TEXAS RISING/ Anticipazioni puntata 21 settembre 2015: SantAnna trova una pistola sul letto di Emily, la donna è nei guai?

- La Redazione

Texas Rising, anticipazioni puntata 21 settembre 2015: le truppe marciano verso sud per prepararsi alla battaglia finale a San Jacinto contro SantAnna e il suo esercito

sky_R439
Programmazione reti Sky stasera in tv

Stasera, lunedì 21 settembre 2015, Sky Atlantic torna a trasmettere la miniserie Texas Rising: verranno mandate in onda la terza e la quarta puntata, intitolate Blood for Blood e Vengenace is Mine. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo dove siamo rimasti la settimana scorsa: il giorno seguente alla sconfitta brutale e alle esecuzioni ad Alamo del 1836 i soldati dividono i prigionieri di guerra fra uomini e donne riuscendo anche a scovare chi si è nascosto per non essere catturato. Il gruppo degli uomini viene brutalmente ucciso, fra cui è presente anche il fratello di Emily D. West (Cynthia Addai-Robinson) che viene costretta ad assistere alla sua morte. Poco dopo le donne sopravvissute e i loro figli vengono trasportati verso un altro campo dove vengono attaccati dagli indiani Karankawa. Nel frattempo il Generale Sam Houston (Bill Paxton) sta discutendo con la Delegazione riguardo alle mosse successive, deciso a correre in ritirata per evitare che i suoi uomini vengano massacrati perché in numero nettamente inferiore a quello del nemico.

Il Generale Houston è fiducioso che i rangers che ha inviato ad Alamo gli riferiranno quanto prima che cosa sta succedendo al forte. In quello stesso momento i rangers si stanno prendendo qualche momento di pausa quando allorizzonte vedono i messicani sotto attacco. Sotto la guida di Deaf Smith (Jeffrey Dean Morgan) i Rangers accorrono in loro aiuto riuscendo a salvare solo Emily West e Susanna Dickinson (Alixandra von Renner). Anche fra le fila dei rangers ci sono dei morti e Anderson (Brendan Fraser) rimane indietro a seppellire i corpi mentre i Comanche li stanno osservando da un’altura. Deaf trasporta le donne e i bambini verso il campo texano mentre il Generale Houston viene informato che hanno perso Alamo. Dopo aver sentito le atroci notizie il Colonnello e le sue truppe vogliono vendicarsi battendosi contro il generale SantAnna e il suo potente esercito messicano. Tuttavia Houston sa che lazione sarebbe solo un suicidio e preferisce battere in ritirata verso la roccaforte per unirsi a Victoria. Il Colonnello James Fannin (Rob Morrow) non è della stessa opinione e preferirebbe invece combattere, non considerando che gli uomini non sono sufficientemente addestrati come i messicani.

Intanto i rangers Jack Hayes (Max Thieriot) e William Wallace (Robert Baker) cavalcano insieme per dirigersi verso Fort Defiance. Il Colonnello Fannin si ritira finalmente da Fort Defiance ma ben presto si ritrova di fronte ad unimboscata del Generale Urrea (Alejandro Bracho). Il Generale dà la sua parola che verranno tutti salvati se in cambio decideranno di arrendersi. Il Colonnello acconsente ma la battaglia di Coleto Creek si rivela inaspettatamente sanguinolenta perché le truppe vengono massacrate mentre sono nel forte su ordine del Colonnello Portilla. Nel frattempo Emily è stata incaricata come spia ad avvicinarsi a SantAnna (Olivier Martinez) per carpirne i segreti e riferirli a Houston. Hays e Wallace vengono invece depredati da alcuni ladri che sottraggono ogni loro bene e i due rangers si lanciano al loro inseguimento dirigendosi verso Goliad dove Bigfood sa che è morto il fratello Samuel (Jake Busey). Intanto le truppe di Houston si uniscono ai rangers e incontrano i Comanche e Lorca (Ray Liotta) che hanno appena ucciso i restanti messicani. Di rientro al campo l’Ufficiale Moseley Baker (Crispin Glover) incita i suoi soldati a resistere e combattere ma Houston chiede invece di essere seguito verso est dove la vittoria li attende.

Negli episodi di Texas Rising in onda stasera, nonostante la leadership di Houston sia ancora messa in discussione dai suoi ufficiali, le truppe marciano verso sud lontano da Harrisburg per prepararsi alla battaglia finale a San Jacinto contro SantAnna e il suo esercito. Il Colonnello Sherman disattende gli ordini e invia ugualmente la cavalleria a combattere ma la sua mossa mette a rischio la vita dei suoi soldati. Nel frattempo la famiglia Wycoff ha appena acquistato dei terreni agricoli al confine col Messico ma vengono raggiunti dai Comanche che li massacrano senza pietà. Il loro schiavo Nate mette in salvo lunico sopravvissuto portandolo fra le sue braccia e mette in guardia Buckley avvisandolo che sta per essere attaccato a Victoria. Bigfoot e Hayes vengono liberati dalla loro prigionia e arruolati per difendere la città. SantAnna trova una pistola sul letto di Emily e pensa che la donna lo voglia uccidere. A questo punto è costretto a darle lultimatum di scegliere fra lui e Houston.

Il 21 aprile 1836 Houston attua il suo piano facendo attaccare l’esercito messicano nella battaglia decisiva di San Jacinto. Lo stratagemma è far arrivare per primi i rangers per distrarre il nemico e far saltare in aria il ponte di Vince in cui sono di stanza i soldati di Sant’Anna. Nel momento stesso in cui entrambi gli eserciti stanno combattendo, Emily riesce ad ottenere tutte le informazioni che le servivano ed è sul punto di uccidere Sant’Anna ma il generale è in fuga per partecipare alla battaglia non sapendo che nel frattempo le sue truppe sono state sconfitte e stanno battendo la ritirata. L’esercito repubblicano del Texas vince e Sant’Anna viene catturato e imprigionato in modo da poter chiedere la stipula del trattato di indipendenza del Texas. Intanto Wallace e Hays difendono Victoria dai Comanche e si uniscono a Deaf Smith per salvare Emily che stata fatta prigioniera dal colonnello Portilla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori