CHICAGO FIRE 3/ Anticipazioni puntate 12 e 5 luglio 2016: Dawson cerca di trovare un nuovo equilibrio con Casey

- La Redazione

Chicago Fire 3, anticipazioni di lunedì 5 luglio 2016, in prima Tv su Italia 1. Shay muore durante il crollo di un edificio e Severide scompare per il dolore. 

chicago_fire_facebook
Chicago Fire 3, in prima Tv su Italia 1

Andranno in onda tra una settimana, 12 luglio 2016, su Italia 1 altre tre puntate di Chicago Fire 3. Il telefilm è in prima serata questa sera con i primi tre episodi della terza stagione e tornerà con le puntate quattro, cinque e sei dal titolo rispettivamente: “Scusarsi è pericoloso”, ”Il richiamo della famiglia” e ”Soluzione a sorpresa”. Dawson cerca di trovare un equilibrio con Casey che aveva perso nell’ultimo periodo. Quest’ultimo è al suo primo giorno da candidato nei vigili del fuoco. Intanto è un momento di grande riflessione per Mills che ha diverse problematiche da risolvere in merito al suo futuro. Ci saranno anche delle visite per Molly. Invece Severide deve affrontare i suoi scheletri nell’armadio da cui non può più scappare.

Per Severide sarà più difficile di tutti gli altri: stasera – martedì 5 luglio 2016 – il pubblico di Italia 1, grazie alla messa in onda dei primi tre episodi di Chicago Fire 3, dovrà dare il suo addio definitivo a Shay, interpretata da Lauren German. Non sarà facile per nessuno convincere con il dramma di aver perso una collega durante un’operazione di salvataggio, ma di certo quello che più ne soffrirà sarà Severide, a causa del rapporto stretto, di amicizia e affetto, che condivideva co lei. I due sono stati coinquilini e una relazione così non si dimentica facilmente. Severide, secondo quanto rivelano le anticipazioni, smetterà di andare al lavoro, stando il più lontano possibile dalla Caserma 51. Ci penserà Casey a rintracciarlo e a provare a convincerlo a tornare al lavoro. Il tentativo andrà a buon fine?

La prima serata di Italia 1 sta per prendere fuoco oggi, martedì 5 luglio 2016, grazie all’arrivo in prima Tv della serie Chicago Fire 3. Andranno in onda i primi tre episodi, dal titolo “Sempre“, “Sorprendimi” e “Incrocio maledetto“. Alcune novità per i fans della Caserma 51 che vivrà una perdita importante durante questo terzo capitolo della serie madre targata Chicago. Che cosa succederà ai nostri forzuti ed eroici pompieri? Con un grande colpo di scena ad uscire definitivamente dal sipario e dal cuore del nostro bellissimo Severide (Taylor Kinney), sarà proprio Shay (Lauren German) ed in modo del tutto particolare. Come si può facilmente prevedere, la sua morte porterà il Tenente sempre di più nel baratro dell’alcool e della perdizione, soprattutto perché il mistero che avvolge la tragedia non può che far nascere numerosi punti interrogativi. Cuore spezzato anche per la nostra Dawson (Monica Raymund), con cui Shay aveva stretto un forte legame, ma che a differenza di Severide punterà più verso la rassegnazione. Non per questo deciderà però di accettare la proposta di matrimonio di Casey (Jesse Spencer), non volendo collegare il dramma ad uno dei giorni più importanti per la coppia. Una mossa azzardata da parte degli autori che hanno voluto mettere in gioco anche parte del peso storico della serie. Che coseguenze avrà per i fans? Da una parte il richiamo alla vita reale si fa sempre più forte proprio in base a questa parentesi e pone l’attenzione su un particolare che nessun seguace della Fire vorrebbe mai sentirsi dire: chiunque della Caserma 51 può morire. Prima di salutarla definitivamente, torneremo però indietro nel tempo a scoprire alcuni particolari dell’arrivo di Shay alla Fire, fino a spingere Dawson a rivelare una pesante verità: sarebbe dovuta essere al posto suo. Un senso di colpa che non può che incidere con prepotenza nella vita della paramedica e che la condurrà verso una decisione importante per la propria carriera. Con una battuta del resto di tale portata, a farne le spese saranno tutti i componenti della 51, ma il peso graverà ancora di più su Casey che si ritroverà d’improvviso ad essere l’unico Tenente in grado di gestire la squadra ormai frantumata. 

– La Caserma 51 è chiamata ad intervenire nell’incendio che ha colpito un appartamento. Dopo un iniziale intervento, Boden capisce che la situazione è critica ed intima ai suoi di battere ritirata. Purtroppo, non tutti i pompieri della 51 riusciranno a sopravvivere: Shay muore a causa del crollo del tetto, lasciando tutta la squadra in lutto. Ferito sul campo anche Mills che si ritroverà con una gamba rotta e forse qualcosa di più. In seguito alla tragedia, la Caserma attraverserà un lungo e doloroso periodo che porterà gli uomini della Fire a confrontarsi sempre di più con la morte. Severide scompare misteriosamente per una settimana, lasciando Casey da solo a gestire le squadre. In seguito al lutto, il Tenente prenderà un congedo abbastanza consistente, ma sei settimane dopo, al momento del rientro, di Severide non c’è alcuna traccia. Al Comandante non rimane che considerare la sua assenza come ingiustificata. Sarà Casey a trovarlo, ma non a convincerlo a ritornare. Nel frattempo, Herrmann inizia a prendere in considerazione la possibilità di espandere il Molly, mentre Mills ottiene alcune informazioni sui familiari di parte paterna. 

– Il reintegro di Severide è solo apparente, dato che non ha alcuna intenzione di agire. Distrutto dal dolore, potrà contare solo sull’appoggio degli amici Casey e Dawson. Intanto, Mills continua a fare passi avanti nell’indagine sulla propria famiglia, mentre Dawson riceve una notizia del tutto sorprendente: Casey la vuole sposare. Non ci mette troppo tempo prima di accettare entusiasta la novità, mentre Herrmann chiede ad alcuni potenziali investitori per il Molly di scendere in campo con delle idee che possano trasformare il business. 

– Il camion 81 ed il 66 della Austin si scontrano mentre stanno raggiungendo il luogo di un incendio. Le dita per l’incidente vengono tutte puntate verso Cruz, alla guida in quel momento, e per questo graveranno su di lui dei possibili risvolti penali. Una prima indagine suggerisce infatti che Cruz è stato avventato nella manovra di guida e che ha sbagliato a non dare la precedenza ai colleghi. Walsh ed i suoi uomini lo incolpano inoltre di aver causato delle gravi condizioni di salute ad uno dei pompieri che ora si trova in ospedale. Intanto, Mills crolla a terra a causa di uno svenimento, ma non ascolta il suggerimento di Severide di rivolgersi ad un medico, mentre Boden crede che sia dovuto solo ad un fattore emotivo, riguardo alle sue ricerche sulla famiglia del padre. Il Comandante informa inoltre Casey che c’è un modo perché Dawson possa entrare a far parte della squadra, ma dovranno fare un sacrificio. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori