKO Pictures e dalla Cube Vision mentre il montaggio è stato effettuato da Craig Herring con musiche di Teddy Castellucci e scenografia di Peter Lando. La durata della pellicola è pari a 1 ora e 32 minuti. Nel cast sono presenti Ice Cube, Nia Long, Aleisha Allen e Dan Joffre.

Un uomo di nome Nick Persons (Ice Cube) è da un pò di anni sposato con la bella Suzanne (Nia Long), il loro matrimonio procede a gonfie vele e sta per regalargli due gemelli.  In vista dell’imminente nascita, i due decidono, nonostante il parere contrario della loro primogenita, di comprare una casa più grande in una zona più tranquilla. Fissano quindi un appuntamento con un agente immobiliare di nome Chuck (John C. McGinley) che, convinvendoli si tratti di un grande affare a causa della sua antichità, li convince a comprare una grande casa in rovina. Suzanne e Nick, dopo aver firmato il rogito, si rendono conto della fatiscenza della loro nuova dimora e dei tanti lavori che richiede prima di essere considerata abitabile. Chuck, fingendosi interessato ad aiutare la coppia, suggerisce come primo lavoro quello riguardante la rete elettrica, apparentemente fuori uso.

Spaventato da un preventivo di novemila dollari, Nick si rivolge ad un elettricista di Chicago che ha sempre lavorato per lui a basso costo. Purtroppo però per l’uomo le cose non si mettono bene: l’elettricista non è in regola e così la famiglia si ritrova a dover pagare una cospicua multa e a dover poi spendere necessariamente i novemila dollari preventivati dal disonesto agente immobiliare. Da questo momento in poi per Nick e sua moglie accadranno numerosi imprevisti a cui si aggiungeranno disavventure su disavventure che li portarenno a capire la vera natura di Chick e a rimpiangere di aver lasciato il loro vecchio appartamento. Fortunatamente quando Suzanne partorisce i due gemellini, la casa è appena terminata, ma le sorprese non saranno finite. Nick perderà un appuntamento di lavoro a causa del parto di sua moglie e verrà licenziato. Incapace di trovare un’altra soluzione deciderà allora di dedicarsi alla scrittura di una rubrica dal nome ‘Are We Done Yet?’ che racconterà di tutti i segreti necessari per costruirsi una nuova abitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori