LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO/ Diretta streaming Cielo e trailer del film (oggi, 20 ottobre 2017)

- Cinzia Costa

La ragazza che giocava con il fuoco, il film in onda su Cielo oggi, venerdì 20 ottobre 2017. Nel cast: Michael Nyqvist e Noomi Rapace, alla regia Daniel Alfredson. Il dettaglio della trama.

la_ragazza_che_giocava_son_il_fuoco_film
Il film in prima serata su Cielo

Su Cielo continua la saga cinematografica ispirata ai libri di Stieg Larsson con la messa in onda del secondo capitolo La ragazza che giocava con il fuoco, con Michael Nyqvist e Noomi Rapace. L’attore svedese torna a vestire i panni del giornalista Michael Blomqvist: “Condivido i principi etico morali del mio personaggio. E poi adoro il fatto che sia un uomo intelligente, tattico e un buon ascoltatore. In un certo senso incarna proprio l’alterego di Stieg Larsson”, ha detto del suo personaggio in un’intervista a Film.it. Poi ha aggiunto: “Il nostro scopo era quello di portare in scena l’universo di Stieg Larsson, attraversandolo in pieno senza stravolgerlo, proprio così come lui l’aveva creato”. Nel trailer del film, clicca qui per vederlo, rivediamo Noomi Rapace nei panni di Lisabeth Salander, che sfoggia un look leggermente diverso rispetto a Uomini che odiano le donne. Ricordiamo che La ragazza che giocava con il fuoco va in onda dalle 21.15 su Cielo e anche in diretta streaming, grazie al portale della rete televisiva, cliccando qui

 

LA REGIA DI DANIEL ALFREDSON

Una pellicola di genere thriller che è stata affidata alla regia di Daniel Alfredson ed è stata prodotta da una collaborazione tra Svezia e Danimarca nel 2009 con la durata nella versione estesa di 178 minuti. Il film è stato distribuito ai botteghini e nel mercato dell’home video dalla BiM Distribuzione, le musiche sono di Jacob Groth, la scenografia è stata realizzata da Jan Olof Agren mentre i costumi di scena sono stati disegnati da Cilla Rorby. Questa pellicola ha ottenuto un ottimo successo in tutto il mondo tanto è vero che ha incassato ai botteghini circa 66 milioni di dollari e soprattutto ne è stato girato un sequel intitolato La regina dei castelli di carta diretto sempre da Daniel Alfredson, tratto dall’omonimo romanzo di Larsson e con nel cast Noomi Rapace, Michael Nyqvist e Lena Endre. Come detto il principale protagonista è l’attore svedese Michael Nyqvist nato a Stoccolma nel 1960 e prematuramente scomparso nel giugno del 2017 per via di un cancro ai polmoni. L’attore è diventato celebre in tutto il mondo per aver interpretato il personaggio di Mikael Blomkvist nella trilogia cinematografica Millennium. Tra gli altri film di spessore che ne hanno caratterizzato la carriera ricordiamo Arn – L’ultimo cavaliere, Mission Impossible – Protocollo Fantasma, John Wick e Colonia.

NEL CAST NICHAEL NYQVIST E NOOMI RAPACE

La ragazza che giocava con il fuoco va in onda su Cielo oggi, venerdì 20 ottobre 2017 alle ore 21.15. Si tratta di un film svedese realizzato nel 2009 con la regia di Daniel Alfredson il cui soggetto è basato sull’omonimo romanzo scritto da Stieg Larsson nonché seguito di Uomini che odiano le donne, mentre la sceneggiatura è stata adattata da Ulf Ryberg. Nel cast sono presenti Michael Nyqvist, Noomi Rapace, Lena Endre e Sven Bertil Taube. Il film è stato prodotto da Lone Korslund in collaborazione con Jon Mankell e Peter Nadermann. Ma ecco nel dettaglio la trama del film. 

LA RAGAZZA CHE GIOCAVA CON IL FUOCO, LA TRAMA DEL FILM

Lisbeth dopo aver vissuto gli ultimi dodici mesi in una bellissima località dei Caraibi fa il proprio ritorno in Svezia nella città di Stoccolma per cercare di chiudere i conti con il proprio passato. In particolare prima decide di intestare alla ex amante Miriam la propria casa e quindi va dal tutore legale Bijurman per metterlo con le spalle al muro ricordandoli quali sono i suoi obblighi. Tuttavia per Lisbeth sono in arrivo nuovi problemi che sembrano schiacciarla. Due giornalisti di una importante rivista svedese chiamata Millennium, che stavano indagando sul mercato del sesso in Svezia, vengono ritrovati senza vita. I due sono stati uccisi da una pistola sulle quali vengono rinvenute le impronte digitali di Lisbeth che quindi diventa la principale indiziata. A contribuire i sospetti sul proprio conto c’è il fatto che la polizia non riesce a rintracciarla per sottoporla ad un interrogatorio oltre al fatto di essere stata in passato spesso e volentieri protagonista di comportamenti violenti deprecabili. L’unico a credere nell’innocenza della donna è il direttore della stessa rivista, Mikael, che nonostante i fatti sembrano non lasciar alcun dubbio avendo avuto a che fare con lei, crede fermamente che sia estranea a quanto successo e quindi vittima di un tentativo di incastro. Tra l’altro Mikael essendo a conoscenza del carattere di Lisbeth ed in particolar di trasformarsi in una persona molto violenta quando ha paura, si mette ad indagare sul caso per capire dove si possa trovare in maniera tale da arrivare da lei prima della polizia. Nel corso delle sue indagini Mikael si troverà non solo ad avere a che fare con pericolosi criminali ma conoscerà molto meglio l’indole di Lisbeth ripercorrendo alcuni situazioni drammatiche che hanno caratterizzato la sua vita e di come lei stessa abbia covato nel corso degli anni un profondo desiderio di vendetta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori