WINDTALKERS/ Su Rai Movie il film con Nicolas Cage. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

Windtalkers, film in onda oggi, 18 agosto 2016, nella prima serata di Rai Movie. Nicolas Cage è nel cast del film diretto da John Woo. Trama e curiosità della pellicola

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Su Rai Movie oggi, giovedì 18 agosto 2016, in prima serata alle ore 21.15 verrà trasmesso il film di guerra di John Woo “Windtalkers”, il cui protagonista principale è Nicolas Cage. Nel trailer facciamo la conoscenza del protagonista, un soldato disincantato e già segnato dalla guerra, e della sua missione. Deve proteggere un uomo che conosce il codice segreto usato dalle forze armate statunitensi. Tra i due si crea un legame, anche se il soldato ha l’ordine di uccidere il suo compagno, qualora dovesse essere catturato, per salvare il codice. Il film potrà essere visto anche in diretta streaming sul sito di Rai.tv, cliccando qui.

Windtalkers è il film che Rai Movie ha scelto per la sua prima serata di oggi, 18 agosto 2016. La scena iniziale del film è stata girata nel deserto di Sonora, che è stato anche il set di altri famosi lungometraggi tra i quali Ritorno al futuro III (Back to the future part III, 1990) e Scappo dalla città 2 (City Slikers II: the legend of Curly’s Gold, 1994). Tra le altre location c’è anche Kualoa Rach, che è stato a sua volta usato come set per il telefilm Lost e Jurassic Park (1993). Per girare il film Nicolas Cage imparò a perfezione il dialetto Navajo, anche se in realtà il suo personaggio non lo conosce. Lui disse che gli era servito per entrare meglio nella storia; secondo il regista John Woo non aveva ben capito quale era la parte che doveva interpretare. Affinché gli attori si muovessero sul set come dei veri soldati, furono sottoposti ad un addestramento specifico in modo che sapessero bene come si doveva comportare un marine. Per rendere più accurata la ricostruzione storica della Seconda Guerra Mondiale, vennero usate alcune vere armi dell’epoca, oltre a delle loro fedeli ricostruzioni in gomma. Le ricetrasmittenti furono prese in prestito da un collezionista. Il termine windtalkers si riferisce ai marconisti che trasmettevano i codici durante la guerra; chi cercava invece di intercettarli era detto code talker. Windtalkers è stato annoverato tra i 10 film di guerra meno accurati che siano mai stati girati, insieme a Il Patriota (The Patriot, 2000), The Hurt Locker (2008), U-571 (2000), Berretti Verdi (The Green Berets, 1968), Pearl Harbor (2001), La battaglia dei giganti (Battle of the Bulge, 1965), Red Tails (2012), Il nemico alle porte (Enemy at the Gates, 2001) e Giovani aquile (Flyboys, 2006).

Dramma e guerra per la prima serata di oggi, giovedì 18 agosto, di Rai Movie. A partire dalle 21 e 15 potremo seguire il film di guerra Windtalkers diretto da John Woo nel 2002 e di una durata di 133 minuti per la produzione della Saturn Films e distribuito in Italia da 01 Distributions. Nel cast del film ci sono Nicolas Cage (il sergente Joe Enders), Adam Beach (Ben Yazzie), Christian Slater (il sergente Ox Henderson), Peter Stormare (il capitano Hjelmstad), Roger Willie(il soldato Charlie Whitehorse) e Mark Ruffalo (il soldato Pappas). Windtalkers vinse un Emmy Award per la migliore sceneggiatura, che è stata scritta da Joe Batteer e John Rice. Vinse anche un Taurus Stunt World Award per il miglior stunt man, Brett A. Jones. Il film però non ebbe un grande successo di pubblico: costò 100 milioni di dollari e ne incassò solo 70. Le riprese si sono svolte alle Hawaii, e la sceneggiatura prende come spunto una battaglia realmente svoltasi durante la Seconda Guerra Mondiale, la battaglia di Saipan.

1944, Seconda Guerra Mondiale. Al fine di rendere indecifrabili i loro messaggi ai nemici giapponesi, gli americani decidono di usare il linguaggio degli indiani Navajo, convinti che in questo modo i giapponesi non possano comprenderli. Ma da parte loro i giapponesi decidono di catturare tutti i soldati Navajo per farsi aiutare a decifrare i codici. Ad ogni soldato indiano, così, viene assegnato un marine che funga da guardia del corpo, ma non solo. I marines hanno l’ordine di uccidere il loro protetto, qualora esso cada in mani nemiche, purchè non sia costretto a collaborare. Il sergente Joe Enders torna in azione dopo una lunga convalescenza. Il sergente è corroso dai sensi di colpa per non essere riuscito ad impedire la morte di alcuni suoi compagni durante una battaglia, ed è anche animato da un feroce spirito di vendetta. Enders viene assegnato come guardia del corpo a Ben, un soldato Navajo, e si metterà anima e corpo nel suo compito, cercando di evitare in ogni modo la soluzione estrema, visto che con il tempo diventa anche amico di Ben.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori