Alessia Zecchini / La campionessa d’apnea da Fazio: i suoi record (Che fuori tempo che fa, puntata 28 maggio)

- Fabio Belli

Alessia Zecchini ospite a Che fuori tempo che fa: Fabio Fazio intervista la campionessa d’apnea, che ha stabilito il nuovo primato di 102 metri d’immersione alle Bahamas

alessia_zecchini_apnea_facebook_2017
Alessia Zecchini, chi è l'apneista da record (Foto: Facebook)

Tra gli ospiti di Che fuori tempo che fa su Rai Tre da Fabio Fazio ci sarà anche Alessia Zecchini. Questa è un’apneista classe 1992 di Roma. In carriera ha stabilito dei record davvero importanti e che dimostrano come sia una vera e propria leggenda in questa particolare specialità. Le medaglie d’oro raccolte sono ben otto. Si parte dal Kazan dove ne ha presa una per la statica, portando a casa anche un argento per la dinamica senza attrezzi e una di bronzo per la dinamica con monopinna. Nel 2014 a Tenerife arriva un oro ancora per la statica e un argento per Dinamica con monopinna. Nel 2015 a Ischia invece sono ben tre gli oro, rispettivamente in jump blue, assetto costante con monopinna e assetto costante senza attrezzi. Concludono il palmares altri tre ori a Lignano Sabbiadoro nel 2016 con Dinamica senza attrezzi, con attrezzi e con bipinne. Vediamo che racconterà stasera. (agg. di Matteo Fantozzi)

Domenica 28 maggio sui Rai 3 in prima serata spazio ad una campionessa di uno sport molto amato dagli italiani, le immersioni e l’apnea. Alessia Zecchini sarà ospite di Fabio Fazio a “Che fuori tempo che fa”, fresca del record appena fissato. Il primato mondiale è stato fissato alle Bahamas, con Alessia Zecchini che si è guadagnata l’appellativo di “donna più profonda del mondo”, grazie alla sua strepitosa performance che le ha permesso di raggiungere i 102 metri di profondità. La sua serie di successi è iniziata a Kazan nel 2013 con il primo titolo mondiale di disciplina statica e poi è proseguita fino alla tripla medaglia d’oro di Ischia nel 2015 e alle altre tre medaglie d’oro conquistate a Lignano Sabbiadoro un anno fa. Una vera escalation fino allo strepitoso primato del 2017, che le ha permesso di scrivere la storia della sua disciplina visto che con quello raggiunto alle Bahamas Alessia Zecchini detiene sette record mondiale in altrettante diverse specialità.

La presenza di Alessia Zecchini da Fabio Fazio a “Che fuori tempo che fa” potrà sicuramente aiutare tutti quei giovani che, praticando discipline sportive meno conosciute e meno pubblicizzate rispetto innanzitutto al calcio, potranno vedere come con la disciplina e la dedizione si possano ottenere risultati sulla carta impensabili. Non è un caso infatti che Alessia Zecchini sia stata l’atleta più richiesta nelle ultime settimane negli istituti scolastici, per raccontare la sua storia e spiegare come si possa arrivare, contando solo sulle proprie forze, ai massimi vertici mondiali di uno sport. E raccontare agli studenti come sia fondamentale la capacità di non mollare mai, visto che prima del settimo record del mondo fissato lo scorso 7 maggio alle Bahamas, Alessia Zecchini aveva fallito per due due volte la stessa misura.

Alessia Zecchini, ospite di Fabio Fazio a “Che fuori tempo che fa”, racconterà nei dettagli l’importanza del primato appena ottenuto, che nel mondo delle immersioni le ha permesso di abbattere quello che era un vero e proprio mito, ovvero il record di 101 metri di profondità che nell’ormai lontano 2011 era stato stabilito da Natalia Molchanova, un esempio assoluto per tutte le ragazze che si avvicinano all’apnea e allo sport delle immersioni. Raggiungere i 102 metri a soli 24 anni è un’impresa che ha consegnato Alessia Zecchini alla leggenda dello sport. La ragazza romana ha definito quello realizzato alle Bahamas come il tuffo perfetto, ma ha ricordato anche come questo risultato sia arrivato passando attraverso immensi sacrifici e soprattutto ricavando importanti lezioni dai tentativi andati a vuoto. La nuova primatista in assetto costante con monopinna di apnea racconterà dunque la sua esperienza ai microfoni di “Che tempo che fa” su Rai 3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori