Carne Tremula / Diretta streaming e trailer del film di Pedro Almodovar. Curiosità e critiche

- La Redazione

Carne tremula, su Cielo il film con Francesca Neri e Penelope Cruz dirette da Pedro Almodòvar. Nella Spagna del 1990 si parla di amore carnale, accuse ingiuste, vendetta e tossicodipendenza.

carnetremula
Francesca Neri in una scena del film

Carne tremula è il film che verrà trasmesso da Cielo stasera, venerdì 20 maggio 2016, alle 21.15. La pellicola potrà essere vista anche in diretta streaming sul sito dell’emittente tv, cliccando qui. Carne tremula è un film di Pedro Almodòvar del 1997, interpretato da Francesca Neri, Liberto Rabal e Javier Bardem. Le vite di alcuni personaggi si incrociano a Madrid, nel periodo di passaggio tra gli anni del franchismo e i nostri giorni. Il trailer mostra gli incontri/scontri tra i protagonisti tra cazzotti, sparatorie e scene d’amore, nel perfetto stile di Almodòvar. Possiamo soprattutto seguire le vicende di Victor ed Heléna e la loro complessa e tormentata storia d’amore. Ecco il trailer della pellicola.

Il film Carne tremula è caratterizzato da un cast interamente spagnolo, fatta eccezione per Francesca Neri, unica italiana e protagonista della pellicola. Il suo personaggio, Heléna, durante una scena viene immortalata nel guardare un film poco prima di ricevere la telefonata di Victor. Si tratta di Estasi di un delitto, pellicola del 1995 diretto da Luis Buñuel. In un film come Carne tremula, che si apre con due amanti ricongiunti dopo il loro primo rapporto sessuale, sembra quasi un ossimoro vedere la protagonista davanti ad un televisore che trasmette un lungometraggio interamente incentrato su quella che Alberto Moravia ha definito “un’allegoria trasparente dell’impotenza sessuale”. Il film, prodotto dalla Medusa, non ha riscosso molto successo alla sua uscita, pur portando sulle sue spalle un nome che ha dato tanto (e continua a farlo) al cinema internazionale. Le critiche, in particolare, sono state rivolte a Francesca Neri, definita su più fronti “completamente inespressiva”. 

Oggi, 20 maggio, alle ore 21,15 verrà mandato in onda su Cielo il film di genere noir Carne tremula, nato da una coproduzione francese – spagnola. La pellicola è diretta dal regista spagnolo Pedro Almodòvar, il cui soggetto è tratto dal romanzo Carne viva della scrittrice britannica Ruth Rendell. La sceneggiatura è curata dallo stesso Pedro Almodòvar in collaborazione con Jorge Guerricaechevarria e Ray Loriga. Il film è stato prodotto da Augustin Almodòvar, il montaggio realizzato da Jose Salcedo, la fotografia della pellicola curata da Affonso Beato, la scenografia ideata da Antxon Gomez, le musiche che compongono la colonna sonora scritte da Alberto Iglesias, mentre i costumi di scena sono stati confezionati da Jose Maria De Cossio. Nel cast sono presenti Liberto Rabal, Javier Bardem, Francesca Neri, Angela Molina, Josè Sancho, Pilar Bardem, Penelope Cruz, Mariola Fuentes e Alex Angulo.

Siamo nell’anno 1990 con due giovani amanti che si rincontrano dopo il primo rapporto sessuale. Lui si chiama Vìctor Plaza (Liberto Rabal) ed ha una storia piuttosto particolare in quanto figlio di una prostituta. Peraltro Vìctor è venuto al mondo quando la madre si trovava su un autobus cittadino. La compagna di Victor è la bellissima Heléna, che è a sua volta una donna quanto mai originale e che ha un carattere a dir poco eccentrico. Insomma, i due formano una coppia assortita e variegata. Vìctor è ormai perdutamente innamorata di lei e si presenta senza preavviso nel suo appartamento. La donna invece non sembra per nulla contenta di vederlo e non perché non nutra nessun sentimento nei suoi riguardi, bensì perché in attesa di uno spacciatore da cui avrebbe dovuto acquistare della droga. Heléna prova in ogni modo a mandare via l’uomo, ma lui non ha nessuna voglia di essere trattato così in malo modo. Dalla situazione nasce una discussione piuttosto accesa con tanto di urla che mettono in allarme la vicina di casa di Heléna, la quale, temendo per la propria amica, decide di chiamare la polizia. Poco dopo arrivano due agenti, David e Sancho, che provano a far ragionare Vìctor. Il giovane, tuttavia, proprio non ne vuole sapere di andare via e dà il via a una colluttazione nel corso della quale, in maniera del tutto accidentale, parte un proiettile dalla pistola di Sanch che ferisce gravemente David. Ad avere la peggio è proprio Vìctor che viene accusato in maniera ingiusta dell’accaduto ed è condannato a una pena di sei anni di carcere. Trascorso questo periodo, il ragazzo esce di galera e, come nelle più classiche vendette, decide di prendersi una rivincita nei confronti di Sancho e David. Nello specifico Vìctor instaura una relazione extraconiugale sia con la moglie di Sancho che con quella di David, che è la stessa Heléna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori