GERARD DEPARDIEU/ Ospite nel programma di Paolo Bonolis: sarà Bach in un film di Eric Styles (Music, oggi 11 gennaio 2017)

- La Redazione

Gerard Depardieu, l’attore francese sarà ospite nel programma in onda su Canale 5 condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. Cosa ci riserverà? (Music, 11 gennaio 2017)

music_paolo_bonolis
Paolo Bonolis a Music

Stasera potrebbe parlare anche dei suoi prossimi progetti ospite nel nuovo programma di Canale 5 Music condotto da Paolo Bonolis con il solito instancabile aiuto di Luca Laurenti. Tra i tanti film a cui sta lavorando l’attore francese ce n’è uno che sicuramente stuzzica la fantasia. Sarà infatti il grande musicista J.S.Bach nel film diretto da Eric Styles che nel cast vede anche Max von Sydow e Marianne Sagebrecht. Staremo a vedere se anticiperà alcune cose su questo film che di sicuro crea molte aspettative in un pubblico che da sempre apprezza un attore poliedrico come Gerard Depardieu. Questi infatti in carriera è riuscito ad alternare parti comiche ad altre altamente drammatiche fino a spingersi anche nelle tinte orrorifiche. Vedremo come se la caverà in questo film biografico.

Tra gli ospiti più attesi della serata di Music, programma condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti, ci sarà anche l’attore francese Gerard Depardieu che sicuramente è un personaggio sempre molto atteso dal pubblico. L’uomo di recente è stato protagonista di un successo incredibile in patria, ma anche in Italia, con la serie televisiva Marseille. In questa Depardieu interpreta Robert Taro ex sindaco di Marsiglia per venti anni che si ritrova a sfidare in campo politico un suo ex pupillo. La serie è diventata un vero e proprio cult in poco tempo anche da noi grazie alla piattaforma Netflix che ha trasmesso le otto puntate dal cinque maggio del 2016. Staremo a vedere se stasera proprio Gerard Depardieu tornerà a palrare della serie e se magari ci saranno delle sorprese in merito, magari l’annuncio della seconda stagione.

Ospite della nuova trasmissione “Music” di Paolo Bonolis ci sarà l’attore francese Gerard Depardieu. Figura di spicco del cinema francese degli ultimi anni, Gerard Depardieu nasce a Chateauroux nel 1948. Le origini umili della sua famiglia rendono Gerard una testa calda in età adolescenziale, in cui furti e sbornie varie accompagnano le giornate trascorse per le strade della città; stanco di questa vita sregolata e senza senso, però, Depardieu si lancia nel teatro e si trasferisce a Parigi, dove frequenta la scuola di Jean Laurent Cochet. Dopo gli anni di gavetta e di esperienza nello studio, Depardieu riesce a fondare una compagnia “Cafè de la gare”, con cui ottiene i primi riconoscimenti locali. Il vero e proprio debutto cinematografico, invece, corrisponde ad una parte nel film I santissimi del 1973, con cui arriva il meritato successo nazionale. Nel 1976 Bernardo Bertolucci lo vuole in Novecento parte I, in cui Depardieu affianca attori del calibro di De Niro e Lancaster; il film è un grande successo e la critica accoglie con entusiasmo la prova di Depardieu, che ottiene così una discreta fama internazionale. Nel 1981, grazie al film La signora della porta accanto, la popolarità di Depardieu cresce in maniera esponenziale tanto da essere definito a più riprese il miglior attore francese della sua generazione. Nel 1990, grazie ad un’ottima prova, fra le migliori della sua carriera, nei panni di Cyrano de Bergerac, Gerard Depardieu ottiene una nomination agli Oscar come miglior attore nel film omonimo diretto da Jean-Paul Rappeneau e la vittoria del prestigioso Premio César. Ad Hollywood Depardieu si affaccia con poche pellicole, come Green Card-Matrimonio di convenienza, in cui ottiene il Golden Globe, e 1492: la conquista del Paradiso. Negli anni Novanta la sua fama ottiene complessivamente una crescita non indifferente e, nel 1997, gli vale la conquista del Leone d’oro alla Carriera al Festival del cinema di Venezia. Negli ultimi anni, invece, ha ottenuto grande riscontro a livello commerciale per la saga di Asterix e Obelix, in cui Depardieu interpreta il forzuto e corpulento Obelix. 

Da sempre personaggio controverso e particolare anche al di fuori del set, Gerard Depardieu si è sposato più volte ed ha avuto diversi figli dal 1971 ad oggi: il primogenito, Guillaume, morì nel 2008 a soli 37 anni a causa di una salute mai integra e di una personalità tormentata sin dalla giovinezza. Nel 2012 Depardieu è stato anche al centro di un caso mediatico quando ha deciso di spostare la sua residenza da Parigi in Belgio per evitare la pesante tassazione sui redditi alti introdotta da Hollande; l’amico Vladimir Putin si è dichiarato disponibile ad accogliere Depardieu e a concedergli la nazionalità, fatto poi effettivamente avvenuto nel 2013 con tanto di festa e pranzo con il premier russo. Gerard Depardieu, a differenza di tanti altri interpreti francesi, ha sempre avuto un rapporto freddo con Hollywood e molto più importante con l’Italia, in cui ha lavorato in diverse pellicole e con diversi personaggi di grande rilievo. L’attore francese, che fra l’altro possiede una residenza nel centro storico di Lecce, torna dunque nel nostro Paese in qualità di ospite di Music; ai microfoni di Bonolis, dunque, conosceremo anche il suo rapporto con la musica e come ha influenzato la sua grandiosa carriera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori