ALESSANDRA MASTRONARDI/ “Il Red Carpet? E’ come essere nudi in mezzo a piazza di San Pietro durante l’Angelus”

- Fabio Belli

Alessandra Mastronardi intervistata dal Corriere della Sera. L’attrice: “Ho sempre evitato le proposte indecenti…” Presto sarà protagonista su Netflix con “I Medici 2”

mastronardi_facebook_2017
Alessandra Mastronardi

L’attrice Alessandra Mastronardi si è raccontata in una lunga intervista al Corriere della Sera. A 31 anni è uno dei volti più noti del cinema e della televisione italiana, forte della partecipazione a progetti di enorme successo come “I Cesaroni” e “Romanzo Criminale”. Ed ora con la seconda stagione de “I Medici” è pronta a conquistare anche l’universo di Netflix, dove pure era apparsa nella serie “Master of None 2”. E la Mastronardi si è raccontata a trecentosessanta gradi, a partire dal provino fatto con Woody Allen che la scelse per il suo film italiano “To Rome With Love”. Un’occasione nella quale Alessandra ha affermato di aver ricevuto il complimento che le ha fatto più piacere. “Ero molto nervosa perché lui ha un rapporto particolare con gli attori, non dà tante indicazioni. “Va tutto bene, devo cambiare qualcosa?”, gli chiesi. “Non ti preoccupare – rispose – se non ti dico nulla… Se ti ho scelto per me hai già vinto”. È un’iniezione di fiducia nel tuo lavoro. Da lì mi fidai del mio istinto»

ALESSANDRA MASTRONARDI: LE PUBBLICITA’ DA BAMBINA

C’è voluto tempo però prima che Alessandra Mastronardi cominciasse davvero a credere in se stessa: “È stato un produttore che ora non c’è più, Carlo Bixio, a dirmi: “Credo che tu possa fare della tua passione un lavoro”. Sono autodidatta. Non ho fatto la Scuola di cinema né il Centro sperimentale a Roma. Ho cominciato a lavorare subito, sono assolutamente figlia del set- Il giudizio altrui resta comunque la difficoltà più grande da superare. Credo che sia quello che fa più male nel nostro mestiere. La critica viene traslata e tutti gli attacchi diventano personali.” Questo nonostante una carriera da attrice iniziata da molto lontano, quando aveva 12 anni e venne scelta per alcune pubblicità, dalla Barilla ai Sofficini della Findus, un destino comune per molti attori e attrici di successo che sono stati bambini prodigio delle pubblicità. Alla faccia di un produttore che le disse: “Gli attori della tv non possono fare cinema perché il pubblico non paga quel che vede gratis.”

SOLO IL RED CARPET MI METTE IN CRISI

Alessandra Mastronardi vive a Londra e ha idee chiare su Brexit e Trump, anche se il suo mondo sono fondamentalmente il fidanzato Liam McMahon, che ha seguito in Inghilterra, ed il suo gatto Brando. Proprio lui ha subito le conseguenze della Brexit, le tante misure di sicurezza obbligate che rendono complicato anche far entrare un animale domestico nel Regno Unito. Nell’intervista Alessandra ha anche toccato un tema spinoso per molte attrici, le possibili proposte indecenti ricevute per lavorare nel cinema. “Non ne ho mai ricevute,” ha spiegato, “non sono una persona sprovveduta. Da donna annusi molto prima quando una situazione può finire male e quindi la eviti. Una famiglia alle spalle aiuta.” L’unica cosa che la imbarazza è il Red Carpet: “È come essere nudi in mezzo a piazza di San Pietro durante l’Angelus. Non sai che cosa fare. È tremendamente imbarazzante perché vedi soltanto un muro di macchine fotografiche e senti urlare il tuo nome, hai 10 secondi per fare qualcosa ma non sai bene cosa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori