Striptease/ Curiosità sul film con Demi Moore e Paul Gulfoyle su Rete 4 (oggi, 30 agosto 2017)

- Cinzia Costa

Striptease, il film in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 30 agosto 2017. Nel cast: Demi Moore, Paul Guilfoyle e Burt Reynolds, alla regia Andrew Bergman. La trama del film nel dettaglio.

striptease_film
il film erotico in seconda serata su Rete 4

Una pellicola di genere erotica e drammatica che è stata diretta e sceneggiata da Andrew Bergman con il soggetto che è stato tratto dal romanzo di Carl Hiaasen. Il montaggio del film è stato realizzato da Anne Coates con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Howard Shore e con la scenografia ideata da Mel Bourne, la fotografia invece, è stata curata da Stephen Goldblatt. La pellicola è stata prodotta negli Stati Uniti d’America nel 1996 e la sua durata è di 120 minuti nella versione originale. L’attrice Demi Moore è registrata all’anagrafe come Demetria Gene Guynes. “Moore” è il cognome che ha voluto conservare dopo aver divorziato dal suo primo marito, una giovane star della musica rock degli anni ottanta, Freddy Moore. L’attrice è stata per tredici anni la moglie fedele di Bruce Willis, successivamente è convolata a nozze con Christopher Ashton Kutcher, un giovane attore americano, ma il matrimonio è durato appena sei anni. Negli ultimi tempi a Demi Moore, ancora bellissima nonostante abbia superato i cinquant’anni, sono stati attribuiti diversi flirt con uomini molto più giovani di lei tra cui l’attore inglese Alex Pettyfer e un musicista di nome Sean Friday.

NEL CAST DEMI MOORE

Striptease, il film in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 30 agosto 2017 alle ore 23.25. Una pellicola cinematografica uscita nel 1996 per la regia di Andrew Bergman. Di genere erotico-drammatico, il film, vede un cast di attori dal calibro di Demi Moore, Paul Guilfoyle e Burt Reynolds. Le interpretazioni di maggior rilievo dell’attrice statunitense sono quelle relative ai primi anni novanta, ovvero il ruolo di Molly nel film “Ghost “, quello di Diana Murphy in “Proposta indecente” al fianco di Robert Redford e quello del ten. JoAnne Galloway nel film “Codice d’onore”. “Striptease” è stato considerato dalla critica un film pessimo, tanto da meritarsi il Razzie Awards in diverse categorie. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film.

STRIPTEASE, LA TRAMA DEL FILM

Erin Grant è impiegata come segretaria negli uffici dell’FBI. Di punto in bianco viene licenziata, è un brutto colpo per Erin che già sta vivendo un periodo molto difficile, da poco si è separata dal marito e Angela, la loro figlia, è stata affidata al padre, considerato il genitore economicamente più forte. Erin è molto bella e, consapevole della sua avvenenza, per guadagnarsi da vivere accetta di esibirsi in uno strip bar della zona l'”Eager Beaver” ed è subito contesa da tanti ammiratori. Tra questi c’è David Dilbeck, un ex-deputato avanti con gli anni che perde la testa per Erin, al punto di aggredire per gelosia chiunque mostrasse interesse per lei. Malcolm Moldovsky, per fare cosa gradita alla bella spogliarellista, impone al senatore di adoperarsi affinché Erin potesse avere l’affidamento di Angela, in caso contrario avrebbe provveduto a rendere pubbliche le foto di Dilbeck che lo ritrae nel noto locale di striptease. Sulle prime il senatore sembra sottostare al ricatto ma poi, avendo legami con la mafia, ordina ad un amico spacciatore di ammazzare Moldovsky. Il caso di omicidio viene affidato al ten. Al Garcia, che si schiera a favore di Erin.

La donna fa una proposta al senatore, l’affidamento di Angela contro una sua esibizione privata sullo yacht di Dilbeck. Questi accetta ma predispone l’uccisione di Erin subito dopo aver goduto della sua sensuale performance. Il senatore non riesce a portare a termine il suo piano omicida poiché Erin si presenta sull’imbarcazione in compagnia di Shad, la sua guardia del corpo. Erin ritorna sulla nave ma non sa di essere seguita dal marito che è armato e intenzionato a riprendersi la figlia. L’uomo si scontra con un uomo del senatore e, intanto che questi discutono animatamente, Erin riesce a scappare portando con sé la bambina anche se sa di avere alle calcagne gli sgherri di Dilbeck. Preoccupati per la sua assenza e convinti che Erin sia in pericolo, Shad e il detective Garcia, si danno da fare per ritrovarla. La donna intanto si è nascosta in un vecchio zuccherificio e, grazie ad una serie di circostanze favorevoli, viene ritrovata da Garcia e portata in un luogo sicuro. Il fatto viene denunciato alla stampa, quindi Erin otterrà l’affido definitivo della piccola Angela e Dilbeck sarà finalmente svergognato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori