Festival di Venezia 2016 / 73ma edizione: al Lido sbarca “Voyage of Time: Life’s Journey” di Terrence Malick (oggi, 7 settembre)

- La Redazione

Festival di Venezia 2016, 73ma edizione: in concorso il documentario di Terrence Malick con Cate Blanchett, un viaggio nello spazio. News del 7 settembre 2016.

Venezia_Festival_2016_R439
Festival del Cinema di Venezia 2016

Al Festival di Venezia 2016 i riflettori non sono puntati solo su Jackie, il film di Pablo Larrain con Natalie Portman, ma anche su Voyage of Time: Life’s Journey di Terrence Malick, che racconta l’epopea della nascita del cosmo e della vita sulla Terra. Si tratta di un documentario filosofico che sintetizza il percorso artistico e intellettuale del regista, il quale nel corso della sua carriera ha posto importanti interrogativi sul senso della vita attraverso immagini della natura. Inevitabilmente Terrence Malick è passato al documentario, quasi un’evoluzione naturale. Il regista si è avvalso di Paul Atkins, direttore della fotografia che lo aveva già aiutato in The Tree of Life. Terrence Malick, però, non sarà a Venezia. Non è nella sua tradizione “accompagnare” i suoi film e poi è impegnato su nuovi progetti: nel 2017, ad esempio, uscirà Weightless, il cui cast stellare è costituito da Michael Fassbender, Natalie Portman, Cate Blanchett, Ryan Gosling, Christian Bale, Rooney Mara.

Oggi al Festival del Cinema di Venezia 2016 l’attenzione è rivolta in particolare a Jackie, il film di Pablo Larrain che racconta la storia della vedova di John F. Kennedy. Il regista e l’attrice Natalie Portman sono io protagonisti assoluti della serata al Lido, ma Larrain durante la proiezione del film in Sala Grande non ci sarà: «Non guardo mai i miei film, non resto nemmeno durante le proiezioni ufficiale, anzi solitamente mi nascondo dietro un albero o sopra», ha rivelato il regista a Comingsoon. In ogni caso Larrain non vuole che Jackie venga definito un biopic: per il regista si tratta dello «studio di una donna incredibile in circostanze straordinarie». L’approccio del regista non è stato patriottico, né il suo obiettivo è stato quello di insegnare la storia agli studenti. Ha raccontato la storia di Jacqueline Lee Bouvier Kennedy trovando un equilibrio tra la libertà di espressione e il rispetto della protagonista del suo film.

Natalie Portman è protagonista del Festival di Venezia 2016 con due film, uno in concorso ‘Jackie’, e uno fuori concorso ‘Planetarium’. La storia di Planetarium, è quella di due sorelle che, nella Parigi degli anni Trenta, si spacciano per medium. Kate e Laura Barlow stanno concludendo un giro del mondo quanto André Korben, un potente produttore cinematografico francese, le ingaggia per girare un film. Entrate nel vortice del cinema, le due sorelle non si accorgono di ciò che si sta preparando per l’Europa. Natalie Portman è un’attrice, modella e regista israeliana naturalizzata statunitense. Nel 2003 si è laureata in psicologia. Il suo primo ruolo di attrice fu nel film d’azione francese del 1994 Léon. Nel 2005 Natalie Portman ha ricevuto una nomination agli Oscar come Migliore attrice non protagonista e ha vinto un Golden Globe per la migliore attrice non protagonista per Closer. Nel 2011, per la sua interpretazione ne Il cigno nero, ha vinto il Golden Globe come migliore attrice in un film drammatico, lo Screen Actors Guild Award come migliore attrice cinematografica e il Premio Oscar come migliore attrice protagonista.

C’è attesa oggi al Festival di Venezia 2016 per il film ‘Jackie’ in cui Natalie Portman interpreta Jacqueline Kennedy nei quattro giorni successi all’attentato mortale al marito, il presidente Usa John F. Kennedy. Natalie Portman è già stata alla mostra del cinema nel 2010 quando presentò Il cigno nero. Oltre a ‘Jackie’, in concorso alla 73esima mostra del cinema, l’attrice israeliana porta al Festival di Venezia 2016 anche il film ‘Planetarium’, un thriller ambientato nella Francia degli anni ’30 diretto dalla regista Rebecca Zlotowski. Si tratta di due storie ambientate in un passato in cui le donne dovevano lottare. A proposito dei suoi ruoli cinematografici, in un’intervista a Vanity Fair, Natalie Portman racconta di non amare rivedere i film in cui recita: “Lo faccio una volta, prima della promozione, giusto per guardare il film intero e sapere di che cosa parlo, ma poi mai più, per carità”. (clicca qui per leggere tutto)

Al Festival di Venezia 2016 oggi è il giorno di Natalie Portman, protagonista di ‘Jackie’: l’attrice veste i panni della First Lady Jacqueline Kennedy. Il film è firmato dal regista cileno Pablo Larrain e si concentra sui quattro giorni successivi all’attentato di Dallas del 1963, quando fu assassinato il marito, il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy. ‘Jackie’ dovrà affrontare la disperazione per l’attentato al marito e lotterà contro il proprio dolore per riconquistare fiducia e consolare i figli. Nel cast del film presentato al Festival di Venezia 2016 oggi presente anche l’attore Peter Sarsgaard che interpreta il ruolo di Robert Kennedy, fratello di John. Natalie Portman, attrice israeliana naturalizzata statunitense, si presenterà sul red carpet della 73esima edizione della Mostra del Cinema. La Portman presenta al Festival di Venezia 2016 anche il film francese, diretto dalla regista Rebecca Zlotowski, ‘Planetarium’: un thriller ambientato nella Francia degli anni ’30.

Continua il Festival di Venezia 2016 che anche per questa giornata di mercoledì 7 settembre 2016, è pronto ad attirare migliaia di turisti, visitatori ed appassionati di cinematografia. Le proiezioni di prim’ordine, i vip ed i loro look: tutto di Venezia parla in questi giorni la lingua del grande schermo. Per questo appuntamento infrasettimanale, Venezia 73 proporrà in Sala Grande la proiezione di Voyage of time: life’s journey del regista Terrence Malick con Cate Blanchett, documentario in gara ed in contrasto con la pellicola cilna Jackie di Pablo Larrain e con John Hurt, Natalie Portman, Greta Gerwig e Peter Sarsgaard. Due lavori in perfetta antitesi, dove Malick affronta un’avventura spaziale con immagini suggestive in grado di donare un’esperienza sensoriale di un possibile futuro. Il lavoro di Larrain punta invece al genere drammatico e riporta ala luce il ruolo della First Lady, interpretata dalla Portman, a quattro giorni di distanza dall’omicidio di John Fitzgerald Kennedy. Per la sezione Fuori Concorso verranno presentati invece Austerlitz del regista Sergei Loznitsa ed il film di Nick Hamm intitolato The Journey, con un cast che prevede di nuovo la presenza di John Hurt, oltre ai principali Timothy Spall, Colm Meaney, Toby Stephens e Freddie Highmore. In rappresentazione dell’Italia la regista Federica Di Giacomo che presenterà il suo Liberami per la sezione Orizzonti ed al fianco di Kekszakallù del regista argentino Gaston Solnicki. 

La maggiore presenza italiana si avrà oggi al Festival di Venezia 2016 nella sezione dedicata alla Settimana della Critica, a partire da Maria Giovanna Cicciari che presenterà il suo Atlante 1783, alle 9 in Sala Perla. Alle 14, Edoardo Ferraro presenterà il suo film Colazione sull’erba, con Giacomo Bottoni, Riccardo Pandolfi, Giorgia Torregrossa, Francesco Melchiorri e Davide Dentamaro. A chiudere il circuito sarà invece Vincent Piron con Prank, un film canadese con Etienne Galloy, Simon Pigeon, Costance Massicotte e Alexandre Lavigne. Grande attenzione invece rivolta al nuovo film di Michele Santoro dal titolo Robinù, un documentario in cui i diversi protagonisti si concentreranno sul tema Camorra e la nuova generazione mafiosa emergente. La proiezione avverrà alle ore 21 in Sala Giardino. Come sempre Venezia si potrà vivere anche sotto diversi aspetti, tutti inerenti al mondo del cinema. Alla Scuola Grande della Misericordia è prevista infatti la festa tradizionale ed annuale di Ciak, il mensile diretto da Piera Detassis. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori