Yara/ Valentina Bellè e l’escalation verso il successo (Sirene)

- Silvana Palazzo

Valentina Bellè è Yara in Sirene: dall'ossessione per il tritone Ares all'amicizia con il bel Salvatore. Le ultime notizie sull'attrice e sul personaggio interpretato nella fiction Rai

valentina_belle_sirene_cs_2017 Valentina Bellé è Yara in Sirene

In onda su Rai Uno la prima puntata di Sirene, serie televisiva diretta da Marengo. Valentina Bellè, giovane e talentuosa attrice, è tra le protagoniste: interpreta la sirena Yara. Intervistata da L’Arena, l’artista ha parlato del successo che sta vivendo: “In realtà non me ne sto nemmeno rendendo conto, in cinque o sei anni è cambiato tutto. Il sogno ci ha messo pochissimo a diventare realtà”. E come si gestisce questo successo? “Non lo so ancora, spero di essere preparata: io volevo fare l’attrice ma non pensavo a tutto il resto, c’è tanto altro al di fuori del set che non amo molto, mi piacerebbe fare il mio lavoro con una faccia e la mia vita con un’altra, voglio restare con i piedi per terra”. Infine, una battuta sul modello cinematografico al quale si ispira: “Meryl Streep, da sempre. Non solo come attrice, ma anche a livello umano, come approccia il mondo, ogni tanto riguardo le sue interviste per darmi la carica”. (Agg. Massimo Balsamo)

IL RETROSCENA SUL PROVINO DI SIRENE

Valentina Bellè sarà Yara in Sirene, serie televisiva in onda questa sera su Rai Uno con la prima puntata. La giovane attrice, molto impegnata nelle ultime settimane sui set, ai microfoni di Elle ha rivelato un retroscena: “E pensare che non volevo nemmeno fare il provino perché era un periodo in cui mi sentivo molto fragile, sballottata di qua e di là”. Un progetto che però ha affascinato la bella attrice: “Cotroneo ha creato un mondo marino matriarcale in cui le donne comandano e ha messo al centro una famiglia di sirene, mamma e tre figlie, raccontandole con la sua scrittura surreale. Non sapevo se avrei potuto sostenere un’intera serie, né se sarei stata capace di recitare in una commedia”. Un dubbio risolto in che modo? “Ma ho ascoltato il cuore e la pancia, e si è rivelata una delle lezioni più grandi della mia vita: mi ha insegnato ad essere leggera”. Infine, una battuta sul collega Luca Argentero: “Una bella persona, per niente vanitoso. Gli uomini che sanno di essere belli invece sono insopportabili”. (Agg. Massimo Balsamo)

SALVATORE LA CAMBIERA’?

I fan sono già pronti a scippare Yara e Salvatore, la coppia protagonista del nuovo Sirene al via propro oggi su Rai1. Una commedia romantica dalle tinte social che porterà in prima tv 4 sirene a caccia del loro tritone e, in particolare, del fidanzato di Yara che da sempre lo ha trattato come si trattano gli uomini in fondo al mare ovvero comandandoli e tenendoli sulle spine. Una volta arrivata sulla terra, Yara dovrà fare i conti con tutti i suoi pregiudizi soprattutto quando sulla sua strada incontrerà un vero e proprio latin lover che, però, sogna il vero amore: il bel Salvatore. I due sono pronti a farci sognare e la stessa attrice che le presta il volto, Valentina Bellè, ha scritto su Instagram un messaggio per invitare il suo pubblico a seguirla: “E ci siamo ! questa sera comincia l avventura e speriamo di avervi con noi”. Clicca qui per vedere la foto in cui ha posato proprio insieme al suo co protagonista, Luca Argentero.

LA LEGGEREZZA E LA RISATA

Tra i personaggi principali di Sirene, la nuova fiction fantasy di Raiuno, c’è Yara, interpretata da Valentina Bellè. L’attrice conosceva già bene il mondo delle serie tv, avendo avuto un ruolo prima ne I Medici e poi in Grand Hotel, eppure ha raccontato di essere arrivata piena di paure sul set di Sirene. «Temevo di non sapermi confrontare con un ruolo comico», ha raccontato la giovane interprete nell’intervista rilasciata a Rolling Stones. Con l’aiuto di Luca Argentero, con cui ha lavorato anche ne Il Permesso, è riuscita a sciogliersi. «Sirene è una serie surreale, divertente. Mi ha fatto riscoprire il valore della leggerezza e della risata», ha proseguito Valentina Bellè, che ha dovuto lavorare molto sulla sua micromimica facciale, visto che si sente troppo espressiva. Il ruolo della sirena Yara le è servito: «È stato uno dei ruoli più importanti per la mia crescita, perché mi ha fatto scoprire dei lati di me e della vita che avevo trascurato. Soprattutto, mi ha dato la possibilità di lasciarmi andare, di prendermi meno sul serio».

LA TRASFORMAZIONE NELLA SIRENA YARA

Prende il via oggi su Raiuno la nuova fiction Sirene, serie tv in sei puntate che racconta la storia di un gruppo di sirene che approdano dal mondo marino a quello terrestre. Tutto ha inizio quando Ares decide di lasciare le acque di New York per approdare in quelle di Napoli. Valentina Bellè interpreta la sirena Yara, abbandonata dal bel tritone: «Trasformarsi in una sirena per un’attrice è un bellissimo regalo che la produzione, la Rai e gli sceneggiatori ci potesse fare, perché è proprio creatività allo stato puro, ti devi inventare tutto, ti puoi divertire, puoi fare quello che vuoi», ha raccontato l’attrice nel corso di un’intervista a RaiPlay. Un altro regalo è aver potuto lavorare con un grande cast, nel quale spicca la presenza ad esempio di Ornella Muti. «Tra noi “sirene” c’è un grandissimo feeling, anche perché sono persone meravigliose, è stato molto facile entrarci in contatto e stringere amicizia, essere molto sciolti. E quindi posso dire che non mi poteva andare meglio a livello di colleghe», ha raccontato l’attrice. Valentina Bellè ha poi svelato di aver lavorato anche “fisicamente” per Sirene: «Per caratterizzarmi a livello di movimento ho cercato di restituire quello stordimento, fisicamente, dando una sorta di rigidità e di movimenti molto secchi, molto veloci, come poi fa il pesce quando ha paura, che si sposta molto velocemente».

IL PERSONAGGIO DI SIRENE: CHI È YARA

Yara è la sirena destinata a proseguire la specie, eppure non sa molto dell’amore, che del resto è una prerogativa degli esseri umani. Con un carattere poco incline al compromesso, si ritrova a dover fare i conti con l’abbandono di Ares, che avrebbe dovuto regalarle una vita felice da vivere con tante piccole sirene e piccoli tritoni. Abbandona il mare e si mette alla disperata ricerca del suo promesso sposo, senza riuscire a darsi pace per quell’amore finito che si trasforma in una vera e propria ossessione. Per la madre non è fuggiasco: l’unica spiegazione che riesce a darsi è che sia stato rapito… Un umano potrebbe però insegnare a Yara cosa sia il vero amore: in Salvatore trova un uomo che non ha bisogno di essere incantato, che le suscita sentimenti fino ad allora sconosciuti, dalla passione alla gelosia. Yara riuscirà a far tornare sui suoi passi Ares? L’amicizia profonda con Salvatore potrebbe cambiare i suoi piani…





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Fiction e Serie TV

Ultime notizie