I FATTI VOSTRI/ La decisione del Papa sulle causa di nullità dei matrimoni. Riassunto ultima puntata (oggi, 10 settembre 2015)

- La Redazione

I Fatti Vostri torna in onda anche oggi, giovedì 10 settembre 2015, con una nuova puntata su Rai 2: in attesa di scoprire di che cosa si occuperanno, ecco come è andata ieri

i_fatti_vostri_rai2_R439
I Fatti Vostri

Torna anche oggi, giovedì 10 settembre 2015, la trasmissione capitanata da Giancarlo Magalli e in onda su Rai 2, I Fatti Vostri: in attesa di scoprire di che cosa si occuperanno in studio a partire dalle 11.00, ecco come è andata ieri. E’ stata innanzitutto presentata un’iniziativa per i senza tetto, si è dato spazio poi al racconto di un uomo che fu rapito dalla banda della Magliana, si è parlato di moda con l’aiuto di alcune indossatrici, e si è presentata una collezione di giocattoli molto interessanti che hanno riacceso la memoria di tante persone. Angelo Maria Perrino, direttore di “Affari Italiani” è stato ospite di Adriana Volpe per la rubrica de Ledicola. La prima notizia è quella che riguarda le cause di nullità matrimoniali. Papa Francesco è infatti intervenuto in merito introducendo una semplificazione che ha abbattuto molti passaggi burocratici.

Ora non ci sarà più bisogno di due sentenze conformi per annullare un matrimonio. Non serve più il processo d’appello, ma basta che si riunisca il vescovo di zona. Naturalmente la componente conservatrice della Chiesa darà battaglia a tutto questo, ma la decisione del Papa è irreversibile e partirà dall’8 dicembre. Per la politica invece, ecco le parole di Renzi, che vuole riformare il bicameralismo, rendendo il Senato non più eletto dai cittadini ma espresso dalle Regioni. Questo servirebbe a ridurre la casta ma parte dello stesso PD si sta opponendo, mettendo a rischio la stabilità del governo. Da qualche mese è in corso a Napoli un’iniziativa che ha una finalità umanitaria interessante. Si tratta di un albergo sociale, idea che si deve alla Casa dello Scugnizzo, famosa a Napoli. Si darà un tetto alle persone bisognose, che potranno alloggiare gratis ricambiando con un lavoro. Magalli ha invitato il professore Antonio Lanzaro, presidente della Casa dello Scugnizzo e due ospiti della struttura.

Da Lunedì scorso, per la Rubrica “In cucina” Adriana Volpe ci sta spiegando insieme allo chef Renato Bernardi come cucinare piatti prelibati che siano anche ipocalorici. La ricetta di oggi è quella delle seppie scottate al pane nero con involtino di bietole, mazzancolle e peperoni rossi. All’interno dell’Università Suor Ursola Benincasa è ubicato un museo del giocattolo regolarmente frequentato da scolaresche ma anche da appassionati e collezionisti. Il fondatore del museo è stato ospitato quest’oggi da Giancarlo Magalli e ha illustrato i pezzi, partendo dal più antico, una piccola bambola romana del II secolo d.C. Poi ci sono i giocattoli dell’Ottocento, come il clown che si muove, la lanterna magica e la giostrina a manovella con zingari che suonano e che ballano. Caterina Caselli cantava “Insieme a te non ci sto più” e nelle classifiche c’era una canzone di Mino Reitano intitolata “Avevo un cuore che ti amava tanto”. Era il 1968 ed esplose allora un capo di abbigliamento del tutto nuovo, la minigonna.

Sempre in quell’anno la Corte Costituzionale stabiliva che l’adulterio non doveva più essere considerato un reato. I bambini intanto impazzivano per “44 gatti”, la canzone regina dello Zecchino d’oro. Il brano del 1968 che Marcello Cirillo ha cantato oggi in diretta è stata “La nostra favola”, una delle hit di quell’anno. Per la rubrica “Moda di moda” abbiamo visto diverse modelle indossare capi di grandi stilisti del momento, come l’abito ispirato alla letteratura francese, ornato da 9500 strass tutti applicati a mano. Paolo Fox ha curato come di consueto la rubrica dedicata all’oroscopo e a seguire Giancarlo Magalli ha intervistato l’uomo che tanti anni fa è stato vittima di un rapimento da parte della famosa Banda della Magliana. Per fortuna per lui le cose si sono concluse per il meglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori