Elisabetta Villaggio / Chi è la figlia di Paolo? “Stiamo contattando il Papa”

- Stella Dibenedetto

Elisabetta Villaggio, chi è la figlia di Paolo che ha annunciato la sua morte sui social dopo aver denunciato l’abbandono del padre da parte del mondo del cinema.

elisabettavillaggio
Elisabetta Villaggio, la figlia di Paolo

ELISABETTA VILLAGGIO HA ANNUNCIATO LA MORTE DEL PADRE

Paolo Villaggio si è spento nella giornata di oggi. A darne notizia la figlia Elisabetta, direttamente dal suo account ufficiale di Facebook. Successivamente, insieme al fratello Piero ha raccontato cosa faranno nel corso dei prossimi giorni in attesa del funerale e, tra le altre cose, hanno voluto spiegare per quale motivo l’adorabile Fantozzi ha lasciato questa terra. Complicazioni per colpa del diabete, questo – in sintesi – ciò che è accaduto. “Stiamo contattando il Papa”, ha concluso la donna con un mezzo sorriso intervistata dai giornalisti. Ed infatti, Paolo Villaggio voleva che il suo funerale potesse svolgersi a San Pietro e, anche le sue ultime volontà, rimangono perfettamente in linea con ciò che era il suo personaggio. Nel frattempo, a San Benedetto Del Tronto, la scorsa domenica Elisabetta Villaggio ha presentato il suo ultimo libro dal titolo “La Mustang Rossa”. L’evento ha avuto luogo presso lo chalet Kontiki e fa parte della serie di appuntamenti di Estate di Alchimie d’Arte. All’evento era presente anche il sindaco Pasqualino Piunti che si è complimentato con la scrittrice che successivamente è rimasta presso il centro cittadino, per assistere al festival “Il Bello della Musica”. La figlia di Paolo infatti, ha avuto modo proprio di congratularsi con il sindaco per l’organizzazione della manifestazione. Entrambi i figli quindi, dedicandosi alla scrittura, hanno pienamente seguito le orme del geniale padre. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Paolo Villaggio è morto per delle complicazioni del diabete, a dirlo i figli Piero ed Elisabetta. L’attore genovese infatti, ha da sempre curato molto male la sua malattia e, per colpa di una severa complicazione, non si sarebbe potuto fare molto per salvare la vita del noto comico che si è aggravato ulteriormente proprio nel corso di queste ultime settimane. “Nell’ultimo periodo non stava bene, era ricoverato da un mese e mezzo”, con queste parole i figli di Villaggio hanno informato i giornalisti sugli ultimissimi risvolti legati alla morte del padre, arrivata per tutti, come un fulmine a ciel sereno. I figli sono anche convinti che la scelta di andarsene via in questo modo, sia stata proprio voluta da lui, perché, come raccontato all’amico Antonio Ricci durante Striscia La Notizia: “Curarsi poco per spegnersi lentamente e andarsene d’estate per avere più visibilità”. Ironico, dissacrante e geniale, i figli ne riconoscono doti e qualità nonostante il rapporto molto difficoltoso: “Con papà abbiamo avuto un rapporto complesso”, hanno spiegato entrambi i figli. “A me ha insegnato a essere forte”, confida invece Elisabetta, mentre Pierfrancesco ha sottolineato che: “con papà non è stato facile dato che lui era assente come molti che fanno questo lavoro. Ma per fortuna – ha proseguito il 51enne – nell’ultimo periodo ho avuto l’occasione di stargli vicino, perché ho lavorato con lui e questo ci ha permesso di instaurare un rapporto che non c’era mai stato”. “Il diabete è stato curato poco come era nel suo carattere”, ha quindi precisato ancora una volta Elisabetta per poi concludere: “Ora lo sapete, ma non abbiamo detto nulla. Non avevamo grande voglia di fare pubblicità”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Elisabetta Villaggio, dopo aver annunciato sui social la morte del padre Paolo, ha spiegato le cause del decesso del famoso attore. “Aveva il diabete e si è curato poco e male» ha detto la figlia Elisabetta. La figlia di Villaggio ha poi spiegato che Paolo era stato ricoverato prima al Policlinico Gemelli e poi era stato trasferito nella struttura di Collina Fleming dove è morto. «Come vorrebbe essere ricordato? Con un funerale a San Pietro», hanno detto con un sorriso sulle labbra i figli di Paolo Villaggio davanti alla clinica Paideia. «Diceva spesso scherzando – ha ricordato la figlia Elisabetta – se devo avere un funerale in chiesa, lo voglio a San Pietro». Elisabetta Villaggio, nonostante il dolore, ha trovato il modo per condividere con i fans del famoso attore il suo dolore ricordando l’ironia di Villaggio che ha sempre avuto anche nei momenti bui (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Elisabetta Villaggio ha annunciato la morte del padre Paolo sui social. «Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare», ha scritto Elisabetta su Facebook dicendo addio ad un padre per il quale si era scagliata contro il mondo del cinema negli ultimi mesi. Elisabetta Villaggio è una dei figli di Paolo Villaggio. Laureata in filosofia all’università di Bologna e Cinema e Televisione a Los Angeles al USC (University of South California) ha lavorato in tv come assistente alla regia, regista, autrice e consulente per programmi Rai, Mediaset, la7. Come il fratello Pierfrancesco che ha deciso di mettere per iscritto la sua vita fatta di eccessi e problemi di droga, anche Elisabetta ha scritto un romanzo «Una vita bizzarra» pubblicato ad ottobre 2013 per il quale ha ricevuto il Premio Anassilaos alla narrativa.

Elisabetta Villaggio, lo scorso marzo, aveva alzato un polverone scagliandosi, all’insaputa del padre che non usava i social, contro il mondo del cinema, reo di essersi dimenticato di un attore che ha contribuito a rendere grande il cinema italiano. “Non starà al meglio, ma mio padre c’è. Nasce tutto dal fatto che l’altro giorno abbiamo visto in tv i David di Donatello — raccontava Elisabetta —, in particolare la premiata Bruni Tedeschi. E ho scorto nei suoi occhi un velo di profonda tristezza, amarezza e nostalgia”. Le parole di Elisabetta avevano alzato un polverone al punto che, in un post successivo, Elisabetta aveva chiarito la sua posizione: “Non volevo scatenare un putiferio. In realtà volevo solo dire che a mio padre manca molto il cinema, la sua grande passione alla quale ha dedicato tutta la vita. Grazie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori