MORGAN VS MARIA DE FILIPPI/ Boosta dice la sua: ecco da che parte sta

- Piera Scalise

Morgan Vs Maria De Filippi, ecco le sue ultime dichiarazioni rilasciate a Il Corriere della Sera che ha pubblicato il video dell’intervista. oggi, 13 aprile

amici_morgan_alessandra_amoroso_cs_2017
Morga, Amici di Maria De Filippi

Sono in molti ad essersi esposti in favore o sfavore di Morgan dopo lo scontro nato con Maria De Filippi e più in generale con la produzione di Amici. Tra questi che anche Davide Di Leo, più noto come Boosta, professore della scuola nonchè di sostegno per i Binachi proprio al fianco di Morgan. In un lungo post la posizione del musicista è nettamente dalla parte del programma: “Non credo nell’uso di troppe parole e ho sempre faticato nelle discussioni ma sulla querelle sollevata da Morgan ad Amici mi sento in dovere di dire un paio di cose. Mesi fa, dopo una conversazione con Maria, ho accettato il ruolo di -professore- e l’ho fatto pesando le riflessioni. Ho deciso per il sì. […] L’ho fatto con serietà e amore perché io faccio musica, questo so fare e vorrei che la musica fosse sempre esigenza, urgenza, e distrazione perché no, insomma… vera colonna sonora di vita. E posso con onestà dire che ho avuto la possibilità di farlo sempre durante questi mesi. – poi continua – ai ragazzi, abbiamo il dovere di presentare la nostra visione della vita e della musica (…certo che non è l’unica…) e già lo facciamo con le nostre canzoni, che senso ha negarsi o alzarsi in piedi su fragili piedistalli? – e conclude chiaro – Estremismo e integralismo sono due parole che continuano a farmi orrore. In qualunque contesto vengano calate. Mi dispiace dovere puntualizzare le ovvietà. Ma come non si può essere in pace con tutti così non si può sempre tacere”.

La discussione su chi abbia ragione tra Morgan e Maria De Filippi sta coinvolgendo molti volti noti dello spettacolo e non soltanto quelli che con Amici hanno avuto a che fare. Tra le ultime considerazioni, a Dagospia, appare quella di Giampiero Mughini che dichiara di non aver affatto apprezzato un’espressione usata da Morgan – “Lager nazista” – per descrivere l’ambiente della scuola di Canale 5, trovandola esasperata oltre che fuori luogo. Ecco infatti che sul noto portale si leggono le sue considerazioni: “Non conosco Morgan, di cui in tanti (a cominciare dalla De Filippi) dicono un gran bene. Vorrei solo dirgli, con il massimo rispetto possibile, che quella espressione a proposito di una trasmissione televisiva a me pare eccessiva, fuori misura. – e dà allora il suo spassionato consiglio sulla questione – Plachiamo la temperatura del nostro linguaggio corrente. Se usiamo espressioni roventi come quella che ho detto, che parole dobbiamo usare quando parliamo di quello che accade in Siria oppure di un nostro conterraneo che sta per andare in Svizzera (e pagare 9000 euro) pur di chiudere una vita da malato senza speranza le cui sofferenze non hanno un limite?”.

“Mediaset ha dato mandato ai suoi legali di agire nei confronti di Marco Castoldi, in arte Morgan, per le gravi affermazioni diffamatorie rilasciate contro la società negli ultimi giorni”: è questo quello che si legge in una nota di Mediaset e riportata da Adnkronos diffusa proprio nelle ultimissime ore. Troppo forti le accuse dell’ex coach della squadra Bianca di Amici, tanto che neppure il chiarimento di Maria De Filippi (l’ultimo arrivato poche ore fa) è bastato a frenare il musicista. Ed ecco che a mali estremi estremi rimedi: Morgan viene trascinato in tribunale da Mediaset. Purtroppo la querelle continua e arriva a risvolti drastici che nessuno si sarebbe aspettato. Sicuramente arriverà a breve la risposta del cantante che non ci negherà una nuova puntata di questa avvincente storia.

La “cacciata” di Morgan da Amici di Maria De Filippi ha diviso il pubblico a metà tra chi appoggia senza dubbi la conduttrice e le sue motivazioni e chi invece crede alla versione del cantante. A svelare uleriori news sulla questione, dopo il nuovo intervento di Maria De Filippi, è Roberto Alessi, direttore di Novella 2000. Sul noto portale arriva infatti il suo videomessaggio indirizzato proprio a Morgan che – svela in anteprima – sarebbe intenzionato a ricorrere agli avvocati per riottenere il suo posto nella scuola di Amici, accusando Maria e la produzione del talent di mobbing. Nel video in questione Alessi chiede a Morgan di ripensarci, confermando che quella della De Filippi è una reale stima nei suoi riguardi, ma sono stati proprio gli allievi della squadra Bianca a chiedere che Morgan venisse allontanato perchè poco funzionale al loro percorso, richiesta che il programma non ha potuto non ascoltare visto che sono proprio i ragazzi i veri protagonisti dello show. Come risponderà stavolta Morgan? (Aggiornamento di Anna Montesano)

Troppo dure le accuse di Morgan nella diretta fatta ieri su Facebook. La querelle con Amici e con Maria De Filippi in primis non si arresta ed è ormai da due giorni che vede un botta e risposta senza esclusione di colpi. Maria De Filippi infatti non riesce a continuare a rimanere in silenzio e ad Adnkronos decide di rispondere alle ultime dichiarazioni fatte dall’ex coach della squadra Bianca di Amici. “Fino ad ora resisto nell’intento di non farmi influenzare dalle nefandezze che, come da altri previsto, sono uscite puntualmente dalla bocca di Morgan – afferma la conduttrice del talent – continuo a pensare a lui come ad un uomo pieno di doti elevate e rare e non voglio mortificare la mia intelligenza, entrando in ‘lite’ e stilando una lista di accuse (…) ho sbagliato a credere che dandogli la libertà potesse trovare finalmente modo di far conoscere se stesso e le cose che sa. A me piacciono e avrei voluto condividerle”.

Quello che però la De Filippi non accetta è che le accuse di Morgan ricadano sullo show: “Però non mi va che nel fango ci finiscano i programmi, chi ci partecipa, il pubblico che magari li segue o i tanti che ci lavorano – sostiene – questo è il mio lavoro. Non scrivo poesie, non faccio musica, non suono nessuno strumento, ma non per questo mi sento colpevole. E mentre ribadisco che non faccio tante belle cose, non faccio nemmeno quello di cui annaspando, Morgan ci accusa”. Poi però lancia l’ultima frecciata al veleno: “Una settimana fa dichiarava coram populo che Amici è la libertà, che ad Amici ha potuto fare quello che da nessun’altra parte in precedenza aveva mai ottenuto di poter fare – aggiunge De Filippi – e poi ieri invece gridava al complotto, alla macchinazione e alla manipolazione. Noi il male, lui il bene. Però noi siamo sempre noi e qualcosa non torna”.

E’ di nuovo guerra per Morgan. Mentre Maria De Filippi, dopo il comunicato ufficiale, ha deciso di tacere sull’accaduto e su Amici 2017, Morgan continua a rilasciare dichiarazioni e altro, come la stessa conduttrice aveva preventivano nei giorni scorsi. L’artista in questi giorni ha accusato la conduttrice e la sua redazione di costruire e manipolare il programma e anche i suoi protagonisti ma non è riuscita a fare lo stesso con lui che ha cercato di venire meno a questi schemi per il bene dei ragazzi ma finendo per essere “linciato”. Lui stesso durante questa movimentata intervista rivela mi hanno messo con le spalle al muro “fino al punto di linciarmi e lanciarmi tutto l’universo contro… fino a spaventarmi e boicottarmi” e ancora “con le canzoni io li ho combattuti. Lì è un film horror… mancano la cultura e l’arte” visto che nessuno ha competenza di musica o di didattica. Durante il suo monologo, Morgan prende in mano il suo telefono e legge un presunto messaggio inviato proprio alla De Filippi in cui ribadisce le sue accuse e la sua delusione: “Era troppo per te avere un modello positivo finalmente autentico dopo questi anni di fuffa, perchè lo hai distrutto? Cos’è hai avuto paura di perdere il dominio? La mia grandezza sta proprio nel fatto che a me non interessava. Anziché elevarti con me, divertirti e divertire qualcuno del pubblico, sei scaduta nel ruolo della strega del Biancaneve“. 

Morgan mette a confronto anche le sue esperienze in Rai, Sky e Mediaset. La Rai è un organo di Stato di cui bisogna avere tutela e quando qualcuno viene “scelto” è come se avesse vinto un concorso ad Amici, invece, c’è solo la tratta degli schiavi. Morgan spiega il concetto secondo il quale Maria De Filippi e i suoi usano i ragazzi, li “mettono nalla stiva delle navi, li sbattono sui banconi (la casa discografica) e li macellano per buttarli via dopo un anno”. E, infine, rivela i motivi per i quali è andato ad Amici negando di averlo fatto per soldi. Clicca qui per vedere Morgan e ascoltare le sue dichiarazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori