Sissi, il destino di un’imperatrice/ Su Rai 1 il terzo film con Romy Schneider. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

Sissi, il destino di un’imperatrice, il film in onda su Rai 1 oggi, venerdì 19 agosto 2016. Nel cast: Romy Schneider e Karlheinz Böhm, alla regia Ernst Marischka. La trama nel dettaglio.

logo_raiuno_28062016
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Oggi, venerdì 19 agosto 2016, Rai Uno ripropone in prima serata alle ore 21.25 un grande classico della cinematografia austriaca, ovvero “Sissi, il destino di un’imperatrice” (Sissi – Schicksalsjahre einer Kaiserin, 1958), dove il ruolo della protagonista è interpretato da Romy Schneider. Il trailer che trovate qui sotto è il promo che è stato mandato in televisione la prima volta in cui è stata trasmessa la versione restaurata del film. Nel piccolo video si mostra la malattia di Sissi, che è al centro della narrazione, che impensierisce suo marito. L’imperatrice guarirà soprattutto grazie all’intervento di sua madre, che le farà ritrovare la gioia di vivere. Il film potrà essere visto anche in diretta streaming sul sito di Rai.tv, cliccando qui.

Sissi, il destino di un’imperatrice è il film che sarà trasmesso su rai 1 oggi, venerdì 19 agosto 2016. I film che sono stati girati sulla figura di Elisabetta sono fortemente romanzati, e per questo ci sono moltissime differenze rispetto alla verità storica. Ad esempio, la figlia di Sissi in realtà morì nel periodo descritto, e in seguito lei ebbe altri due figli. L’Italia non la accolse affatto con un fragoroso applauso, ma i cittadini veneziani rimasero tutti chiusi in casa al passaggio della coppia imperiale. La trilogia su Sissi ebbe all’epoca della sua uscita nelle sale cinematografiche un enorme successo, tanto che il regista avrebbe voluto realizzare anche un quarto capitolo. A rifiutarsi fu l’attrice protagonista, Romy Schneider, la quale era già abbastanza irritata dal fatto che quel ruolo le fosse rimasto addosso e così sarebbe stato per il resto della sua carriera. La Schneider accettò di tornare a vestire i panni di Sissi solo molti anni più tardi, nel 1972, quando Luchino Visconti girò il film Ludwig. Quel film era molto più aderente alla realtà storica. Il film in italiano è stato doppiato due volte. La versione originale è oggi praticamente introvabile.

Sissi, il destino di un’imperatrice è il film in onda su Rai 1 oggi, venerdì 19 agosto 2016 alle ore 21.25. Una pellicola storica-biografiaca del 1957 con il titolo originale “Sissi – Schicksalsjahre einer Kaiserin” è stata diretta da Ernst Marischka, che è anche il regista degli altri due film precedenti che completano la trilogia dedicata alla figura storica di Elisabetta di Baviera (1837-1898). Gli altri due titoli sono La principessa Sissi (Sissi, 1955) e Sissi – La giovane imperatrice (Sissi – Die junge Kaiserin, 1956). Il ruolo di Elisabetta, detta Sissi, è stato interpretato in tutti e tre i lungometraggi da Romy Schneider, mentre gli attori del cast di Sissi, destino di un’imperatrice sono Karlheinz Böhm, che recita nella parte dell’Imperatore Francesco Giuseppe I d’Asburgo, marito di Sissi, Magda Schneider la Duchessa Ludovica di Baviera, madre di Sissi, Gustav Knuth il Duca Massimiliano di Baviera, padre di Sissi, Uta Franz la Principessa Elena di Baviera, sorella di Sissi, Walter Reyer il Conte Julius Andrássy e Vilma Degischer l’Arciduchessa Sofia di Baviera, madre di Francesco Giuseppe. Il film ha una durata di 109 minuti ed è una produzione austriaca. La distribuzione internazionale è stata curata dalla Beta Film. Ma ecco in breve la trama del film.

Sissi è ora imperatrice dell’Impero austro-asburgico, ma nel reame ci sono molte tensioni. Il governo ungherese è sempre sull’orlo della ribellione, Milano e Venezia e le città del settentrione d’Italia che sono state annesse all’Impero mal accettano il giogo austriaco. Il dono di Sissi è di riuscire sempre a trovare un punto di conciliazione, e il suo ruolo e la sua intermediazione sono molto importanti per suo marito. Ad un certo punto però la donna si ammala di un’infezione polmonare che la costringe per molti mesi a stare lontana dalla corte e da sua figlia. La rivedrà solo, una volta guarita, durante un viaggio ufficiale a Venezia, e l’incontro di madre e figlia commuoverà persino la riottosa popolazione italiana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori