CHI È GIULIA ADRAGNA / Premiati Oleifici Barbera: da Twitter tanti complimenti e qualche critica (Boss in Incognito 2017, oggi 21 febbraio)

- La Redazione

Giulia Adragna, Premiati Oleifici Barbera, Boss in Incognito 2017: sarà la nipote del proprietario a camuffarsi, ecco chi è la giovane dipendente di famiglia (oggi 21 febbraio)

Boss_Incognito_FB_r439
Boss in Incognito

Per Giulia Adragna su Twitter durante la puntata di oggi di Boss in Incognito 2017 sono arrivati tanti complimenti e qualche critica. C’è chi ha apprezzato il suo modo di fare e la sua generosità, gradito soprattutto il fatto che essendo molto giovane ha ancora la freschezza di chi si commuove per le difficoltà delle persone. Invece alcuni l’hanno ”accusata” di taccagneria e di non aver valorizzato nel giusto modo alcuni dei suoi dipendenti. Sicuramente però alla fine della puntata di oggi della versione italiana di Undercover Boss il Premiati Oleifici Barbera ne esce con dei sorrisi enormi e la soddisfazione che si sia visto come si lavora all’interno dell’azienda. Da parte sua Giulia Adragna dall’alto della sua mansione ha avuto il coraggio di mettersi in gioco dimostrando anche umiltà e grande voglia di fare oltre a un modo di essere che è in completa rottura con un mondo sempre meno attento ai particolari e che magari a volte si può definire un po’ superficiale. Clicca qui per tutti i commenti dei telespettatori del programma su Twitter.

Sta andando in onda su Rai Due la trasmissione Boss in Incognito 2017 con protagonista la ditta Premiati Oleifici Barbera con protagonista Giulia Adragna che è andata all’interno dell’azienda a cercare di capire come funzionano determinate cose e se ci sarà da fare anche degli interventi per riuscire a migliorare magari quella che è l’operatività. Quello che emerge dalla lettura dei social network è sicuramente un riscontro molto importante con il pubblico che ha risposto con grande attenzione e in molti hanno sottolineato di non conoscere moltissimo il prodotto e di volerlo provare dopo aver visto l’operatività e il cuore che ci mettono quelli che ci lavorano. Staremo a vedere se arriveranno anche delle novità in merito alle vedite proprio segnate dall’aziende in questione.

Ecco come la Sicilia entra nelle case degli italiani: grazie a Boss in incognito ed al leader del made in Italy che sarà il protagonista di questa sera. Inevitabile quindi chiedersi: chi è Giulia Adragna? Abbiamo visto come il suo carattere determinato l’abbiano portata a ricoprire ruoli importanti all’interno della Premiati Oleifici Barbera, uno spirito che senza dubbio la porterà ad entrare subito in sintonia con i dipendenti che incontrerà questa sera, sotto mentite spoglie. Un vanto per i cittadini siciliani, che non solo potranno vedere una loro connazionale sul piccolo schermo, ma potranno far conoscere meglio la lunga tradizione della lavorazione dell’olio extravergine. La domanda del prodotto, come sottolinea Il Giornale di Sicilia è in costante aumento e questo ha permesso al marchio IGP Sicilia di poter comparire sulle etichette proprio da quest’anno. Una conferma di come il Made in Sicily sia apprezzato in tutto il mondo. Un punto a favore della Premiati Oleifici Barbera, quindi, grazie alla forte presenza sul settore ed alla specializzazione maturata lungo diverse generazioni. Intanto, Giulia Adragna avrà modo di far conoscere il proprio volto a tutto lo stivale, mentre il nonno Manfredi Barbera supervisionerà il tutto. In questa puntata, il Boss in incognito incontrerà Maria Cristina per raccogliere insieme le olive, Benedetto per imparare le tecniche di imbottigliamento, Francisco per l’operazione finale di inscatolamento, Ajith e Nicolò rispettivamente per la pulizia delle cisterne vuote e la raccolta dei nocciolini. 

Giulia Adragna sarà la protagonista dell’appuntamento di oggi, martedì 21 febbraio 2017, con Boss in Incognito. La donna leader dell’azienda Oleifici Barbera e nipota di Manfredi Barbera è davvero molto giovane per un programma che per la maggior parte delle sue puntate ha visto signori maturi calarsi nei panni dell’infiltrato nell’azienda. Il suo ruolo in questa versione italiana di Undercover Boss sarà sicuramente importante e vedrà la ragazza muoversi in vari settori dell’azienda. Sarà interessante vedere quale sarà l’approccio dei dipendenti della ditta e quale sarà la decisione finale del boss. Interessante quindi capire anche le differenze rispetto alle altre puntate e importante capire come si comporterà un personaggio diverso dal solito ma comunque dotato del carisma che le proviene da una famiglia di impresari famosi da generazioni. Sarà una puntata di Boss in Incognito assolutamente da non perdere.

Giulia Adragna è la protagonista del quinto episodio del docu-reality di Rai 2 Boss in Incognito 4. Giulia Adragna è la nipote di Manfredi Barbera, erede di una delle più evolute aziende olearie del panorama internazionale, e cioè i Premiati Oleifici Barbera. Manfredi Barbera è molto conosciuto dai suoi dipendenti, e proprio per questo ha deciso di affidare il ruolo di Boss alla nipote. La Adragna è esponente della quinta generazione della storica famiglia Barbera: la giovane si è laureata in Lingue e Letterature Straniere e dopo 5 anni trascorsi a Londra, nel 2005, ha deciso di rientrare in Sicilia dalla famiglia, per seguire la sezione export dell’azienda guidata dallo zio. La ragazza ha iniziato come segretaria, ma è riuscita nel giro di poco tempo è riuscita a scalare i vertici dell’azienda e oggi guida l’Ufficio Commerciale Estero. Giulia, nel corso del quinto appuntamento con Boss in Incognito, si troverà faccia a faccia con mansioni faticose, come la raccolta a mano delle olive e la pulizia delle cisterne: come se la caverà?

Giulia Adraga si è camuffata per incontrare i dipendenti all’interno dello stabilimento di Custonaci, in provincia di Trapani. La famiglia Barbera ha contribuito a diffondere in tutto il mondo la reputazione e il gusto dell’extra vergine siciliano con i suoi Oleifici. La domanda dell’olio extravergine da parte dei mercati internazionali cresce costantemente, ed è annoverata tra il meglio della produzione “Made in Sicily”. I Premiati Oleifici Barbera vantano una clientela sparsa in 50 Paesi in tutto il mondo, e affondano le loro radici alla fine dell’800, quando i fratelli Lorenzo e Vincenzo hanno fondato la prima fabbrica alle porte della città di Palermo. Sarà proprio Lorenzo Manfredi, dopo essere stato eletto deputato alla Camera nel 1910, a lasciare le redini degli Oleifici al figlio, che oggi viene ricordato come Manfredi senior. L’attuale proprietario, di quarta generazione, porta il nome del suo precedessore. Fu proprio Manfredi senior ad introdurre nel settore oleario le bottiglie di vetro, che oggi tutti utilizzando: il Manfredi attuale, invece, ha scelto di dedicare il primo olio denocciolato al figlio, chiamandolo “Lorenzo n°5”. Anche Giulia Adragna fa parte di questa grande famiglia: come se la caverà a Boss in Incognito?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori