Ciao Darwin 7/ Normali VS diversi: diretta, i Diversi trionfano sui Normali (Replica)

- Stella Dibenedetto

Ciao Darwin 7, Paolo Bonolis conduce la sfida tra i normali, capeggiati da Orietta Berti e i Diversi con Robecca Di Pasquale come caposquadra. Chi sarà il vincitore?

ciaodarwin2017
Ciao Darwin 7 - Nando Colelli tra gli ospiti

CIAO DARWIN 7: NORMALI VS DIVERSI, DIRETTA

Siamo prossimi alla prova finale. Le domande, specifica il conduttore, devono essere recuperate dall’organizzazione a cui sono state date in custodia. Le buste, consegnate a Laurenti da due inediti vestali, contengono le domande da somministrare alle due squadre. Nelle cabine di un rinnovato Rischiatutto, Giuseppe “Normale” sfida Sergio “Diverso”. A ogni risposta corretta per uno dei concorrenti, l’altro riceverà in testa una secchiata d’acqua. Il primo ad essere sommerso sarà decretato perdente; l’altro, per estensione, porterà alla vittoria la sua squadra. Le domande sono ventiquattro, e i concorrenti sono chiamati a sceglierne di volta in volta una. La sfida è agguerritissima. All’ultimo momento, del tutto inaspettatamente, i Diversi rimontano. “Nel 2861 si festeggeranno i mille anni da quale avvenimento storico?”. “La nascita del Regno d’Italia”, dice Sergio. Risposta non del tutto corretta, per cui è necessario l’intervento dell’autore Marco Salvati: “Possiamo accettarla”. L’appuntamento con Ciao Darwin è rinnovato a sabato prossimo.

Momento stacchetto musicale. I due conduttori si esibiscono in una sensuale danza accompagnati da altrettanto avvenenti vallette. Subito dopo, le due rappresentanti Orietta Berti e Rebecca De Pasquale (rispettivamente “Normale” e “Diversa”) sfilano in una semplice mise da giorno. Più interessanti le tenute da sera, un lungo abito blu per le Normali e gonna più sottogonna in vista per le Diverse. Tacco altissimo, neanche a dirlo, e décolleté che lascia ben poco all’immaginazione. Look da “ricerca della felicità”: fresco e sbarazzino per la prima squadra, sfavillante ed eccentrico per la seconda. Proposta discoteca. Questa volta, le Normali osano con una mini, mini gonna. Intimo uomo. I due outfit non sono poi molto diversi tra loro: bianco per i Normali, nero per i Diversi. Concept simile per l’intimo donna; l’unica differenza sta nella maggiore castità delle Normali. Riepilogo e poi punteggi. Clamorosamente, i Normali rimontano: 766 contro 744.

È giunta l’ora dell’attesa competizione tra il Mistico e uno dei Normali. Dopo la spiegazione delle complesse dinamiche del gioco, Federico accetta la sfida. Il concorrente, ben imbracato, verrà catapultato a una velocità “ai limiti delle possibilità umane”. I rischi: innalzamento della pressione sanguigna, perdita di conoscenza, e persino fuoriuscita degli occhi dalle orbite. L’impavido Federico affronta la prova con dignità, e Bonolis dà ordine di andare a recuperare… la salma. Entra in scena il Mistico, che come al solito si mostra più che calmo. “In quella posizione [braccia aperte, ndr], ricorda un po’ qualcun altro…”, fa notare Bonolis. A mani giunte, il Diverso affronta la prova. Il favore è unanime: il Mistico batte il Normale portando la sua squadra a 710. Laurenti si improvvisa bungee jumper, ma l’esito è tragico(mico). Il co-conduttore perde l’imbracatura, e grazie alla computer grafica finisce in un luogo non meglio precisato. Il solito dinosauro lo reclama, ma Bonolis lo scaccia via: “È andato di là, il tuo amico”.

“Se non ci fossero stati i diversi, il mondo non si sarebbe evoluto. Voi sfruttate l’originalità dei diversi”, scrive Valerio. Pronta la replica di Orietta Berti: “Al giorno d’oggi, la vera diversità è la normalità”. Prosegue il battibecco: “Essere diversi è facile, basta mettersi una maschera”. “Le vere maschere siete voi: a furia di conformarvi alla società, non siete più in grado di essere voi stessi”. La “Normale” signora sessantanovenne: “Vi siete imbrattati [tatuati, ndr] per seguire la moda; peccato che le mode passino e i segni restino”. “Normale non significa noioso. Anche noi sappiamo divertirci, con la differenza che noi riteniamo possibile farlo senza oltrepassare il limite della decenza”. “Chi sancisce questo limite? Tutto quello che facciamo noi diversi, a loro Normali dà fastidio: sarà perché anche loro, sotto sotto, vorrebbero farlo?”. Le argomentazioni si concludono con la prima vittoria dei Normali: “Il merito è senz’altro della diplomazia di Orietta Berti”, chiosa Bonolis. Dopo la réclame, sarà la volta dell’attesa sfida tra il Mistico e uno dei Normali.

Due rappresentanti dei Normali e dei Diversi vengono catapultati in un film dell’orrore. Dovranno indovinare di quale film si tratti, oltre a raccontare le sorti dei protagonisti. Il film in questione è L’Esorcista, e ai concorrenti viene richiesto di pronunciare al contrario una serie di parole. La seconda manche consiste nella messa alla gogna dei due malcapitati, sottoposti ancora a una trafila di domande di cultura generale. Il secondo film è Frankestein, e questa volta – guarda caso – si parla di anatomia umana. Neanche a dirlo, il Diverso e la Normale si beccano un’insufficienza. Terza prova; l’oggetto delle domande preliminari è Nightmare, la saga di film con protagonista Freddy Krueger. Questa volta, i concorrenti sono chiamati a “mettere le mani in pasta”, mettendo per un attimo da parte la teoria. Anche la quarta prova consiste in qualcosa di decisamente meno teorico (una gara di go-kart), ma anche in questo caso le attitudini dei due stentano a emergere. Ultima task: Equitalia. I concorrenti sono chiamati a spogliarsi e a raggiungere il centro dello studio a bordo di due bare mobili. I Diversi hanno la meglio sui Normali: 381 a 279.

La prima sfida musicale della puntata si risolve praticamente in parità. Prima dell’annuncio della seconda sfida, il “disturbatore” Laurenti rientra in scena con tanto di dinosauro in computer grafica. La seconda competizione consiste in un grande classico: i Normali sono chiamati ad attraversare un percorso a ostacoli degno di un parco divertimenti “estremo”. “Classiche” anche le incitazioni di Bonolis, tra cui la celeberrima espressione che è ormai un cult: “Vada, non cincischi!”. I Normali si battono con dignità, nonostante le poco incoraggianti risate del pubblico: “Non so quanto saranno ‘normali’ a fine sfida”. I Diversi paiono decisamente più a loro agio nel labirinto, e i pronostici degli astanti li danno per favoriti. “Incredibile la loro capacità, la loro destrezza!”, fa notare il conduttore. I pronostici si avverano: la prima sfida in esterna viene vinta dai Diversi con un notevole distacco: 159 contro 221. “Ma il percorso è ancora lungo e periglioso”.

Ciao Darwin è tornato; o meglio, è “risorto”. A un anno dalla messa in onda della settima stagione, Canale 5 ripropone le otto puntate che hanno decretato la “resurrezione” (nomen omen?) di un format che si credeva ormai morto e sepolto. E “morti e sepolti” si presentano anche i due conduttori Bonolis e Laurenti, che negli spot andati in onda nei giorni scorsi figuravano come veri e propri zombie al capezzale di una lapide recante date di “nascita” e “morte” del programma: 1998 (anno della prima edizione) e 2010 (anno dell’ultima, prima di una lunga pausa durata ben sei stagioni). Medesima scenetta all’inizio della prima puntata, che si apre con la consueta sigla “Matti!” firmata nientemeno che da Renato Zero. “In Italia, a parte i conti pubblici, tutto torna”. Paolo Bonolis entra in scena con la medesima verve che, esperienza tombale a parte, pare sia rimasta intatta. Si parte dalla presentazione delle squadre: i “Normali”, capitanati da Orietta Berti, e i “Diversi”, rappresentati da Rebecca De Pasquale. È poi la volta dell’attesissima Madre Natura, su cui Laurenti cerca di far colpo in uno dei suoi soliti esilaranti sketch.

Serata d’estate e momenti di repliche di programmi su Canale 5 con Ciao Darwin 7 – La Resurrezione. L’anno scorso il famoso programma condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti è tornato alla ribalta con tantissime situazioni interessanti e la possibilità anche di regalare momenti divertenti oltre a creare personaggi poi diventati di tendenza sul web. I due interpreti hanno dimostrato di essere ancora una volta ben assortiti e di formare una delle coppie moderne più comiche della televisione. Tra strambe prove e momenti di tensione si vivrà sicuramente una serata adatta a tutta la famiglia. iao Darwin 7 – La resurrezione va in onda su Canale 5 e potremo seguirlo anche in diretta streaming, grazie al portale di Mediaset, grazie ai nostri dispositivi mobili cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

CIAO DARWIN 7: NORMALI VS DIVERSI (REPLICA)

Pronti per divertirvi in compagnia di Paolo Bonolis e Luca Laurenti? Alle 21.10, su canale 5, andrà in onda la replica della prima puntata di Ciao Darwin 7 – L’evoluzione che metterà di fronte i Normali e i Diversi. Al termine della puntata, l’uomo del nuovo millennio sarà normale o diverso? Per stabilirlo, i concorrenti dovranno affrontare una serie di prove. Una delle più amate è quella del defilè con cui i concorrenti della squadra dei Normali e quelli della squadra dei Diversi dovranno indossare abiti adatti alle diverse occasioni. Ci sarà, così, il momento giorno, sera, discoteca ma soprattutto il momento intimo. Una rappresentante della squadra dei normali di Orietta Berti e una della squadra dei Diversi di Rebecca De Pasquale sfileranno in passerella indossando solo un completo intimo. Chi avrà la meglio tra le due formazioni? Per scoprirlo in anteprima, cliccate qui per vedere il video (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Come accade in tutte le edizioni, anche in Ciao Darwin 7, una delle prove più attesa e divertenti è sicuramente quella della Macchina del Tempo che, attraverso la bravura degli scenografi, porta due concorrenti, uno per ogni squadra, in una determinata epoca storica. Nella prima puntata, in onda questa sera e che metterà di fronte i Normali e i Diversi, i due concorrenti si ritroveranno ad essere i protagonisti di un film dell’orrore. La macchina del tempo porterà i due concorrenti nella casa dell’Esorcista dove saranno alle prese con domande riguardanti uno dei film horror più celebri al mondo. Nonostante il tema, la prova regalerà tantissimi momenti divertenti, soprattutto per la presenza di due concorrenti che non saranno ferratissimi sull’argomento. Curiosi di vedere cosa accadrà? Cliccate qui per vedere il video (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Jenny Watwood sarà la madre natura della replica della prima puntata di Ciao Darwin 7 che metterà di fronte i Normali capeggiati da Orietta Berti e i Diversi con Rebecca Di Pasquale al timone della squadra. Gli occhi del pubblico maschile, a partire dalle 21.20, tuttavia, saranno rivolti sulla bellezza statuaria di Jenny Watwood a cui è stato affidato il compito di vestire i panni di Madre Natura. Modella americana, mora e con un fisico in perfetta forma, Jenny stregherà in primis Paolo Bonolis e Luca Laurenti ma anche tutto il pubblico maschile presente in studio e quello che seguirà la puntata dal divano delle proprie case. Jenny Watwood sfilerà nello studio di Ciao Darwin 7 mettendo in mostra il perfetto lato B e anche quello A. Tra tutte le Madri Natura che si daranno il cambio in Ciao Darwin 7, Jenny è considerata una delle più belle. Cliccate qui per vedere le sue foto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Cosa c’è di meglio che una bella risata al sabato sera? Ciao Darwin 7 è l’occasione giusta per passare queste calde serate estive in compagnia di Paolo Bonolis, Luca Laurenti e dei loro programmi trash ma divertenti. La replica della fortunata settima stagione del programma andrà in onda questa sera con la puntata dedicata ai Normali contro i Diversi. E’ inutile dire che uno dei momenti più attesi è sempre quello del gioco A spasso nel tempo che permetterà ai concorrenti di sfidarsi viaggiando attraverso le ere e i periodo storici cercado di rispondere alle domande del conduttore. In questo caso il gran lavoro è quello delle costumiste che riescono ogni anno a stupirci e che oggi possiamo conoscere grazie ad un piccolo video postato sulla pagina ufficiale di SdlTv. Clicca qui per vedere il video. (Scalise Piera)

Ciao Darwin torna in onda su canale 5 con le repliche della settima stagione. Come di consueto, Mediaset approfitta dell’estate per riproporre alcuni dei programmi più amati dal pubblico italiano. Paolo Bonolis e Luca Laurenti tornano così ad occuparsi dell’evoluzione della specie con tanta ironia. Alle 21.10 su canale 5 andrà così in onda la replica di Ciao Darwin 7 – L’evoluzione che metterà di fronte i Normali e i Diversi. Il caposquadra dei normali sarà Orietta Berti mentre a guidare la squadra dei diversi sarà Rebecca Di Pasquale, diventata popolare per aver partecipato all’ultima edizione del Grande Fratello. Rebecca Di Pasquale, infatti, all’anagrafe è Sabatino e rappresenterà tutti coloro che vivono la propria vita non dando importanza alle regole imposte dalla società.

Per scoprire se l’uomo del nuovo millennio sarà normale o diverso, le due squadre dovranno affrontare le classiche prove di Ciao Darwin. Ci sarà così la prova della “macchina del tempo” in cui i concorrenti si ritroveranno a vivere un determinato momento storico, ci sarà la temutissima prova di coraggio che potrebbe coinvolgere animali o prove fisiche. Le ultime due prove, poi, come di consueto, saranno il defilè e il faccia a faccia in cui due concorrenti dovranno rispondere ad una serie di domande per regalare la vittoria alla propria squadra. A decretare la squadra vincitrice tra quella dei Normali e quella dei Diversi saranno le 200 persone del pubblico che voteranno al termine di ogni prova con un telecomando.

La regia di Ciao Darwin 7 è affidato a Roberto Cenci. A rendere ancora più spettacolare lo show sarà anche la presenza del corpo di ballo che, sulle coreografie di Marco Garofalo darà vita a dei balletti molto sensuali, a partire dalla sigla che sarà la celebre Matti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori