Arrow 5 / Anticipazioni puntate 7 febbraio e 31 gennaio: così si comincia, Prometheus minaccia Oliver e il suo team…

- La Redazione

Arrow 5, anticipazioni puntata del 31 gennaio 2017, in prima Tv assoluta su Italia 1. Oliver simula la propria morte per trarre in inganno Church: lo aiuterà Christopher…

arrow5_facebook
Supergirl, The Flash e Arrow

ARROW 5, ANTICIPAZIONI PUNTATA 7 FEBBRAIO 2017: 5×06, “COSÌ SI COMINCIA” – Il prossimo appuntamento con la quinta stagione di Arrow è fissato per il prossimo martedì, 7 febbraio 2017, sul piccolo schermo di Italia 1: verrà trasmesso il sesto episodio della serie dedicata al vigilante di Starling City, dal titolo “Così si comincia”. Le anticipazioni rivelano che Diggle, Felicity e Oliver proveranno a mettersi sulle tracce di Prometheus, un assassino (il pubblico lo conosce già) che uccide – apparentemente senza una logica – utilizzando delle stelle acuminate. Naturalmente, il nuovo villain di Arrow sarà in grado di creare allarme tra tutti i cittadini di Starling City, e anche rabbia tra le reclute di Freccia Verde, dal momento che – almeno inizialmente – non verranno affatto informate di quello che sta succedendo. Sarà per proprio Curtis a scoprire però la logica con cui Prometheus organizza i suoi omicidi: è tutto strettamente collegato alla lista che il padre di Oliver gli aveva lasciato prima del loro naufragio sull’Isola… Curiosi?

Arrow passerà da una minaccia all’altra, con un abile piano che gli permetterà di conservare la vita: la puntata della serie in programma stasera – martedì 31 gennaio 2017 – sul piccolo schermo di Italia 1 vedrà sfilare due dei super cattivi della quinta stagione. Tobias Church ha rapito Rene e ha tutte le intenzioni di scoprire, tramite il suo allievo, chi si nasconde sotto il cappuccio del vigilante di Starling. Arrow non si tirerà indietro e si metterà sulle sue tracce, mentre qualcun altro – il terribile Prometheus – proverà a crearsi un vantaggio. Anche lui vuole mettere le mani su Oliver Queen, e sfrutterà Church per conoscere la sua vera identità: in una delle scene che vedremo più tardi, non mancherà un avvertimento all’uomoda parte del nuovo criminale sconosciuto, con il volto coperto. Lo avviserà che deve smetterla di provare ad uccidere Arrow, senza successo: fortunatamente Oliver aveva previsto tutto, e Church sarà arrestato di conseguenza senza che lui rimanda offeso. La fine di Tobias, però, non sarà certo delle più eclatanti: dopo essere riuscito a scoprire che Arrow è proprio Oliver, verrà ucciso da Promethues. Clicca qui per vedere il video di Sneak Peek di Arrow 5×05, “Bersaglio umano”.

Rene è stato rapito: il nuovo episodio di Arrow 5, che prenderà il via stasera – martedì 31 gennaio 2017 – sul piccolo schermo di Italia 1, sembra mettere davvero tantissima carne al fuoco, almeno stando a quanto anticipano le immagini del video promo. Rene è nelle mani del nemico, e Oliver dovrà tenere tutte le reclute unite per cercare di portarlo in salvo, incoraggiandoli e motivandoli: nel frattempo, il prigioniero sembra sotto l’effetto di un’influenza mentale che ha il volto di Diggle: si tratta veramente di John? Che gli sta succedendo? Le complicanze, però, non sono finite, dal momento che il villain di Arrow – come si può ascoltare nella clip – ha scoperto la vera identità del vigilante di Starling City, e dunque punterà ad uccidere direttamente il sindaco della città. Oliver morirà davvero? Clicca qui per vedere il video promo della quinta puntata di Arrow 5, dal titolo “Bersaglio umano”.

Nella seconda serata di oggi, martedì 31 gennaio 2017, Italia 1 trasmetterà un nuovo episodio di Arrow 5, in prima Tv assoluta. Sarà il quinto, dal titolo “Bersaglio umano“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il team Arrow sorveglia gli uomini di Church (Chad L. Coleman) e riescono a catturarne uno. Arrow ha anche modo di parlare con Rory (Joe Dinicol), ma non riesce a convincerlo a rientrare nel team. Poco dopo, Lyla (Audrey Marie Anderson) e Oliver (Stephen Amell) organizzano un piano per liberare John (David Ramsey), ma Felicity (Emily Bett Rickards) non è d’accordo. Più tardi, Oliver entra di nascosto alla Palmer Tech per rubare un dispositivo di nascosto dagli altri, ma Felicity scopre tutto grazie al GPS del suo cellulare. L’ex fidanzata non è d’accordo con le sue intenzioni, soprattutto perché Diggle ha manifestato chiaramente la volontà di non essere liberato. Oliver invece le ricorda che anche lei ha degli scheletri nell’armadio da risolvere, spingendola a chiarire le cose con Rory. Anche se decide di proseguire sulla stessa linea, Evelyn (Madison McLaughlin), Curtis (Echo Kellum) e Wild Dog (Rick Gonzalez) pretendono di partecipare alla missione, ma Oliver li atterra tutti in pochi istanti e si allontana. Nello stesso momento, Church mette a segno un attacco nel magazzino della Polizia, rischiando quasi di uccidere Quentin (Paul Blackthorne) con una bomba e ruba un forte quantitativo di armi. La squadra si divide e mentre Felicity guida il team per contrastare il criminale, Oliver si introduce nella prigione militare in cui si trova John e lo libera contro la sua volontà. Felicity invece fa un primo tentativo, vano, di riavvicinare Rory alla squadra. Nel passato, Oliver finisce in cella, estorce un’informazione su Kovar ad uno dei suoi uomini e lo uccide solo perché la Bratva glielo ha ordinato. Nel presente, il team realizza che Church vuole attaccare l’Unità Anticrimine, mentre Adrian (Josh Segarra) interroga uno degli uomini di Church per scoprire il piano del criminale, ma Church irrompe con i suoi uomini. Il ritorno di Rory nel team spinge il resto delle reclute a decidere di agire per difendere la Centrale, ma Curtis viene ferito alla schiena e Wild Dog viene messo al tappeto ed infine rapito. Nel passato, Oliver inizia a fidarsi della Bratva e Anatoly (David Nykl) gli annuncia che ha completato l’ultimo test, che gli dà il diritto di considerarsi parte della famiglia. Nel presente, John viene trasportato in un nucleo sicuro dell’HIVE, Rory ha modo di parlare ancora con Felicity e le fa notare che non può vivere con il senso di colpa. Mentre Oliver giura di liberare Rene, Church sottopone il giustiziere a numerose torture elettriche.

Nel quinto episodio di Arrow 5, Oliver riuscirà a mantenere la promessa di liberare Rene, ma quest’ultimo gli rivelerà di aver ceduto alle torture di Church. Il criminale conosce quindi la sua vera identità e questo vuol dire che presto anche Prometheus ne sarà a conoscenza. L’entità infatti raggiunge Church in un secondo momento e lo elimina per evitare che il suo piano contro Arrow venga compromesso. Prima di tutto questo, Diggle suggeerirà ad Oliver di sfruttare Christopher Chance per simulare una finta morte. La guardia del corpo della Human Target è tra l’altro una vecchia conoscenza di Oliver, incontrata nel periodo della Bratva. Anni prima, Christopher gli ha infatti salvato la vita in una situazione molto critica. Church ha intenzione di colpire il Sindaco durante un evento mondano, ma grazie alla simulazione organizzata dal team, il criminale viene catturato. Prometheus tuttavia interviene durante il trasporto e lo preleva. Intanto, la giornalista Susan Williams inizia a fare delle indagini sul passato di Oliver e scopre che in un arco di tempo ha vissuto in Russia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori