BANDOLERO! Dean Martin nel film su Rai Movie: trailer e diretta streaming

- Alessandra Pavone

Bandolero!, il film in onda su Rai Movie, in prima serata lunedì 1 maggio 2017. Nel cast: James Stewart e Dean Martin diretto da Andrew V. McLaglen

logo_rai_movie_2017
Sangue sulla Luna in onda su Rai Movie

È un film sicuramente interessante e che potremo seguire stasera su Rai Movie in prima serata. La pellicola del 1968 è stata diretta da Andrew V. McLaglen e nel cast James Stewart, Dean Martin e Raquel Welch. Già dal trailer, clicca qui per guardarlo nella versione originale, possiamo vedere come sia una pellicola di livello e un western che regala emozioni anche per le splendide ambientazioni. Sarà interessante capire poi come il pubblico accoglierà un film che comunque ha dato tanto alla storia del cinema internazionale anche dal punto di vista della regia. Si potrà seguire Bandolero su Rai Movie e anche in diretta streaming, grazie a Raiplay, sui nostri dispositivi mobili come pc, tablet e smartphone cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

Su Rai Movie va in onda il film del 1968 Bandolero che è diretto da Andrew V. McLaglen e con nel cast James Stewart, Dean Martin, Raquel Welch e anche George Kennedy. Film del 1968 di genere western è sicuramente una pellicola molto interessante da seguire dall’inizio alla fine. Il regista di Londra classe 1920 è sicuramente un autore rilevante che ha fatto la storia del cinema, dimostrando di essere artista di spessore e valore unici. Il suo debutto è arrivato nel 1956 con Il vendicatore dell’Arizona e subito è un grande successo. L’esplosione però arriva nel 1966 con Rancho Bravo. Tra i suoi film di respiro c’è sicuramente I 4 dell’oca selvaggia del 1978 e anche Sahara del 1983. Vedremo se il pubblico gradirà Bandolero. (agg. di Matteo Fantozzi)

Bandolero! È un bel film western interpretato da James Stewart e Dean Martin, e prodotto nel lontano 1968 dalla Twentieth Century Fox Film Corporation compagnia di produzione che spopolava in quel periodo negli States. Il film che è diretto da Andrew V. McLaglen si basa su un soggetto scritto da Stanley Hough, e vede la sceneggiatura di James Lee Barrett. Belle le musiche composte da Jerry Goldsmith, per un film che è stato programmato diverse volte sui canali televisivi italiani, riscuotendo sempre un ottimo successo. 

La trama inizia con una rapina fallita, l’azione criminosa che sei malviventi della banda di Dee Bishop volevano effettuare in una banca di Valverde in Texas, porta in dote la morte di uno dei rapitori e di un cliente, e l’arresto degli altri cinque. Ad occuparsi della custodia dei malviventi è lo sceriffo July Johnson, uomo che però è da sempre innamorato della donna del cliente ucciso. Il giorno dopo un cow boy intercetta casualmente una conversazione tra due persone, uno è il boia incaricato dell’esecuzione dei cinque rapinatori superstiti, boia che era stato chiamato stante la condanna a morte decretata dalle autorità per i cinque sopravvissuti. Nel viaggio di avvicinamento a Valverde il boia viene ucciso dall’uomo, con questi che ne prende il posto. Egli si presenta allo sceriffo, e dopo essere stato riconosciuto da Bishop chiede al tutore dell’ordine di sequestrare tutte le armi dei paesani, adducendo come scusa il fatto che i criminali devono essere giustiziati tramite impiccagione, e non certo a fucilate a causa di qualche paesano ubriaco, lo sceriffo acconsente. La sera stessa l’uomo incontra la vedova del cliente, la Signora Stoner una donna vista come scontrosa dai cittadini di Valverde, e fa la sua conoscenza. Il giorno dopo durante gli attimi che precedono l’impiccagione il boia riesce a far avere al capo della banda una pistola, con questa Bishop sequestra lo sceriffo, e dopo aver liberato i suoi compagni ed essersi impossessato delle armi dei paesani riesce a scappare, nella confusione il finto boia rapina la banca e indisturbato si allontana. La banda durante la fuga non riesce però ad evitare la pazzia di alcune persone che erano su un carro, rapiscono la signora Stoner, questo li rallenta e permette ai cittadini infuriati di raggiungerli, cosa che porta ad un pauroso scontro a fuoco. In aiuto della banda interviene ancora una volta il finto boia, che da una collinetta sopraelevata riesce da solo a frenare l’irruenza dei cittadini. L’inseguimento continua a questo punto solamente con lo sceriffo e dieci volontari, gli altri paesani ricevono infatti l’incombenza di riportare indietro i feriti. Nell’inseguimento intervengono però alcuni banditi messicani, (chiamati in maniera dispregiativa bandoleros) i quali odiano tutti i gringos (gli americani). I messicani uccidono in tale frangente due inseguitori che avevano deciso di tornare indietro. L’epilogo è sanguinario in un clima di “tutti contro tutti”, i messicani assaltano i banditi, e a loro volta devono difendersi dagli inseguitori guidati dallo sceriffo, quasi tutti muoiono e a salvarsi è solamente la signora Stoner che nel frattempo si era innamorata del capo della banda, due inseguitori e lo sceriffo. Il finale vede il piccolo gruppo ritornare verso Valverde, con ognuno dei superstiti che avrà qualcosa da raccontare ai posteri. 

Alla sua uscita il film ha avuto un buon successo al box office, con incassi che hanno superato i 10 milioni di dollari, grossa cifra per l’epoca. Riprese interamente americane con le scene finali girate nelle zone desertiche dell’Arizona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori