LE REGOLE DEL DELITTO PERFETTO 2/ Anticipazioni puntate 10 e 3 febbraio 2016: Wes a caccia di indizi

- La Redazione

Le regole del delitto perfetto 2, anticipazioni puntata 3 febbraio 2016: Wes scopre che Levi è il fratello adottivo di Rebecca. La serie con Viola Davis in onda su Fox.

le-regole-del-delitto-perfetto_R439
Le Regole del Delitto Perfetto 2 - prima visione Tv su Fox

Le regole del delitto perfetto tornerà su Fox settimana prossima con un nuovo episodio. Nella puntata che verrà trasmessa mercoledì 10 febbraio 2016, intitolata originariamente “Shanks get shanked”, vedremo il corpo senza vita di una teenager venire rinvenuto nella foresta. Annalise verrà assunta per rappresentare l’improbabile sospettato del caso. Nel frattempo Asher farà una confessione scioccante e Wes apprenderà nuove informazioni sulla scomparsa di Rebecca.

Il terzo episodio de Le regole del delitto perfetto in onda stasera su Fox ha un argomento decisamente penale. Come vediamo nel video promo, al centro di questa puntata ci sarà un delitto passionale dalle conseguenze inaspettate. I protagonisti scopriranno quindi che abbandonarsi alla passione può essere davvero rischioso sotto molti aspetti. Clicca qui per vedere il video promo di Le regole del delitto perfetto 2×03 “Si chiama la piovra”.

Questa sera, mercoledì 3 febbraio, alle 21.00 su Fox va in onda il terzo episodio della seconda stagione della serie “Le regole del delitto perfetto”, con protagonista Viola Davis. L’episodio in onda stasera si intitola “Si chiama la piovra”, ma prima di scoprire le anticipazioni vediamo cosa è successo nei primi die episodio della nuova stagione. Dopo lo sparo, Wes (Alfred Enoch) raggiunge gli amici nascosti nella boscaglia. Connor (Jack Falahee) è rimasto all’interno per tamponare la ferita di Annalise (Viola Davis). Due mesi prima, gli Hapstall vengono interrogati per l’omicidio della zia ma Annalise interrompe tutto. Spiega ai ragazzi il motivo del loro arresto e Catherine (Amy Okuda) mente dicendo che il fratello fosse con lei al momento del delitto. Annalise ordina alla squadra di trovare un alibi per richiedere l’archiviazione e a Bonnie di occuparsi degli Hapstall. Michaela (Aja Naomi King) vorrebbe presentarsi al processo di Nate (Billy Brown) ma gli amici cercando di dissuaderla, per poi cambiare discorso non appena arriva Asher (Matt McGorry). Al processo, la Sinclair (Sarah Burns) contesta la presenza di Eve perché ha una relazione con Annalise e accusa quest’ultima di essere la reale assassina. Annalise chiede quindi a Frank (Charlie Weber) di scoprire tutto quello che sa la Sinclair per evitare sorprese. Al rientro in aula, Annalise viene chiamata sul banco dei testimoni e svela che è l’amante di Nate, mentre Wes e i ragazzi cercano di non farsi notare in aula. Michaela è rimasta fuori e Levi (Juan Antonio) la avvicina facendole delle avance. La ragazza finge di essere fidanzata e si allontana. Più tardi, Bonnie informa Annalise che i ragazzi sono stati arrestati perché il DNA di Caleb (Kendrick Sampson) è stato trovato nella macchina della zia. Annalise incarica Wes di mettere alle strette Catherine, in modo che possa ammettere di aver mentito. La ragazza invece capisce l’inganno e non cede, mentre Bonnie attua un tranello con il fratello. Gli riferisce che hanno delle prove che lo incriminano, ma Caleb continua a sostenere che qualcuno lo ha incastrato. Al processo, la Sinclair spinge Annalise oltre il limite, dimostrando che con il suo carattere aggressivo avrebbe potuto commettere l’omicidio. Quella sera, Asher finisce col fare una gaffes con Oliver, finendo per fargli capire che sa della sua malattia. Il ragazzo se la prende quindi con Connor accusandolo di avere la lingua lunga. Il giorno dopo, Nate riferisce a Eve che la lite fra lui e Sam è stata un’invenzione di Annalise. L’avvocato decide di sfruttare la cosa a loro vantaggio e cambia tattica, accusando Annalise di essere una fredda assassina e di aver trasferito l’impronta di Nate sull’anello. Annalise torna a casa arrabbiata e nessuno ha il coraggio di parlarle. Michaela sospetta che la stessa tecnica sia stata usata per incastrare Caleb e grazie ad Oliver scoprono che la polizia ha fatto due test del DNA, ma che uno è stato cancellato. Nel frattempo, Bonnie riferisce ad Annalise di aver ucciso Rebecca (Katie Findlay) per proteggerla, mentre l’avvocato si augura che la condannino perché ha rovinato tutto il suo team. All’udienza degli Hapstall, Annalise riesce a scagionare facilmente i ragazzi e poco dopo anche Nate viene prosciolto da ogni accusa. Quella sera, Oliver rivela a Connor che è stato infettato a causa di un’avventura ma il ragazzo si sente in colpa perché se non lo avesse tradito non lo avrebbe mai fatto. Eve si presenta da Annalise e le confessa di essere ancora innamorata di lei. Annalise invece le rivela di essere fuggita perché aveva avuto paura delle emozioni che riusciva a darle. Intanto, Frank provoca Laurel ma sul più bello la interrompe perché vuole che non lo consideri solo un gigolò. Tornando a casa, Wes decide di guardare fra gli effetti di Rebecca e scopre che conosceva Levi. Il ragazzo in quel momento si trova invece con Michaela che ha accettato di uscire con lui. Quella notte, Asher affronta la Sinclair ma la donna gli rivela che è il nuovo Procuratore del caso Hapstall. Due mesi dopo, i ragazzi convincono Connor a fuggire dalla villa, mentre la Sinclair giace morta in terrazza.

Annalise decide di assumere un nuovo cliente, portando la squadra a indagare su un club ‘piccante’ al fine di ottenere delle risposte. La lezione della Keating ai ragazzi è sul sesso nelle sue diverse forme. Soprattutto perché è un punto essenziale nei casi che dovranno affrontare. Inoltre, è proprio su questo particolare che si basa il caso che sta seguendo la Keating dove la sua cliente è stata accusata di aver ucciso l’amante. La donna è dedita al sesso nelle sue varie forme ed ha messo in piedi il Corcolo Utopia proprio per radunare attorno a sé persone che vivono quell’aspetto come lei. Intanto, Annalise sta ancora rappresentando i fratelli Hapstall dall’accusa di omicidio. Il caso prende una svolta improvvisa, ma in negativo, quando salta fuori un altro, possibile, movente. Wes invece indaga sulla foto che ha visto fra gli oggetti di Rebecca e scopre che Levi è il fratello adottivo dell’amica. Sette settimane dopo, Annalise è in punto di morte e cerca parlare al telefono vedendo la chiamata di Nate. I ragazzi sono ancora all’estero a correre e si imbattono su una pattuglia della Polizia. L’agente scende dalla macchina e scoprono che si tratta di Nate. L’agente ordina loro di agire rapidamente e di nascondersi nell’auto in modo che possano andarsene dal posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori