THE WALKING DEAD 7/ Anticipazioni quarta puntata 14 novembre 2016: 7×04, il mondo di Negan e la promessa di Rick

- La Redazione

The Walking Dead 7, anticipazioni del 14 novembre 2016 e news: il mondo di Negan sarà al centro della nuova puntata della serie tv, ma ritroveremo anche Rick… (7×04).

thewalkingdead_7c_facebook
The Walking Dead

Il prossimo episodio di The Walking Dead 7 è destinato a regalare a tutti i fan della serie momenti i vero terrore. La puntata, dal titolo “Al tuo servizio”, mostrerà al pubblico un altro scorcio del mondo di Negan, il cattivo che tutti temono ma che il pubblico, nel giro di pochi giorni, ha già eletto a vera dark star della serie tv. Dalle anticipazioni rilasciate nel corso delle ultime ore, sappiamo infatti che Negan farà nuovamente la sua comparsa, e il terrore e la tensione delle nuove immagini porteranno un vero momento di drammaticità nelle scene della serie tv, per la gioia dei tanti appassionati che da tempo non perdono una puntata. Il prossimo episodio della nuova stagione, come abbiamo già avuto modo di vedere, porterà a un confronto fra Rick e Negan, ma sarà possibile capire se Rick riuscirà a mantenere la promessa fatta nei precedenti appuntamenti. Quali saranno i nuovi colpi di scena?

I nuovi episodi di The Walking Dead 7 porteranno sul piccolo schermo una serie di vicende cariche di phatos, che metteranno a dura prova i protagonisti attraverso un percorso molto duro che, allo stesso tempo, sarà sia fisico che psicologico. Il prossimo appuntamento, che sarà il quarto della serie, Negan incontrerà Rick e, con i soliti modi che lo contraddistinguono, cercherà di ottenere qualcosa da lui. Ma di cosa si tratta esattamente? Il prossimo episodio, in ogni caso, si preannuncia più movimentato dei precedenti, caratterizzati dalla conoscenza del regno di Ezechiel prima, e da quello di Negan poi. C’è da dire che, proprio su questo aspetto, i tanti telespettatori della serie tv continuano a dividersi. Se da una parte, infatti, c’è chi crede che la serie sia attualmente troppo poco movimentata, dall’altra c’è chi pensa che questa esposizione dei fatti sia tutto sommato giusta e che questa visione potrebbe dare il via, nel corso dei nuovi appuntamenti, a una serie di vicende di certo da non perdere.

È Negan il personaggio più commentato di The Walking Dead 7 e il suo ruolo da cattivo sorprende e conquista i tanti fan della serie tv. Negan e la sua comunità continuerà nel sui intento di torturare Daryl, ma il prossimo episodio punterà i riflettori anche su Rick, che tornerà ad Alexandria dove incontrerà proprio Negan. Ma cosa pensa il pubblico del suo personaggio? Ecco alcuni post apparsi in rete pochi minuti fa: “Non so voi ma sto amando il personaggio di Negan, Jeffrey lo interpreta benissimo! (Ed il doppiatore non é da meno)”, “Il mio è più un amore-odio, ma l’interpretazione è veramente spettacolare!”, “…io adoro Negan dal primo momento che l’ho visto ( Ce la stiamo facendo sotto?) da lì ha cominciato a essere un mito, grande Negan”. Qualcuno lo ha definito “il cattivo che sorride”, colui che riesce ad ammaliare ma anche a terrorizzare quando la trama della serie tv lo impone. Quali sorprese riserverà il personaggio nei prossimi episodi?

La trama di The Walking Dead 7 ci porterà ancora a spasso per il territorio, puntando i riflettori sulle diverse comunità che si sono create. Si può dire che il Regno di Ezekiel, che abbiamo conosciuto nella puntata della scorsa settimana, è una via di mezzo fra i due estremi, rappresentati da Alexandria e dal Santuario di Negan. Una sorta di ribellione civile che prevede una lotta per la sopravvivenza nelle retrovie. Un mondo molto lontano da quello in cui hanno vissuto lo Sceriffo Grimes ed i suoi finora, così come il villain ed i Saviors. Nel quarto episodio scopriremo come questi due ultimi mondi entreranno in contatto, una versione 3.0 della precedente, anche se con qualche similitudine. Il Rick che ci ritroviamo di fronte è infatti ormai perso, debole, a pieno contatto con tutte le sue fragilità. Ha dovuto dismettere quindi le vesti da invincibile che credeva di aver ottenuto dopo la lotta precedente con i Wolf. Un bel ridimensionamento del suo ego, ma a quale prezzo? Lo scopriremo in modo approfondito la prossima settimana, grazie ad una puntata super speciale di mezzora in più rispetto alle precedenti. È anche vero, tuttavia, che finora abbiamo assistito ad episodi più corti rispetto a quelli delle altre stagioni: 36-38 minuti circa a testa. Era l’unica strada perché la produzione potesse offrire in seguito il super puntatone? 

Abbiamo lasciato alle nostre spalle, da alcune ore, il terzo episodio di The Walking Dead 7 e la completa rivoluzione del ritmo narrativo. Se la seconda puntata, dove i protagonisti sono stati Carol e Morgan, ha rallentato di molto i tempi, “La Cella” ci ha portati dritti nell’esperienza che ha vissuto Daryl. La ritmica in questo caso è stata più veloce, cadenzata da una musichetta molto briosa, in netto contrasto con l’angoscia vissuta dal nostro eroe, ancora nelle mani dei Saviors. Apparentemente sottomesso, Daryl è stato privato di ogni identità da essere umano, come ci è stato mostrato da diversi dettagli. Dalla reclusione in un posto ristretto e senza luce, fino all’impossibilità di indossare dei vestiti, senza considerare il cibo per cani che, forse inconsapevolmente, è stato costretto a mangiare. Abbiamo avuto modo anche di approfondire il punto di vista di Dwight, uno dei Saviors che ha ancora bisogno delle pressioni di Negan e che dimostra di nutrire un forte rancore nei confronti del villain. Questo lo potrebbe portare a prendere una decisione drastica nei prossimi giorni, forse durante la guerra che si sta per apparecchiare per il gruppo di Rick e gli altri. Anche per Dwight si potrebbe parlare di una nemesi, che in questo caso non è rappresentata da Negan e nemmeno da Daryl. Il suo vero alter ego è infatti Simon, il braccio destro del villain e suo fedele suddito, una figura che abbiamo conosciuto poco finora, ma che ci ha mostrato un indiscusso lato oscuro. Dwight è invece ancora indefinito, anche se con la puntata di questa sera abbiamo scoperto con quale tipo di ricatto morale Negan riesce a tenerlo sotto il proprio controllo. Il quarto episodio di The Walking Dead 7, “Service“, ci mostrerà invece come reagiranno i nostri alla visita di Negan. Il villain è infatti intenzionato a riscuotere il contributo settimanale che gli spetta, ma sa bene che Rick e gli altri potrebbero decidere di ribellarsi. Al suo fianco ci sarà infatti Daryl, che servirà per ostacolare qualsiasi alzata di testa. Sarà sufficiente?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori