Pierfrancesco Favino/ L’attore ospite su Rai 2, il messaggio a tutti i suoi fan in un video (Stasera casa Mika, 6 dicembre 2016)

- La Redazione

Pierfrancesco Favino, l’attore sarà ospite della serata conclusiva su Rai 2. In un video il suo messaggio per tutti i suoi fan (Stasera casa Mika, ultima puntata 6 dicembre 2016).

Pierfrancesco_Favino_LaPresse_r439
Pierfrancesco Favino (LaPresse)

Tutti i fan di Pierfrancesco Favino non possono lasciarsi sfuggire l’occasione di rivederlo in qualità di ospite nell’ultima puntata di “Stasera Casa Mika”, lo show del prime time di Rai 2 che stasera andrà in onda con l’ultimo appuntamento di stagione. L”attore, pochi giorni fa, ha condiviso un breve video sul suo profilo ufficiale di Facebook per ricordare l’appuntamento a tutti i suoi follower. Ecco le sue parole: “Ci vediamo a casa di Mika, Stasera casa Mika, martedì su Rai Due. Vi aspetto, sono ospite!”, Naturalmente sul suo profilo non sono mancati i commenti da parte di chi  lo segue da sempre, eccone alcuni: “fai veramente bene, il programma di MIKA è il numero uno in assoluto della ” vecchia” RAI: fresco, spumeggiante, tradizionale e cosmopolita”, “non vedo l’ora. Già è una bella trasmissione.. se poi ci sei tu !!!!!”, “Il mio attore preferito in un ottimo programma!!! Bravissimo Pier e Bravissimo Mika!!!”. Se vi siete persi il video di Pierfrancesco Favino potete visualizzarlo direttamente sul suo profilo ufficiale cliccando qui

Oggi, martedì 6 dicembre su Rai 2 torna la simpatia e la leggerezza di Michael Holbrook Penniman Jr., grande artista britannico che tutti conoscono col nome d’arte Mika. Il cantante di “Grace Kelly” e di “Stardust” è indubbiamente una della presenza più fresche del panorama televisivo italiano attuale e la sua trasmissione Casa Mika si è rivelata per essere uno degli appuntamenti più attesi e seguiti della stagione autunnale. In essa il musicista usa tutto il suo estro ed il suo innegabile garbo per accogliere degnamente ospiti provenienti dal mondo dell’arte, della musica e del cinema. Nella serata in questione darà il benvenuto ad uno degli attori italiani più apprezzati e premiati degli ultimi anni: si tratta del grandissimo Pierfrancesco Favino, ottimo interprete osannato dal pubblico e stimato dalla critica che nel corso della sua brillante carriera è riuscito ad imporsi anche sulla scena internazionale. 

Il suo talento, la sua fama e la sua generosità d’artista lo rendono uno dei protagonisti assoluti del panorama cinematografico italiano: probabilmente per questo motivo Pierfrancesco Favino non si risparmia e si dedica con passione alla lavorazione di un film dietro l’altro. Solo la scorsa primavera gli spettatori hanno potuto apprezzare sul grande schermo la sua ottima interpretazione in “Le confessioni” di Roberto Andò: l’attore romano in quest’occasione ha recitato al fianco di due mostri sacri del calibro di Toni Servillo e di Daniel Auteuil. Ad oggi lo possiamo trovare impegnato in un’altra produzione davvero suggestiva, dato che da svariati mesi si trova in Puglia per partecipare assieme a Giuseppe Fiorello all’opera prima dell’emergente Alessandro Pondi. Il titolo della pellicola è “Martino, dove sei?”: la storia raccontata è quella di un valente chitarrista che fa di tutto per affermarsi sulla scena musicale romana, anche se la sorte non sembra sorridergli. Con ogni probabilità l’attore, in occasione della sua partecipazione a “Casa Mika”, racconterà i risvolti ed i retroscena di questa appassionante pellicola e, forse, coglierà l’occasione per ripercorrere le tappe salienti della sua affascinante biografia. 

Pierfrancesco Favino è nato a Roma il 24 agosto del 1969 da genitori pugliesi: si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Dopo lunghi anni di gavetta arriva per lui il successo di pubblico e di critica grazie alla sua interpretazione del pacato Marco in “L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino; nel 2010 tornerà ad interpretare il ruolo che l’ha reso celebre nel sequel “Baciami ancora”. Da questo momento in poi l’artista riesce ad inanellare un successo dietro l’altro, lavorando con registi di primo piano come Maria Sole Tognazzi, Gianni Amelio, Paolo Genovese, Michele Placido e Giuseppe Tornatore. Grazie alla sua interpretazione nel ruolo dello spietato capo della banda della Magliana Pietro Proietti, detto il Libanese, Favino riesce a vincere il prestigioso David di Donatello dedicato al migliore attore non protagonista. Sarà solo il primo di una nutrita serie di riconoscimenti: nel 2012 torna a sbaragliate la concorrenza grazie alla sua performance in “Romanzo di una strage”, incentrato attorno all’attentato di piazza Fontana. La sua ottima conoscenza dell’inglese porta l’attore romano a riuscire a partecipare a film molto popolari sulla scena internazionale: nel 2009, per esempio, affianca Tom Hanks nel blockbuster “Angeli e demoni” per la regia di Ron Howard, mentre nel 2013 impersona Clay Regazzoni in “Rush”, film dedicato al mondo della Formula 1 anni Settanta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori