Codice Magnum/ Su Rete 4 il film con Arnold Schwarzenegger. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

Codice Magnum, il film in onda su Rete 4 oggi, venerdì 19 agosto 2016. Nel cast: Arnold Schwarzenegger e Sam Wanamaker, alla regia John Irvin. La trama del film nel dettaglio.

Foto-Mediaset_new
film

Serata ad alta tensione per la terza rete Mediaset, dove andrà in onda un film con il mitico Arnold Schwarzenegger. Su Rete 4 oggi, venerdì 19 agosto 2016, va in onda il film poliziesco Codice Magnum (Raw Deal, 1986) con Arnold Schwarzenegger. Il trailer originale mostra il protagonista, un poliziotto, a cui viene chiesto di infiltrarsi in una pericolosa e spietata organizzazione criminale. Ma anche lui sa usare le armi, e non si farà intimidire da nessuno. Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Codice Magnum sintonizzandovi su Rete 4, potrete seguire la pellicola anche in diretta streaming collegandovi al sito di Mediaset ed effettuando il login qui.

Codice Magnum è il film che andrà in onda su Rete 4 oggi, venerdì 19 agosto 2016. Arnold Schwarzenegger, protagonista di Codice Magnum, ha dichiarato spesso come questo film sia stata la prima produzione a cui ha preso parte in cui ha potuto avere accesso ad un guardaroba di tutto rispetto. Nelle pellicole precedenti, invece, il suo abbigliamento di scena era davvero esiguo, per esigenze di copione: 10 dollari bastavano ad acquistarlo completamente. Il film, della durata di 101 minuti, è stato prodotto da Stati Uniti d’America, Italia e Paesi Bassi mentre la regia è firmata da John Irvin. Il soggetto è di Luciano Vincenzoni e Sergio Donati mentre la sceneggiatura è firmata da Gary Devore, Norman Wexler. La pellicola, che originariamente dove essere intitolata Let’s Make A Deal (Facciamo un patto), è stata vietata ai minori di 18 anni nel Regno Unito, in Spagna, Finlandia, Norvegia ma anche a Singapore e Corea del Sud. 

Codice Magnum è il film in onda su Rete 4 oggi, venerdì 19 agosto 2016 alle ore 21.10. Una pellicola d’azione del 1986 con John Irvin alla regista, si tratta di un cineasta inglese molto amato dal grande pubblico. Suoi, infatti, alcuni celebri lungometraggi del calibro di I mastini della guerra, Hamburger Hill: collina 937, Vendetta trasversale, Robin Hood – La leggenda, Un mese al lago, Il quarto angelo e L’educazione fisica delle fanciulle. Per quanto riguarda il cast, invece, di Codice Magnum possiamo apprezzare la presenza di ottimi attori: i principali sono Arnold Schwarzenegger, Sam Wanamaker, Paul Shenar, Robert Davi, Steven Hill, Ed Lauter, Kathryn Harrold, Mordecai Lawne e Darren Mcgavin. Ma vediamo la trama del film nel dettaglio.

Siamo nel Dicembre del 1985, un prezioso informatore soggiorna sotto la protezione dell’FBI in una baita di legno collocata lontano dalla civiltà. Purtroppo per lui, però, non esiste un posto completamente sicuro. Una squadra assalto si introduce nell’abitazione, uccide barbaramente gli agenti addetti alla sorveglianza ed elimina il pericoloso testimone. Tra gli uomini della scorta è stato ucciso anche Blair Shannon, figlio dell’agente Harry Shannon: il padre di questo giovane eroe non riesce a rassegnarsi alla sua perdita e giura che, prima o dopo, riuscirà ad avere vendetta. Mark Kaminsky (Arnold Schwarzenegger), invece, è uno sceriffo che cerca in ogni modo di far rispettare la legge in una piccola cittadina di provincia. Il rappresentante delle forze dell’ordine, però, presenta una situazione familiare davvero complicata: sua moglie Amy (Blanche Baker) è un’alcolizzata irrecuperabile che nutre grande astio nei confronti del marito. Kaminsky, infatti, è un ex-agente dell’FBI che cinque anni prima ha perso il suo posto di lavoro, l’uomo picchiò in modo molto duro un sospettato accusato di aver molestato, ucciso e mutilato una ragazzina. I suoi superiori, tra cui spiccava l’ambizioso Marvin Baxter (Joe Regalbuto), lo avevano allora messo di fronte ad una scelta, Kaminsky poteva rassegnare le dimissioni o essere perseguito legalmente. Ovviamente, l’agente aveva scelto la prima opzione. Amy ritiene, però, che la loro vita da allora sia peggiorata in modo intollerabile. Harry Shannon non si è affatto dimenticato del nostro protagonista, delle sue innegabili capacità e della sua predisposizione per il lavoro sporco. L’uomo, quindi, lo contatta e gli propone di prendere parte ad un piano illegale e potenzialmente pericoloso: Kaminsky ha il compito di infiltrarsi nell’organizzazione di Luigi Patrovita, capo di una potente famiglia malavitoso di Chicago. È stato proprio questo boss del crimine a causare la morte di suo figlio Blair. Ovviamente, Shannon ci tiene a chiarire con l’amico che l’azione è strettamente segreta: nemmeno i vertici dell’FBI sanno che sta per avere luogo. Però, promette che se essa andrà a buon fine farà di tutto per far reintegrare l’amico nel Boureau. Kaminsky accetta di prendere parte a questa delicata missione e contatta Paulo Rocca (Paul Shenar), il braccio destro del boss Patrovita: l’agente sotto copertura è talmente persuasivo da riuscire a convincere il criminale ad ingaggiarlo per uccidere Martin Lamanski (Steven Hill), nemico giurato della famiglia Patrovita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori