Voyager – Ai confini della conoscenza/ Diretta streaming, Roberto Giacobbo ci porta a spasso per la Sardegna (puntata oggi, 4 gennaio 2017)

- La Redazione

Voyager – Ai confini della conoscenza, anticipazioni puntata 4 gennaio 2017: continua il viaggio nell’Italia straordinaria, dalla Rocca di Orvieto, alla Sardegna, fino a Sant’Antioco

Roberto_Giacobbo_LaPresse
Roberto Giacobbo (LaPresse)

Tra pochissimo il piccolo schermo di Rai 2 ospiterà un nuovo appuntamento con Voyager – Ai confini della conoscenza, il programma di divulgazione della seconda rete nazionale guidato da Roberto Giacobbo. La trasmissione – oltre a dedicare nuovo spazio alla nostra Italia straordinaria – si concentrerà anche sul mistero, e in particolare sulla vita extra-terrestre. Il conduttore ha avuto infatti occasione di incontrare un uomo che ha vissuto a lungo vicino all’Area 51, il posto in cui sarebbero costituti tutte le tecnologie non appartenenti a questi pianeta. Che cosa racconterà? Si discuterà anche dei presunti fascicoli relativi agli UFO e delle intenzioni della comunità scientifica internazionale. Curiosi? Vi ricordiamo che sarà possibile seguire la messa in onda di Voyager – Ai confini della conoscenza sintonizzandosi su Rai 2 alle 21.20, ma anche in diretta streaming sul web grazie al servizio offerto da RaiPlay, cliccando qui.

Sarà un’altra puntata tutta dedicata all’Italia straordinaria quella di Voyager – Ai confini della conoscenza che prenderà il via stasera – mercoledì 4 gennaio 2017 – sul piccolo schermo di Rai 2. Roberto Giacobbo, però, per raccontare la grandezza della nostra Penisola e di chi vi abita, è dovuto volare fino oltreoceano, a Las Vegas, sul suolo americano. In prime time, il conduttore spigherà come un progetto innovativo al quale hanno preso parte degli italiani sia riuscito ad evitare che la capitale del divertimento rimanesse senza acqua, un rischio concentro per Las Vegas. “Scatti dal backstage della puntata di mercoledì 4 gennaio, ore 21.20 Rai2 Un indizio: Roberto è nella capitale del divertimento…” si legge infatti su Facebook, in un post che mostra anche alcune fotografia scattate sul luogo. Chi non si perderà l’appuntamento con Voyager – Ai confini della conoscenza, per scoprire che cos’altro è pronto ad esplorare Giacobbo in prima serata? Clicca qui per vedere il post direttamente dalla pagina Facebook ufficiale del programma di Rai 2.

Roberto Giacobbo torna in scena stasera, mercoledì 4 gennaio 2017, con un nuovo appuntamento insieme a Voyager – Ai confini della conoscenza, il programma di divulgazione in onda su Rai 2 che tornerà ad occuparsi dell’Italia straordinaria, viaggiando anche oltreoceano. Ci si sposterà, per esempio, a Las Vegas, la città patria del divertimento, in continua espansione, che ha dovuto per affrontare un problema non certo indifferente, che le avrebbe impedito di sopravvivere: la mancanza di acqua. È grazie ad un progetto carico di innovazione, portato avanti da alcuni scienziati di origine italiani, che si è trovata una soluzione efficace. Le telecamere della trasmissione hanno raggiunto poi la Sardegna, a Sant’Antioco, un’isola ricca di meraviglie e splendore, alla quale sono legate anche alcune leggende che raccontano di pirati e tesori inimmaginabili e nascosti. Quanto c’è di vero in questo storie? E come mai coloro che abitano Carloforte parlano in dialetto ligure? Spazio anche al celebre pozzo presso la Rocca di Orvieto: Voyager – Ai confini della conoscenza lo esplorerà, gradino per gradino, scendendo in profondità e svelando un tunnel segreto fatto scavare da un Papa.

Non mancherà una piccola, ma interessantissima parentesi tutta dedicata al mistero, durante la puntata odierna di Voyager – Ai confini della conoscenza, in programma su Rai 2. Il tema trattato sarà quello della vita nell’universo: mentre gli Stati Uniti si interrogano se pubblicare o meno i fascicoli dedicati agli UFO, la comunità scientifica di tutto il mondo sta rilanciando alcuni programmi e progetti per la ricerca della vita extra-terrestre. Il conduttore del programma, Roberto Giacobbo, avrà poi occasione di parlare con un uomo che ha vissuto a lungo al fianco dell’Area 51, dove si dice vengano custoditi tutti gli oggetti e le tecnologie che arrivano da altri mondi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori