TRAVOLTI DA UN INSOLITO DESTINO NELLAZZURRO MARE DAGOSTO/ Su Rete 4 il film con Giancarlo Giannini e Mariangela Melato. Il trailer

- La Redazione

Stasera, sabato 15 agosto 2015, su Rete 4 andrà in onda un classico della commedia all’italiana, ‘Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto’. Vediamo la trama

Foto-Mediaset
Mediaset

Raffaella, la moglie di un ricco industriale milanese si gode le vacanze a bordo di un lussuoso yatch sul quale lavora il marinaio Gennarino Carunchio. I due si ritroveranno improvvisamente bloccati insieme su unisoletta, dopo un guasto al gommone su cui si trovavano e, nonostante le enormi differenze sociali, i due intrecciano una relazione molto passionale, che purtroppo non sopravviverà al ritorno alla vita di tutti i giorni in città. Clicca qui per il trailer.

Andrà in onda un classico della commedia all’italiana, sotto la sapiente direzione di Lina Wertmuller, stasera, sabato 15 agosto 2015 su Rete 4. Alle ore 21.30 va infatti in onda Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, una delle più celebri interpretazioni della coppia composta da Giancarlo Giannini e Mariangela Melato. Film girato nel 1974, segnerà un lungo sodalizio artistico tra i due attori. Il film ha avuto anche un remake, diretto dal regista britannico Guy Ritchie. Il quale, all’epoca marito della popstar Madonna, la fece recitare nella parte che fu della Melato, affiancandola ad Adriano Giannini, figlio di Giancarlo al quale è stato affidato invece il ruolo che fu del padre. Vediamo la trama.

La storia di ‘Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto’ vede protagonista la ricca Raffaella Pavone Lanzetti (interpretata da Mariangela Melato) che porta in crociera i suoi amici altolocati accompagnata dal suo personale di servizio, nel quale c’è anche Gennarino Carunchio (interpretato da Giancarlo Giannini), marinaio brutale e animato da un feroce odio di classe, politicamente legato in maniera ferrea al comunismo. Raffaella non fa nulla per nascondere il suo atteggiamento snob, e davanti ai suoi viziati amici non perde occasione per umiliare e deridere il personale al suo servizio sulla barca. Durante un’escursione in gommone però, Raffaella, accompagnata da Gennarino, si ritrova alla deriva, ed i due sono costretti ad attraccare su di un’isola deserta. Dove Gennarino potrà sfogare fustrazioni e ingiustizie subite dalla sua principale, iniziando ad apostrofarla ed avendo anche approcci sessuali, che si dimostreranno molto graditi da Raffaella. Il rapporto di brutale disprezzo tra i due si trasformerà in una travolgente passione, ed i due iniziano a vivere una vita isolati, ma senza la preoccupazione di farsi trarre in salvo.

Infatti una prima barca che passa davanti all’isola non viene richiamata dai due. Ad una seconda occasione, Gennarino invece richiamerà i soccorsi, per comprendere se l’amore della donna sia reale, oppure solamente dettato dalle circostanze e dall’isolamento totale dal mondo esterno vissuto nel piccolo atollo nel mezzo del mar Mediterraneo. Raffaella inizialmente continua a dimostrare l’amore già vissuto sull’isola a Gennarino, ma tornati alla vita di tutti i giorni, i due comprendono che le differenze che li dividono sono tali e tante da non poter continuare ad essere amanti. Si manifesta dunque quella lotta di classe che nell’isola era sfociata in amore, ma che nella vita quotidiana non fa che alimentare le distanze tra i due appassionati amanti. Gennarino allora propone a Raffaella di tornare definitivamente sull’isola e vivere così il loro amore liberamente, lontani dagli occhi e dai giudizi altrui.

La donna non riesce però a prendere una così grave decisione, e alla fine fugge via col marito, venuta a prenderla in elicottero, riabbracciando la vita di agi e lussi che aveva sempre mantenuto. Anche Gennarino tornerà da sua moglie, pur avendo quest’ultima scoperto ormai l’infedeltà dell’uomo e il suo amore per la ricca Raffaella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori