The Walking Dead 8/ Non va in onda oggi, 18 dicembre: dopo Carl, addio a Rick? Uno spoiler fa tremare i fan

- Hedda Hopper

Oggi, 18 dicembre, The Walking Dead 8 non va in onda e per il prossimo episodio dovremo attendere il prossimo febbraio, ma le polemiche sulla morte di Carl non si placano

the_walking_dead_8_Carl
The Walking Dead 8

L’ottava stagione di The Walking Dead è nella consueta pausa di metà stagione mentre ancora si discute della morte di Carl, morso da uno zombie nel corso della puntata di lunedì scorso. Le critiche del web sono tante così come è tanta la delusione dei fan dello show targato ABC. Il primo a risentire di questa scelta è stato proprio il padre dell’attore che interpreta Carl, Chandler Riggs, che oltre a lanciare l’attacco agli sceneggiatori, ha di recente alimentato alcuni dubbi relativi alla possibile permanenza nel cast di Andrew Lincoln, protagonista assoluto della serie col suo Rick Grimes. “Non gli ho mai parlato molto, ma so che ha una famiglia che abbandona ogni anno, per molti mesi, per venire in Georgia a girare The Walking Dead, lasciando i suoi figli a casa in Inghilterra. Probabilmente sta diventando abbastanza stanco.” Che dopo Carl sia lui a lasciare lo show? Sarebbe di certo uno shock per i fan. (Anna Montesano)

JUDITH EREDE DI RICK?

Dopo la morte di Carl, Chandler Riggs (l’attore che lo interpreta), ha deciso di prendersi un anno sabbatico e andare a Los Angeles dove potersi dedicare alla musica e anche alla recitazione. La decisione di lasciare TWD è stata presa esclusivamente dalla produzione e non dallo stesso attore. La morte di Carl per gli autori, spiegherà anche i motivi che porteranno Rick a risparmiare Negan. Il padre di Carl infatti, vorrebbe uccidere il nemico ma di contro, la morte di suo figlio gli farà comprendere che uccidere i cattivi di certo non migliorerà il mondo. Il giovane attore che interpreta Carl, ha descritto le scene finali come le più strazianti che abbia mai girato. Nonostante questo, la sua morte sarà da eroe, lasciando a Rick un chiaro messaggio di speranza per il futuro. L’attore nonostante l’uscita di scena, ha affermato anche che il personaggio di Carl sarà presente tramite flashback nel corso della restante stagione. Judith quindi, sarà la nuova erede di Rick? La bimba infatti, potrebbe costruire con il patrigno un legame più stretto. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

L’ATTORE CHE INTERPRETA CARL RINNOVA IL LOOK

Carl muore e il suo attore ci dà un taglio. Chandler Riggs infatti, una volta terminate le riprese ha deciso di dare una bella rinfrescata al suo look che l’ha caratterizzato per tutta la sesta stagione. Terminato il suo ruolo, l’attore ha voluto mettere da parte il suo impegno con la serie, cambiando il suo aspetto. Dopo la sua dipartita, gli estimatori della serie sono rimasti davvero increduli e con l’amaro in bocca. La sua morte poi, ha sollevato dubbi e indignazione anche per la sua modalità: un banale morso di uno zombie. Mentre nel fumetto la figura di Carl è viva e vegeta, nella serie si è voluto creare un modo per movimentare le cose e dare nuove possibilità alla storia. Tuttavia, proprio il giovane Chandler Riggs, aveva affermato che la morte di Carl era nei pensieri degli autori già da molto tempo. L’attore che per moltissime stagioni ha vestito i panni di Carl, aveva anche comprato casa vicino al set e dopo la notizia, i primi giorni per lui e la sua famiglia non sono stati certo facili. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

LA MORTE DI CARL LASCIA SPAZIO A NEGAN?

La morte di Carl non convince e non piace ai fan di The Walking Dead che mai e poi mai avrebbero pensato di dover dire addio al personaggio di Chandler Riggs. I fan ancora non placano la loro ira e accusano Scott Gimple di aver rovinato tutto e questo spiegherebbe anche gli ascolti al minimo storico. Dagli Usa, intanto, arrivano novità proprio riguardo la morte di Carl e del possibile sacrificio per lasciare in vita Negan. Chi ha letto i fumetti sa bene che anche questo villain è destinato ad uscire di scena ma dopo il terremoto legato al morso di Carl, anche le sorti del personaggio interpretato da Jefferey Dean Morgan potrebbero cambiare. Negli Usa c’è già chi è pronto a giurare che la morte di Carl cambierà Rick fino a spingerlo a dare una seconda occasione a Negan graziandolo, andrà davvero a finire così?

LA MORTE DI CARL NON CONVINCE

Da oggi inizia la grande attesa dei fan per la midseason première di The Walking Dead 8. La serie è in pausa negli Usa e in Italia e questo significa che questo è il primo lunedì senza Rick Grimes e i suoi. La pausa natalizia arriva dopo lo sconvolgente episodio della scorsa settimana in cui Negan è andato all’assalto di Alexandria approfittando della situazione e presentandosi alle sue porte pronto ad uccidere e vendicarsi di Rick. Quest’ultimo è arrivato in tempo per un combattimento corpo a corpo con il villain ma, soprattutto, per ritrovare la sua famiglia nelle fogne della città solo per poi scoprire che il suo amato Carl è stato morso da una vagante e niente potrà salvarlo. La morte di Carl è rimadata a febbraio quando la serie tornerà con il nono episodio della stagione e vedremo padre e figlio dirsi addio per sempre nonostante le ultime teorie dei fan tra veleni succhiato via e immunità per il giovane. Cosa succederà a quel punto? La guerra prenderà una piega più violenta o, addirittura, questa morte potrebbe cambiare così tanto da Rick da farlo optare per una grazia per Negan?

AL VIA LA PAUSA TRA POLEMICHE E SCONTRI

Rimane il fatto che mentre la liunga pausa di due mesi prende il via ufficialmente, le polemiche per l’uscita di scena di Chandler Riggs non si placano. In particolare, il padre dell’attore aveva accusato Scott Gimple di aver corteggiato suo figlio per averlo nella serie almeno per altri tre anni e dopo avergli fatto rimandare l’Università e averlo spinto a prendere una casa in Georgia dove si tengono le riprese della serie, gli ha detto che in questa stagione sarebbe stato ucciso. Il post di accusa è subito sparito dai social ma rimane il fatto che anche lo stesso Chandler ha sottolineato di aver lasciato la serie ma non per una sua decisione confermando che proprio il produttore esecutivo ha fatto questa scelta. Rimane il fatto che l’attore ha già lasciato il set settimane fa e che lo ritroveremo solo nel primo episodio della seconda parte di stagione per poi dirgli addio. Dimenticheremo queste polemiche a quel punto?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori