Manuel Agnelli, band / Home Visit, le scelte X Factor 11: la scelta di Sam e Sten non convince

- Raffaele Graziano Flore

Questo giovedì torna l’appuntamento con X Factor e i riflettori torneranno anche ad accendersi su Manuel Agnelli, il giudice più arcigno del talent show musicale

manuel_agnelli_palco_facebook_2017
Afterhours in concerto al Forum di Assago

Per il pubblico le scelte di Manuel Agnelli, che quest’anno becca le sua amate band, non sono delle migliori. La scelta di portare avanti i “Sem & Sten”, i particolari fidanzati che vestono uguale, non è piaciutra affatto al pubblico. Scatenate sul web le critiche, tra le quali si legge: “Che vergogna, ha mandato a casa gente fortissima per tener dentro i due ragazzi che non si sa bene cosa facciano” e ancora “Partendo dal presupposto che “Sem & Sten” sono oggettivamente scarsi rispetto agli altri, ma togliendogli gli outfit uguali in stile “Veline” ed il fatto che fanno quasi tenerezza come coppia, se fossero stati due semplici amici, non superavano neanche mezzo provino! Non facciamo gli ipocriti suvvia!”. Parte del pubblico pare infatti convinta che la coppia sia stata scelta più per un fatto di ascolti che per un reale talento. (Anna Montesano)

PRONTO A STUPIRE TUTTI

Manuel Agnelli è pronto a stupire tutti. Dopo l’esperienza dello scorso anno, il leader degli Afterhours vuole lasciare il segno nella giuria di X Factor e, in questa undicesima edizione, pur essendo consapevole che conquistare la vittoria con la sua concezione della musica sarà difficile, vuole mettercela tutto per tirare fuori dalle band che gli sono state affidate il meglio. Agli Home Visit da cui usciranno le migliori band che hanno partecipato ai provini di X Factor 2017 e che si giocheranno un futuro nella musica partecipando ai live del talent show di Sky, Manuel Agnelli ha scelto delle band talentuose, creative con le quali è sicuro di poter lavorare anche sulla personalità. A conquistare la fiducia di Agnelli sono stati i Ros, Sem & Stenn, i The Heron Temple, Ana e Carolina e i Maneskin. Le cinque band scelte per gli Home Visit da Agnelli, saranno all’altezza delle aspettative del giudice di X Factor 11? (Aggiornamento di Stella Dibenedetto).

TANTO TALENTO PER AGNELLI

Manuel Agnelli ha scelto i gruppi da portare agli Home Visit. Il leader degli Afterhours ha selezionato le band seguendo il proprio istinto, senza cercare il consenso del pubblico. Ha così messo su un team creativo, diverso e soprattutto senza voci omologate. Consapevole del grande lavoro che dovrà fare per trasformare le band in veri artisti, Agnelli ha promesso ai suoi serietà e professionalità ma mettendo le mani aventi. «Sappiate che io voglio fare un percorso sulle identità. Quindi, non solo c’è molto lavoro da fare, ma probabilmente non vincerete», ha esordito Agnelli che non vuole dare false speranze a nessuno. Le scelte di Manuel Agnelli, tuttavia, sono piaciute al pubblico. Le cinque band che hanno conquistato gli Home Visit, sono state scelte dando importanza non solo alla voce del frontman ma anche al talento musicale e alla capacità di stupire e creare degli altri componenti. Agnelli, dunque, non punta alla vittoria ma il suo team ha già guadagnato un punto in più agli occhi del pubblico (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

I GRUPPI DI AGNELLI

Manuel Agnelli ha fatto le sue scelte in vista degli Home-Visit di X Factor 2017. Il giudice ha deciso di premiare la creatività e la grande intelligenza nel modulare la voce non solo il talento. Sicuramente sono state tante le emozioni vissute fino a questo momento e tante ne vedremo ancora, ma stasera c’erano da prendere delle decisioni e il leader degli Afterhours ha fatto le sue. Vanno agli Home Visit i Ros, Sem & Stenn, i The Heron Temple, Ana e Carolina e i Maneskin. I The Heron Temple prendono subito la sedia grazie all’esibizione con Without we go, così come Sem & Stenn grazie a una bella esibizione di coppia. I Ros cantano una canzone italiana, Svalutation, e conquistano Manuel Agnelli che per far entrare loro fa alzare i Deadline induced panic. I giovanissimi Manescin invece soffiano la sedia ai Noiserz grazie alla loro personalissima interpretazione di Io vengo dalla Luna di Caparezza. Ana e Carolina invece con Ciao adios prendono il posto dei Belize. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE SCELTE PER GLI HOME VISIT

Dopo aver visto Fedez scegliere i suoi ragazzi per gli Under Uomini in vista degli Home Visit di X Factor 2017 è ora il turno di Manuel Agnelli con i gruppi. L’anno scorso proprio questa categoria vinse il talent show con il successo dei Soul System di Alvaro Soler. Manuel Agnelli per ora sta ascoltando i primi a cui concedere la sedia, ma come abbiamo visto con Fedez ci sarà la possibilità di vedere numerosi switch e quindi ottenere la sedia al momento non vuol dire niente di concreto anche se è sempre meglio che tornare subito a casa. Si parte dai The Heron Temple a cui concede subito la sedia grazie all’interpretazione di Without we go. Salta la sedia invece per The Sunset ed El Cartel che tornano a casa. Ottengono la sedia i Deadline induced panic e anche gli Stereotapes. Quelli che hanno convinto di più fino a questo momento sono i Sem&Stenn e i Noiserz che vanno avanti per il momento. I primi si sono esibiti in coppia e hanno dimostrato grande sintonia. I Noiserz invece hanno lavorato molto bene dal punto di vista sonoro. Vedremo ora cosa accadrà. (agg. di Matteo Fantozzi)

È DAVVERO IL GIUDICE PIÙ CATTIVO DI SEMPRE?

Manuel Agnelli, definito da molti come il giudice di X Factor più severo dopo le prime due puntate stagionali, torna giovedì sera assieme ai suoi tre sodali (Fedez, Mara Maionchi e Levante) per l’avvio ufficiale della attesissima fase dei “bootcamp”. A questo appuntamento televisivo il 51enne leader oltre che frontman della band milanese degli Afterhours arriva comunque forte del successo di pubblico e sull’onda del consenso ottenuto grazie alla tournée che ha portato avanti nel corso dell’estate e che si è conclusa ai primi di settembre (con gli show di Prato, Treviso e Fontaneto D’Agogna), prima proprio degli appuntamenti che vedranno Agnelli protagonista sul piccolo schermo: infatti, l’appuntamento per Agnelli e soci è stato speciale dato che si è trattato del tour celebrativo organizzato per i primi 30 anni di carriera del complesso indie-rock italiano e, nel corso del quale, sono state suonate dal vivo anche le canzoni contenute nell’ultimo album Folfiri o Folfox,

MANUEL AGNELLI, L’INTERVISTA CONCESSA A LETTERADONNA

Al pari degli altri giudici di X Factor, anche Manuel Agnelli è molto richiesto in questo periodo e, pure questa settimana è uscita una sua nuova intervista, dopo quella rilasciata al magazine musicale Rolling Stone proprio in concomitanza con la prima puntata del talent show musicale in onda su Sky Uno: il cantautore originario di Milano ha infatti risposto ad alcune domande del sito LetteraDonna e ha avuto modo anche di parlare dei suoi compagni di viaggio nel programma condotto da Alessandro Cattelan. Nel corso dell’intervista, infatti, il leader degli Afterhours ha spiegato che, dopo le prime audizioni, “il bilancio è molto positivo, mi hanno colpito molto i giovanissimi che mostrano come questa generazione non abbia paura di rimboccarsi le maniche”. A proposito delle due donne in giuria, invece, Agnelli ha avuto modo di ironizzare sul loro ruolo, auspicando un litigio tra la Maionchi e Levante in modo che lui e Fedez “possano lavorare in pace”. Infine, tornando serio, il giudice ha parlato dell’ottimo impatto di Levante sul programma: “Viene da un ambiente non mainstream, come me, ed è quindi la dimostrazione che X Factor vuole mettere la musica davanti a tutto”.

TRA I FORNELLI DI HELL’S KITCHEN

Non solo musica per Manuel Agnelli che oramai sta diventando un sorta di habitué del piccolo schermo, pur provenendo dalla scena underground e aver espresso, più volte in passato, la sua idiosincrasia per il mezzo televisivo: forte anche della nuova popolarità che sta ottenendo sullo scranno di giudice del talent show più celebre d’Italia, il frontman degli Afterhours ha in programma anche un’altra ospitata, questa volta di tipo “stand alone” in un altro talent, questa volta dedicata però al mondo della cucina: infatti, nel corso di un’intervista nella quale ha presentato la nuova edizione di Hell’s Kitchen (pronta a tagliare i nastri di partenza il prossimo martedì 3 ottobre su SKy Uno), Carlo Cracco ha confermato che anche lo stesso Manuel Agnelli si cimenterà tra i fornelli come “guest star”, assieme a Fabio Capello e ad altri VIP. Come se la caverà il tenebroso rocker in un contesto che sembra essere (almeno all’apparenza) lontano da quelle che sono sue abituali corde? Non resta che attendere la messa in onda delle otto puntate di cui si compone la nuova stagione del celebre kitchen show per scoprirlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori